Giochi del Mediterraneo 2013: l'oro della nazionale di volley maschile e altre 14 medaglie

Anche le ragazze della pallavolo possono vincere l'oro.

I Giochi del Mediterraneo 2013 stanno per finire, ma gli azzurri vogliono regalarci soddisfazioni fino all'ultima giornata.
Nella nona e penultima altre 15 medaglie sono arrivate da Mersin: sei ori, cinque argenti e quattro bronzi ed è stato eguagliato il record di primi posti (69) dell'Italia all'estero che era stato fissato nel 1987 a Latakia.

La nazionale di pallavolo maschile guidata da Andrea Giani ha conquistato l'oro battendo in una lunga e sofferta finale la Tunisia che aveva già battuto, ma con molta più facilità, nella fase a gironi. I ragazzi di Giani hanno vinto per 3-2 (15-25, 25-22, 25-18, 27-29, 15-13) una partita non spettacolare, ma combattutissima e dunque molto emozionante. Nonostante un pessimo inizio con un primo set letteralmente buttato via, gli azzurri sono riusciti a conquistare il secondo e il terzo set senza troppi patemi, poi hanno perso il quarto ai vantaggi e alla fine hanno vinto il tie-break con il minimo distacco indispensabile (ricordiamo che la nazionale "A" è invece impegnata in World League).
E domenica pomeriggio anche le ragazze di Marco Mencarelli possono conquistare l'oro, ma devono battere le agguerrite padrone di casa della Turchia allenate dall'ex ct azzurro Massimo Barbolini.

Altri ori sono arrivati dall'atletica leggera con le due squadre della staffetta 4x400 maschile, composta da Matteo Galvan, Isalbet Juarez, Lorenzo Valentini e Michele Tricca, e femminile con Maria Benedicta Chigbolu, Maria Enrica Spacca, Maria Elena Bonfanti e Chiara Bazzoni.
Oro anche per Valeria Straneo nella mezza maratona femminile, mentre in quella corsa dagli uomini l'italiano Ruggero Pertile è arrivato secondo aggiudicandosi l'argento. Nel salto in lungo maschile Emanuele Catania ha vinto il bronzo.

Anche le bocce ci hanno regalato un'altra medaglia d'oro con Pasquale D'Alterio nella gara di raffa individuale maschile. Oro pure per Stefano Maniscalco nel karate per la categoria +81 Kg. Sempre nel karate gli azzurri hanno conquistato due bronzi: con Greta Vitelli nella categoria +68 kg femminile e con Nello Maestri nella categoria -84 kg maschile.
Dal tennis è arrivato il bronzo di Federica Sarra che nella finalina ha sconfitto la connazionale Grymalska per 2-0 (6-3, 6-3).
Anche il tennistavolo ha conquistato una medaglia, l'argento, con la squadra maschile composta da Niagol Stoyanov, Marco Rech Daldosso, Mihai Bobocica: gli azzurri hanno vinto la semifinale con la Serbia per 3-2, ma hanno poi perso la finale per 3-0 con la Turchia.

Canoa & kayak in un giorno solo ha portato all'Italia tre argenti: quello di Mauro Pra Floriani e Mauro Crenna nel K2 200 maschile, quello di Norma Murabito nel K1 200 femminile e quello di Manfredi Rizza nel K1 200 maschile.

Foto © Coni.it

  • shares
  • Mail