Roland Garros 2013: Nadal si esalta "Una vittoria inimmaginabile", Ferrer ironico "Qualcuno mi dica come batterlo"

Otto vittorie in nove partecipazioni al Roland Garros. Record assoluto in uno Slam. Un dominio assoluto sulla terra battuta ribadito dalle splendide vittorie su Djokovic e, ieri, su Ferrer in finale. Così si può riassumere l'ennesimo trionfo di Nadal a Parigi, forse, il più bello tra gli otto perchè arrivato dopo un lungo periodo di inattività a causa di un infortunio al ginocchio che ne aveva messo a rischio la carriera.

Lo ribadisce anche Rafa che commenta così l'ottava meraviglia parigina

Non avrei mai immaginato che potesse accadere qualcosa del genere. Voglio ringraziare chi mi ha aiutato in questi mesi. E' grazie a loro se sono qui con il trofeo. Ho lavorato tanto per tornare come prima. Il ginocchio qualche settimana non stava bene. Ecco perchè questo Roland Garros è speciale. La chiave è stata giocare tante partite. Ora andrò a Wimbledon senza disputare partite sull'erba. E' inevitabile. E se a Londra non andrà bene mi concentrerò sul dopo

Ferrer

, a 31 anni, si è giocato la sua prima finale in uno Slam consapevole dell'impresa titanica che lo attendeva. Nadal per lui è un autentico tabù, un avversario insuperabile. Ci ha provato David. Qualche opportunità l'ha avuto quanto meno per rendere equilibrato il match ma non l'ha sfruttata anche se il risultato di 6-3; 6-2; 6-3 sembra un pò bugiardo.
Il tennista valenciano la prende con filosofia

E’ stato molto emozionante per me, era la prima volta in una finale così importante e spero che non sia l’ultima. Rafa è stato migliore di me, sopratutto sui punti importanti e ha meritato la vittoria. Per batterlo sulla terra bisogna fare di più. Vorrei sapere come fermarlo. Me lo dica qualcuno. Se continua così chi può riuscirci ?

Ferrer può consolarsi con i cervellotici calcoli del ranking Atp. La finale raggiunta a Parigi gli consente infatti di superare Nadal in classifica. Da oggi, David torna numero 4 mentre Rafa scala di una posizione. Il maiorchino a Wimbledon sarà testa di serie n°5. A Londra deve difendere (si fa per dire) il secondo turno del 2012. Da lì in poi avrà tutto da guadagnare. Djokovic è avvertito...

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail