Roland Garros, Proteste e l'invasore di campo contro i matrimoni gay

Un manifestante che protesta contro la legge che permette i matrimoni gay in Francia ha invaso il campo durante la finale del Roland Garros fra Nadal e Ferrer.

Utilizzare un evento di grande richiamo, durante la partita decisiva, la finalissima, del torneo tennistico per antonomasia di Francia. La sfida fra Rafa Nadal e David Ferrer per la conquista del Roland Garros 2013, partita poi vinta in scioltezza da Rafa, è stata animata da una protesta in tribuna e sugli spalti. Durante il secondo set prima un paio di contestatori hanno mostrato un cartello interrompendo il match e costringendo il servizio d'ordine ad allontanarli fra i fischi degli altri spettatori, niente di che. Qualche minuto dopo l'episodio più clamoroso: un uomo, con una maschera bianca sul volto, è entrato in campo cercando di raggiungere la sedia dell'arbitro mentre accendeva un fumogeno rosso. Il contestatore era a petto nudo, sul corpo una scritta che contestava la legge che consente i matrimoni gay in Francia promossa dal primo ministro Hollande e approvata qualche settimana fa.

Il tema del matrimonio fra persone dello stesso sesso, con le evidenti ricadute nella possibilità che queste coppie abbiano dei figli, è al centro di violente proteste in Francia. La scelta di portare il tema al centro dell'attenzione in un evento sportivo in cui tutti gli occhi sono puntati sul campo centrale Philippe Chatrier è ovvia, anche se la regia internazionale ha attentamente evitato che i contestatori ottenessero la visibilità desiderata.

Il cartello tenuto da due ragazzi sulle tribune è stato ripreso per una frazione di secondo, il contestatore è stato completamente oscurato. L'invasione è durata pochissimi secondi, la sicurezza ha immediatamente braccato l'uomo portandolo fuori dal campo. L'episodio non ha avuto ripercussioni sull'esito della partita, entrambi i giocatori sono parsi distratti dell'inusuale protesta, ma la sfida era già chiaramente indirizzata in favore di Rafa Nadal che ha conquistato in scioltezza l'ottavo Roland Garros in nove edizioni.

Il video dell'invasione di campo anti-gay

le foto dell'invasione di campo anti-gay

Protesta anti-gay nella finale del Roland Garros 2013 (Foto)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail