Olimpiadi di Londra 2012, Scherma Donne: medaglia speciale per Shin A-Lam, la coreana che piangeva in pedana

Scritto da: -

Il pianto dell'atleta coreana

Clamoroso nella scherma: la sudcoreana Shin A-LAn riceverà una medaglia speciale dalla Federazione Internazionale di Scherma (FIE) che ha ammesso l’errore nel corso della semifinale: avrebbe dovuto vincere lei, non Britta Heidemman.

Per regolamento, non si poteva fare niente. Ma a posteriori, la FIE ha riconosciuto l’onore delle armi alla spadaccina. E le verrà riconosciuto un premio apposito. Lei ha spiegato:

«Ho parlato con la FIE oggi. Non si aspettavano una situazione di questo tipo: tre stoccate in un secondo. Il loro cronometro è solamente in secondo, non in decimi di secondo. Per questo, ieri non sono riusciti a gestire correttamente la situazione, lo hanno ammesso»

Magra consolazione, no? L’errore tecnico ha riscritto la storia della scherma femminile.

Shin A-Lam, le lacrime e la solitudine in pedana

Il dramma di Shin A-Lam nelle splendide foto TM News

Britta Heidemann attende il verdetto Britta Heidemann esulta scompostaShin A-Lam sola in pedanaShin A-Lam non crede a quel che è successoScherma, il dramma di Shin A-Lam: perde, piange, resta sola in pedana, arriva quartaShin A-Lam

30 luglio 2012 - 21.57 – Come era facile immaginare, Shin A-Lam, che dopo aver occupato la pedana per interminabili minuti di solitudine è stata accompagnata fuori dall’arena dai giudici, ha perso la finale per il terzo e quarto posto: era decisamente impossibile che recuperasse la condizione.

20.42 – L’atleta coreana non lascia la pedana, anche se la vittoria è stata attribuita all’avversaria tedesca. La Corea ha sporto reclamo ufficiale, ma manca ancora il versamento della cauzione previsto dal regolamento. Le immagini sono incredibili: vedere la Shin A-Lam sola sulla pedana è una cosa tragicamente poetica, che stringe il cuore.

Scherma - Cos’è successo esattamente nella semifinale di spada?

20.16 -Nella semifinale che vedeva contrapposta la coreana Shin A-lam alla tedesca Britta Heidemann, l’incontro arriva allo spareggio. Le due atlete erano pari. Il match era sul 5-5, e le stoccate contemporanee si succedevano di continuo: la priorità era alla coreana, quindi scadendo il tempo la vittoria sarebbe andata a lei. Il tempo è praticamente scaduto, il cronometro segna appena un secondo dalla fine. C’è una prima stoccata, contemporanea. Poi una seconda, contestata, ancora contemporanea. A questo punto, senza che le atlete ripartano, il cronometro si azzera e la coreana avrebbe vinto. Ma il fatto che non fosse stato dato il via, fa sì che il cronometro venga ripristinato sull’uno. E’ come se il tempo fosse tornato indietro a un secondo dalla fine. E in quel secondo lunghissimo, la Heidemann tocca e vince.
Probabilmente, quando la Heidemann ha dato la stoccata finale il cronometro era già scaduto. Almeno, questa è stata la versione dei coreani che hanno protestato vibratamente.

L’eliminazione di Rossella Fiamingo

15:58 Aggiornamento - Niente da fare purtroppo per la nostra Rossella Fiamingo. L’azzurra è stata eliminata nei quarti di finale dalla fortissima cinese Sun Yujie. La più giovane componente della squadre femminile di spada, appena 21 anni, se l’è giocata alla pari con la numero 1 del ranking mondiale di specialità perdendo solo all’extratime 15-14 a 4 secondi dalla fine del tempo a disposizione. Questa ragazza di Catania potrà dire la sua in futuro perché si tratta senz’altro di un grande talento della scuola italiana.

Foto Scherma - Rossella Fiamingo eliminata

Foto Scherma - Rossella Fiamingo eliminataFoto Scherma - Rossella Fiamingo eliminataFoto Scherma - Rossella Fiamingo eliminata

Olimpiadi di Londra 2012: ancora buone notizie per l’Italia della scherma. Rossella Fiamingo si è qualificata per i quarti di finale della Spada donne individuali: ai sedicesimi di finale, nel tabellone a 32, ha battuto per 15 a 11 la giapponese Nozomi Nakano e poi si è imposta in un assalto ancora più agevole, sulla statunitense Maya Lawrence con il punteggio di 15-7.

Durante la giornata, non erano state altrettanto brave, però, Mara Navarria (che ha perso 14-13 nei sedicesimi di finale dalla tedesca Britta Heidemann e Bianca del Carretto, che ha ceduto a quella Maya Lawrence che poi sarebbe stata eliminata dalla Fiamingo negli ottavi.

Adesso, però, viene il difficile per la medaglia: nel calendario dei quarti, infatti, la Fiamingo dovrà vedersela con la fortissima cinese Sun Yujie, prima nel ranking mondiale. Eppure, per quanto è andata bene in questi giorni la scherma alle Olimpiadi, non ce la sentiamo proprio di non sperare ugualmente.

Foto | TM NewsShin A-Lam in lacrime in pedana da sola dopo la sconfitta

Olimpiadi di Londra 2012, Scherma donne - Il delirio finale e l\\\’alteta coreana in lacrime

Shin A-Lam in lacrime in pedana da sola dopo la sconfittaShin A-Lam in lacrime in pedana da sola dopo la sconfittaShin A-Lam in lacrime in pedana da sola dopo la sconfittaShin A-Lam in lacrime in pedana da sola dopo la sconfittaOlimpiadi di Londra 2012, Scherma donne - Il delirio finale e l\\\'alteta coreana in lacrimeL\'allenatore coreano protestaL\'allenatore coreano protestaL\'allenatore coreano protestaLa solitudine dell\'atleta coreana in pedanaLa solitudine dell\'atleta coreana in pedanaLa solitudine dell\'atleta coreana in pedanaLa solitudine dell\'atleta coreana in pedanaLa solitudine dell\'atleta coreana in pedanaLa solitudine dell\'atleta coreana in pedanaLa solitudine dell\'atleta coreana in pedanaLa solitudine dell\'atleta coreana in pedanaLa solitudine dell\'atleta coreana in pedanaLe lacrime sconsolate di Shin A-LamLe lacrime sconsolate di Shin A-LamShin A-Lam sola in pedanaIl delirio coi giudiciIl delirio coi giudiciShin A-Lam distruttaBritta HeidemannShin A-Lam in lacrimeOlimpiadi di Londra 2012, Scherma donne - Il delirio finale e l\\\'alteta coreana in lacrimeOlimpiadi di Londra 2012, Scherma donne - Il delirio finale e l\\\'alteta coreana in lacrimeOlimpiadi di Londra 2012, Scherma donne - Il delirio finale e l\\\'alteta coreana in lacrimeIl conciliabolo dei giudiciIl conciliabolo dei giudiciI due allenatori sereniIl pianto di Shin A-LamIl pianto di Shin A-LamIl pianto di Shin A-LamIl pianto di Shin A-LamIl pianto di Shin A-LamIl pianto di Shin A-LamBritta Heidemann attende il verdetto

Scherma, il dramma di Shin A-Lam: perde, piange, resta sola in pedana, arriva quarta

L\'esultanza per nulla elegante di  Britta Heidemann Britta Heidemann calmata da un arbitroShin A-Lam Britta Heidemann e Shin A-LamShin A-LamStoccata simultaneaShin attonitaShin si disperaLe lacrime inconsolabili di ShinShin, seduta sulla pedanaShin non lascia la pedanaScherma, il dramma di Shin A-Lam: perde, piange, resta sola in pedana, arriva quartaL\'atleta coreana disperataScherma, il dramma di Shin A-Lam: perde, piange, resta sola in pedana, arriva quartaShin A-Lam allontanata dai giudici Britta Heidemann esulta ancoraLa solitudine della coreana

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Olimpiadi di Londra 2012, Scherma Donne: medaglia speciale per Shin A-Lam, la coreana che piangeva in pedana

    Posted by:

    Anche questa è olimpiade... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Olimpiadi di Londra 2012, Scherma Donne: medaglia speciale per Shin A-Lam, la coreana che piangeva in pedana

    Posted by:

    magnifique Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Olimpiadi di Londra 2012, Scherma Donne: medaglia speciale per Shin A-Lam, la coreana che piangeva in pedana

    Posted by:

    Dove é finita la "cavalleria" della scherma? Ho visto tante volte avversari che cavallerescamente rifiutano una stoccata! Se la tedesca fosse stata onesta, come di tradizione nella scherma, doveva essere lei a rifiutare la vittoria! Sono sicuro che se fosse stata italiana l'avrebbe rifiutata. Un bravo alla tedesca! Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Outdoorblog.it fa parte del Canale Blogo Sport ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.