Beach volley | Grand Slam Gstaad 2013: Cicolari e Menegatti superano la fase a gironi

Scritto da: -

Lupo-Nicolai sono ancora in corsa per la qualificazione ai 16esimi, ma nel loro girone ci sono due coppie statunitensi.

Marta Menegatti e Greta Cicolari continuano il loro percorso al Grand Slam di Gstaad 2013. Le azzurre dell’Aeronautica militare hanno infatti superato la Pool E con due vittorie e una sconfitta. Hanno vinto la prima partita contro le olandesi Sinnema-Stiekema per 2-0 (21-18, 21-16) in mezz’ora, poi hanno perso la seconda contro le americane Fopma-Sweat al tie-break 2-1 (18-21, 21-14, 15-12), infine hanno battuto le spagnole Liliana-Baquerizo per 2-0 (21-18, 21-18). Domani, nei sedicesimi di finale, incontreranno alle 9 del mattino le statunitensi Fendrick-Hochevar.

Daniela Gioria e Laura Giombini, invece, hanno iniziato il loro cammino dal secondo turno di qualificazione e lo hanno subito interrotto, sconfitte dalle argentine Gallay-Klug che, vincendo per 2-1 (24-22, 17-21, 28-26) in una partita lunghissima (un’ora e undici minuti), hanno impedito alle azzurre di arrivare alla fase a gironi.

Tra i ragazzi, Daniele Lupo e Paolo Nicolai hanno un girone un po’ complicato per la presenza di due forti coppie statunitensi. Se infatti da una parte gli azzurri hanno avuto vita facile contro i venezuelani Hernandez-Fañe, battuti 21-15, 21-15 in poco più di mezz’ora (li avevano eliminati di recente ai sedicesimi dei Mondiali di Stare Jablonki), dall’altra hanno dovuto soccombere contro gli americani Rogers-Doherty che li hanno sconfitti al tie-break 25-23, 13-21, 15-13. Domani se la vedranno con l’altra coppia a stelle e strisce, Dalhausser-Rosenthal, che ha già vinto per 2-0 sia contro i venezuelani (21-15, 21-15), sia contro i connazionali (21-16, 21-15). L’anno scorso Rogers e Dalhausser giocavano insieme e sono stati battuti da Lupo-Nicolai nella finale per il bronzo. Gli azzurri hanno un terzo posto da difendere, ma quest’anno il cammino è un po’ più complicato.

Gianluca Casadei e Paolo Ficosecco non sono arrivati al tabellone principale perché, dopo aver vinto per 2-1 (21-13, 20-22, 15-10) il match del primo turno di qualificazione contro gli americani Lucena e Hyden, hanno poi perso nel secondo turno contro i lettoni Sorokins e Smedins, sempre al tie-break (23-25, 21-19, 15-12).

Foto © Fivb

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Outdoorblog.it fa parte del Canale Blogo Sport ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.