Londra 2012: Atletica, la Maratona maschile: Medaglia d'oro per l'ugandese Stephen Kiprotich

Scritto da: -

Londra 2012, Maratona maschile

14.21: Ha vinto l’ugandese Stephen Kiprotich con un tempo di 2′08″01, davanti ai keniani Abel Kirui (2:08:27) e Wilson Kipsang Kiprotich (2:09:37). Il Medagliere Live

12.40: Wilson Kipsang Kiprotich inizia un’azione solitaria al dodicesimo chilometro. Follia? Oppure ha talmente tanto da dare, il kenyano, da aver deciso di fare già la differenza? In molti si staccano e tentano di fare una gara più conservativa.

Londra 2012, maratona uomini

12.19: i kenyani cercano già di fare la gara fin dai primi chilometri.

Londra, 12 agosto 2012: è partita la Maratona maschile, gara che tradizionalmente si disputa nell’ultima giornata dei Giochi olimpici.

Londra 2012, Atletica: la maratona maschile


È la gara simbolo delle Olimpiadi, un ideale passaggio di testimone dall’antico al moderno, non a caso è proprio alla maratona maschile che spetta il compito di chiudere la competizione olimpica. Sarà ovviamente così anche a Londra 2012, quando la maratona maschile è programmata nell’ultimo giorno di gare, il 12 agosto alle 12:00 (consulta qui il calendario completo dell’atletica leggera)

La maratona è tradizionalmente appannaggio degli atleti di origine africana, favoriti dalla resistenza fisica, ma non mancano le sorprese, come la vittoria dell’italiano Stefano Baldini ad Atene 2004 o, andando più indietro nel tempo, di Gelindo Bordin a Seul 1988. È anche una gara in cui i record vengono stabiliti e superati con relativa facilità, tanto è vero che l’attuale record mondiale lo ha stabilito nel 2011 il keniota Patrick Musyoki con 2.03.38, mentre il record olimpico è del vincitore a Pechino 2008 Samuel Wanjiru.

L’infortunio che ha escluso Musyoki da Londra 2012, e soprattutto la tragica morte di Wanjiru nel 2011 privano perciò queste olimpiadi di entrambi i detentori del record olimpico e mondiale. Da tenere d’occhio Tsegay Kebede, l’atleta etiope che ha vinto la medaglia di bronzo a Pechino, e che quest’anno ha stabilito un primato personale di 2.06.52.

Il miglior tempo nel 2012 lo ha invece registrato un altro etiope, Ayele Abshero (nella foto tratta da Al Arabiya), con 2.04.23, seguito dal keniota Wilson Kiprotich con 2.04.44. E gli italiani? L’unico in gara è Ruggero Pertile, classe 1974, il cui tempo in questa stagione si è attestato su 2.10.06.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Outdoorblog.it fa parte del Canale Blogo Sport ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.