Bradley Wiggins vince il Tour of Britain 2013, a Cavendish l'ultima tappa (Foto)

Elia Viviani è arrivato terzo nella frazione finale a Londra.

Se in Italia, ai Mondiali di Ciclismo cominciati proprio oggi, il Team Sky si è dovuto accontentare del terzo posto nella cronosquadre, in patria è stato un trionfo con Sir Bradley Wiggins che ha vinto il Tour of Britain 2013 grazie al vantaggio acquisito con la crono individuale che è poi stato abile a difendere fino alla fine anche nelle tappe più dure.

Oggi a Londra si è corsa l'ultima tappa, la passerella nella City che ha visto il successo sul traguardo di un altro britannico, insieme a Wiggo grande protagonista di questo Giro d'Inghilterra: Mark Cavendish, che ha vinto la quarta, la settima e l'ottava tappa. Il capitano dell'Omega Pharma - Quick Step, trascinato ancora una volta dal suo nuovo gregario Alessandro Petacchi (oggi ottavo) ha bruciato tutti all'arrivo e si è piazzato davanti a Sam Bennett (vincitore della quinta tappa) e a Elia Viviani (vittorioso nella prima frazione e poi secondo nella quarta e settima giornata).

Insomma, in Inghilterra molto bene i beniamini di casa, ma anche gli italiani. Nella top ten della tappa finale ci sono, oltre a Viviani e Petacchi, anche Matteo Pelucchi della IAM che è arrivato quarto e Sacha Modolo della Bardiani Valvole-CSF Inox, settimo.

La fuga di giornata nel circuito cittadino di Londra ha visto come protagonisti volti che già si sono fatti notare per tutto il Tour, cioè Angel Madrazo della Movistar e Peter Williams del Team IG Sigma Sport, che si sono contesi la maglia degli sprinter (vinta dal secondo), poi Jack Bauer della Garmin-Sharp e Sergio Pardilla della MTN-Qhubeka, cui si sono aggiunti Andrea Schillinger del Team NetApp Endura e Shane Archbold della An Post - Chain Reaction.

Prima dell'ultimo giro c'è stato un attacco di Alex Dowsett della Movistar, ma il Team Sky è passato in testa con Wiggins appena è suonato il campanello dell'ultimo giro e a tirato fino ai -3km, dopo i quali c'è la neutralizzazione. A quel punto si sono date battaglia le squadre dei velocisti e la Omega Pharma - Quick Step ha avuto la meglio grazie a Petacchi e Cavendish. Una bella giornata per la squadra belga che oggi ha confermato anche l'oro nella cronosquadre mondiale.

Ordine d'arrivo dell'ottava e ultima tappa:


    1) Mark Cavendish (Omega Pharma - Quick Step) 1h 47' 23"
    2) Sam Bennett (An Post Chain Reaction) stesso tempo
    3) Elia Viviani (Cannondale) s.t.
    4) Matteo Pelucchi (IAM) s.t.
    5) Chris Opie (Team UK Youth) s.t.
    6) Evaldas Siskevicius (Sojasun) s.t.
    7) Sacha Modolo (Bardiani Valvole CSF Inoz) s.t.
    8) Alessandro Petacchi (Omega Pharma - Quick Step) s.t.
    9) Enrique Sanz (Movistar) s.t.
    10) Blaz Jarc (Team NetApp Endura) s.t.

Classifica generale finale


    1) Bradley Wiggins (Sky) 29h 45′ 22″
    2) Martin Elmiger (IAM) +26″
    3) Simon Yates (Gran Bretagna) +1′ 3″
    4) David Lopez (Sky) +1′ 8″
    5) Jack Bauer (Garmin Sharp) +1′ 13″
    6) Sergio Pardilla (MTN Qhubeka) +1′ 16″
    7) Ian Stannard (Sky) +1′ 34″
    8) Sebastien Reichenbach (IAM) +1′ 42″
    8) Michal Golas (Omega Pharma - Quick Step) +1′ 46″
    10) Marcel Wyss (IAM) +1' 57"

Tour of Britain 2013: le foto della premiazione


Wiggins e Cavendish al Tour of Britain 2013
Wiggins e Cavendish al Tour of Britain 2013
Wiggins e Cavendish al Tour of Britain 2013
Wiggins e Cavendish al Tour of Britain 2013
Wiggins e Cavendish al Tour of Britain 2013
Wiggins e Cavendish al Tour of Britain 2013
Wiggins e Cavendish al Tour of Britain 2013
Wiggins e Cavendish al Tour of Britain 2013
Wiggins e Cavendish al Tour of Britain 2013

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail