Coppa Davis 2013: Serbia in finale con la Repubblica Ceca, decisive le vittorie di Djokovic e Tipsarevic

Festa grande a Belgrado. La Serbia rimonta il Canada e si qualifica per la finale di Coppa Davis che disputerà, in casa, dal 15 al 17 novembre, contro la Repubblica Ceca. Decisive le vittorie di Djokovic con Raonic (7-6; 6-2; 6-2) e di Tipsarevic che si imposto 7-6; 6-2; 7-6(6) su Pospisil, quest'ultima decisiva per il 3-2 finale.

Tutto come previsto tra Djokovic e Raonic. Nole è un tennista abituato a giocare sotto pressione e la prospettiva di una possibile sconfitta sua e della sua squadra non l’ha affatto spaventato. Il canadese, non certo un cuor di leone, è durato solo un set, il primo, nel quale ha recuperato un break di svantaggio all’avversario per poi capitolare 7-1, nel suo territorio di caccia preferito, il tie break. In avvio di secondo set, Raonic ha avuto tre palle break, 0-40, nel game iniziale, non le ha sfruttato ed è crollato, bombardato da Djokovic che, con due break per set, regala il punto del pareggio ai suoi con un doppio e meritato 6-2 in poco più di due ore di gioco.

Qualche patema di troppo per Tipsarevic che ha rischiato di gettare alle ortiche un match già vinto contro un Pospisil orgoglioso ma limitato da un fastidio al gomito e dalle oltre quattro ore disputate ieri in doppio. In vantaggio di due set e 5-3 nel terzo, al momento di servire per il match, Tipsarevic ha subito l'unico break della partita. Pospisil impatta sul 5-5 e trascina il parziale al tie break nel quale il serbo, dopo aver dilapidato quattro match point sul 6-2 vince 8-6 tra le ovazioni del pubblico e dei compagni in panchina che corrono in campo ad abbracciarlo. Spettacolare l'ultimo punto con una voleè in tuffo di Pospisil (infortunatosi ricadendo a terra) rispedita da Tipsarevic dall'altra parte della rete con un gran recupero in rincorsa.
Per Janko, una vittoria che riscatta, seppur parzialmente, una stagione fin qui molto negativa.

  • shares
  • Mail