Frisbee - Conclusa a Rimini la 18° edizione del Paganello

Si è chiusa a Rimini la 18esima edizione del campionato del mondo di Paganello. Pioggia, vento e freddo non hanno fermato i tanti appassionati di fresbee. La World Beach Ultimate Cup è tornata sulle spiagge di Rimini con oltre 100 squadre che hanno preso parte all’edizione 2008 in rappresentanza di ben 26 nazioni.

Dal 1991 il Paganello è l’evento sportivo del periodo pasquale. Rimini diventa capitale del frisbee e di tutti gli amanti di questo sport. Paganello è anche freestyle, quest’anno sono stati oltre 70 gli atleti proveniente da ogni parte del mondo che si sono sfidati in performance acrobatiche a tempo di musica. Ma è con la World Beach Ultimate Cup che il Paganello ha la sua massima espressione, tanto da coinvolgere oltre 1600 atleti, che divisi per squadre si sono sfidate fino all’ultimo lancio sui 15 campi realizzati sulla spiaggia di Rimini.

Uno sport unico, che riesce a coinvolgere uomini e donne insieme, senza limiti d’età e senza la presenza di arbitri. Perchè a far rispettare le regole ci pensano direttamente i singoli partecipanti e le loro squadre. L’edizione di quest’anno, non è stata di certo aiutata dal tempo, ma quella del 2008 sarà ricordata anche come quella alla quale hanno preso parte per la prima volta squadre dal Sud Africa, dalla Slovenia e dalla Cina. Per far capire come la passione per il frisbee riesca a coinvolgere sempre più partecipanti. Successo anche per il torneo junior, che da 4 è passato a 10 squadre provenienti da 6 nazioni.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: