Mondiali Ciclismo 2013 a Firenze, Uomini Élite: ha vinto Rui Costa! Quarto Vincenzo Nibali

Mondiali di ciclismo 2013: la corsa in linea in diretta

Rui Costa, portoghese 27enne, fino a quest'anno ha corso con Valverde. Dall'anno prossimo il nuovo campione del Mondo sarà in squadra con Scarponi, Ulissi e Pozzato, tre dei nostri azzurri. L'Italia è stata protagonista dall'inizio alla fine, ma deve accontentarsi del quarto posto di Vincenzo Nibali.

Mondiali Ciclismo 2013: le foto di oggi

Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi
Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi
Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi

Il ct Bettini ha detto: "Meglio prendere la medaglia di legno che perdere come ha perso la Spagna".

17:41 - Valverde prende il suo bronzo senza sorridere troppo, colpevole di non aver stoppato Rui Costa mettendo nei guai il suo compagno Rodriguez che deve accontentarsi dell'argento.

Ecco Purito Rodriguez commosso sul secondo gradino

Ed ecco Alejandro Valverde

17:39 - Si procede già alla premiazione.

17:28 - Nibali è stato molto bravo, all'arrivo è sembrato un po' arrabbiato con gli spagnoli, ha detto "Hanno corso male loro" perché in effetti alla fine hanno perso. Rui Costa, il nuovo campione del mondo che l'anno prossimo correrà con l'italiana Lampre Merida, piange di gioia, anche Alonso si è complimentato con lui.

Ecco la classifica finale. Scarponi è 16°.

17:26 - Rui Costa è il Campione del Mondo! Ha vinto lo sprint contro Rodriguez che è dunque secondo, terzo Valverde, Nibali non aveva più la forza per lo sprint e ha chiuso quarto.

17:25 - Se la giocano Rodriguez e Rui Costa che si sono anche detti qualcosa.

17:24 - Rui Costa è vicinissimo a Rodriguez, Nibali al massimo si gioca il bronzo.

17:23 - Mancano due chilometri all'arrivo. Tocca sempre a Nibali chiudere i buchi creati da Rodriguez, Valverde ovviamente non lo aiuta, ma ora sembra che Rui Costa voglia farsi avanti.

17:21 - Rodriguez attacca di nuovo, Nibali prova a riprenderlo ma viene a sua volta ripreso da Valverde.

17:19 - Rodriguez ha solo 4" su Nibali, non ha approfittato della salita di Via Salviati.

17:17 - Rigoberto Uran è caduto rovinosamente, il suo Mondiale è finito. Ora Rodriguez è avanti, mentre Velverde ha raggiunto Nibali.

17:14 - Hanno scollinato per primi Nibali e Rodriguez. A pochi secondi di distacco Alejandro Valverde, Rui Costa e Rigoberto Uran.

17:11 - Insieme all'italiano ci sono anche Purito Rodriguez, Alejandro Valverde, Rui Costa e Rigoberto Uran.

17:11 - Attenzione! Scatto di Vincenzo Nibali!

17:10 - Forza l'andatura Michele Scarponi nella parte più dura della salita di Fiesole! Gruppo molto allungato.

17:08 - Vincenzo Nibali è nella pancia del gruppo in questo momento. Solo Scarponi nelle prime posizioni.

17:07 - Anche i due danesi Sorensen e Fuglsang in testa alla corsa.

17:05 - Visconti e Scarponi in prima e seconda posizione. Probabilmente i due azzurri stanno lavorando per Vincenzo Nibali.

17:04 - 14km al traguardo. Inizia la salita verso Fiesole.

17:02 - 16km al traguardo. Iniziato l'ultimo giro! Gruppo ancora molto allungato; particolarmente attivo il tedesco Marcus Burghardt. Solo 59 corridori ancora in gara dei 208 partiti questa mattina. Per l'Italia ci sono: Nibali, Scarponi, Visconti e Pozzato.

16:56 - Gruppo allungatissimo spinto da Romain Bardet (Francia) e dal nostro Michele Scarponi.

16:55 - Peter Sagan, Fabian Cancellara e Philippe Gilbert sono nelle prime posizioni del gruppo. Ottime le loro chance di vittoria per come si è messa la gara.

16:52 - 7km al termine del penultimo giro.

16:49 - Sembra abbia smesso definitivamente di piovere anche se l'asfalto resta comunque insidioso.

16:47 - Vincenzo Nibali sta bene nonostante la caduta ed ora occupa le primissime posizioni del gruppo. Si è portato in testa al gruppo anche Valverde che fino ad ora non si era mai visto.

16:46 - Ripresi Visconti e Huzarski. Gruppo compatto ora con il Belgio a dettare l'andatura. Grande amarezza per Luca Paolini ai microfoni della Rai dopo il ritiro.

16:42 - Ce l'ha fatta Vincenzo Nibali a rientrare recuperando 1 minuto di distacco in pochissimi km. Solo 40" di margine per i battistrada Visconti ed Huzarski; grande forcing della squadra belga.

16:40 - Dopo la caduta sono riusciti a ripartire Nibali e Scarponi. Il corridore della Lampre è in coda al gruppo ora, mentre invece il siciliano ha 15 secondi. Si è invece ritirato Paolini.

16:35 - 33km alla conclusione per Visconti ed Huzarski. 1'06" di vantaggio su gruppo del quale fa parte anche Pippo Pozzato.

16:32 - E' caduto anche Michele Scarponi! Che sfortuna per la squadra azzurra.

16:31 - Caduta in testa al gruppo! Sono terminati a terra anche Vincenzo Nibali e Luca Paolini!

16:28 - Visconti ha raggiunto Huzarski! Aspettiamo il passaggio sul traguardo per vedere i distacchi.

16:23 - Sta pedalando molto bene Visconti, anche se al traguardo mancano ancora 40km. Forse troppi per arrivare fino in fondo.

16:19 - 20 secondi di distacco per Giovanni Visconti dal polacco Bartosz Huzarski in cima alla salita di Fiesole. A 49" secondo Gautier, a 54" Preidler, ad 1'05" Kelderman e ad 1'28" il gruppo.

16:17 - Grande azione di Giovanni Visconti che ha staccato Gautier, Preidler e Kelderman sulla salita di Fiesole!

16:16 - Ora c'è solo Bartosz Huzarski in testa alla corsa! Si è staccato Jan Barta.

16:14 - Visconti e Gautier hanno raggiunto Preidler e Kelderman, formando così un quartetto all'inseguimento dei due battistrada.

16:12 - Si è appena ritirato anche Alessandro Vanotti, fedelissimo di Vincenzo Nibali.

16:11 - Chris Froome, che si ritirato così come tutta la squadra britannica, ha fatto i complimenti via Twitter a tutti i suoi colleghi ancora in gara: "Giornata difficile per me! Circuito durissimo in queste condizioni! Rispetto per chi è ancora in gara".

16:06 - Jan Barta (Rep.Ceca) e Bartosz Huzarski (Polonia) hanno appena terminato il settimo giro. A 17" Preidler e Kelderman ed a 29" Visconti e Gautier. 1'44" di distacco per il gruppo che ha un po' rallentato in questo ultimo giro.

16:01 - Grande forcing di Visconti che vuole andare a ricucire su Kelderman e Preidler. A ruota del siciliano c'è sempre il francese Gautier.

15:59 - 25 secondi di vantaggio per Jan Barta (Rep.Ceca) e Bartosz Huzarski (Polonia) su Georg Preidler (Austria) e Wilco Kelderman (Olanda). A 42" c'è una nuova coppia composta da Giovanni Visconti (Italia) e Cyril Gautier (Francia). Il gruppo è invece a 1'27".

15:53 - E' diminuito sensibilmente il vantaggio di Jan Barta (Rep.Ceca) e Bartosz Huzarski (Polonia); solo 55" di margine su Georg Preidler (Austria) e Wilco Kelderman (Olanda). Gruppo ad 1'15" dalla testa della corsa.

15:51 - Gruppo allungato sulla salita di Fiesole; c'è Michele Scarponi nelle prime posizioni. In testa anche Peter Sagan, che dopo qualche difficoltà patita in precedenza ora sembra pedalare molto bene.

15:44 - Anche la squadra francese è nelle prime posizioni. Rifiatano invece gli italiani.

15:42 - Attivissima la squadra belga in testa al gruppo; tutti sono a Firenze per aiutare il campione in carica Philippe Gilbert.

15:39 - All'inseguimento di Jan Barta e Bartosz Huzarski si sono lanciati Georg Preidler (Austria) e Wilco Kelderman (Olanda) che ora hanno 2 minuti di ritardo dai due battistrada. A 2'40" dalla testa della corsa c'è invece il gruppo.

15:34 - Quattro giri alla conclusione per Jan Barta (ceco) e Bartosz Husarski (polacco).

15:33 - 2'20" di ritardo per il gruppo dai due battistrada. Sembra in difficoltà Rinaldo Nocentini dopo il gran lavoro fatto per la squadra.

15:30 - Il maltempo sta decimando il gruppo; sono solo 79 gli atleti ancora in cosa.

15:28 - 70km al traguardo. E' sceso a 3'11" il vantaggio dei fuggitivi. Sempre pioggia battente sulla corsa.

15:23 - Sesto passaggio in cima alla collina di Fiesole per Jan Barta e Bartosz Huzarski. Adesso arriverà un nuovo rilevamento chilometrico.

15:12 - Nessuno si decide a lavorare in testa al gruppo da quando l'Italia ha alzato il piede dall'acceleratore; sale a 3'35" il vantaggio dei due fuggitivi.

15:06 - 5 giri alla fine del Mondiale per Jan Barta e Bartosz Husarski.

15:03 - 90km al traguardo. Adesso gli azzurri hanno lasciato l'iniziativa alla squadra belga per non arrivare scarichi nel momento decisivo ed il vantaggio dei battistrada è salito nuovamente a 2'36". Vincenzo Nibali è andato in coda al gruppo per parlare con Paolo Bettini.

14:55 - Il polacco Bartosz Husarski ed Il ceco Jan Barta Salta hanno staccato l’austriaco Matthias Brandle ed il venezuelano Yonder Godoy sulla salita di Fiesole. Il loro vantaggio sul gruppo ora è di 2 minuti tondi. In gara sono rimasti circa 100 corridori, meno della metà rispetto ai 208 partiti questa mattina da Lucca.

14:50 - 1'50" il vantaggio dei battistrada che hanno riguadagnato qualcosa.

14:47 - 94km al traguardo. Quinto passaggio sulla salita di Fiesole. Luca Paolini continua a fare da elastico tra la testa della corsa e la ammiraglia di Paolo Bettini.

14:41 - C'è in gruppo Fabian Cancellara che risultava staccato secondo il transponder. 1'30" il vantaggio dei fuggitivi. Tantissimi i ritiri.

14:38 - I fuggitivi sono rimasti in 4: il polacco Bartosz Husarski, il ceco Jan Barta, l’austriaco Matthias Brandle e il venezuelano Yonder Godoy. Non c'è più il tunisino Rafaa Chtioui.

14:35 - Ha perso contatto Fabian Cancellara! Per lo svizzero circa 40 secondi di ritardo dal gruppetto principale guidato dalla squadra italiana.

14:33 - Nuova selezione sulla salita di Via Salviati. Ora ci sono circa 35 corridori nel gruppo principale. Scende a 1'35" il vantaggio dei battistrada.

14:20 - Non c'è Peter Sagan nel gruppo! Lo slovacco ha perso nuovamente contatto.

14:16 - Sono rientrati i 50 attardati. Ora sono circa 70 i corridori all'inseguimento dei battistrada.

14:14 - Scende a 2'30" il vantaggio dei battistrada.

14:12 - Ci sono una 50ina di corridori che stanno provando a rientrare nel gruppetto di testa guidato dall'Italia.

14:08 - Nuova caduta in mezzo al gruppo; ora la squadra italiana comanda un gruppetto composto da un 15ina di corridori.

14:02 - Ancora una caduta in discesa; è terminato a terra il belga Leukemans, compagno di squadra di Gilbert.

14:00 - Scende il vantaggio dei battistrada: 3'35"

13:58 - Ufficiale il ritiro di Cadel Evans. Fuori dai giochi anche due compagni di Cancellara.

13:53 - Diego Ulissi e Pippo Pozzato sono riusciti a rientrare in coda al gruppo anche grazie all'aiuto di Luca Paolini, che ha rallentato per aspettare i due compagni di squadra.

13:49 - Attardato Diego Ulissi, anche lui coinvolto nella caduta di pochi minuti fa.

13:47 - 4'05" il vantaggio dei 5 battistrada.

13:46 - Problema meccanico per Pippo Pozzato che ha cambiato bicicletta.

13:44 - Brutta caduta nel tratto in discesa di Via Trieste! Coinvolti corridori colombiani, francesi e svizzeri. Anche Cadel Evans è terminato a terra.

13:42 - 8 giro alla fine per i 5 battistrada. Piove sempre molto forte.

13:40 - E' riuscito a rientrare Peter Sagan. Bradley Wiggins invece ha già accumulato un ritardo di 7 minuti dal gruppo; come dimostrato al Giro d'Italia, le condizioni climatiche avverse non fanno proprio per lui.

13:37 - Grande gara fino ad ora per gli azzurri che continuano a forzare l'andatura, sempre a ranghi compatti, anche in discesa.

13:32 - 143km al traguardo. 4'30" di vantaggio per i 5 battistrada: il polacco Bartosz Husarski, il tunisino Rafaa Chtioui, il ceco Jan Barta, l’austriaco Matthias Brandle e il venezuelano Yonder Godoy. Prosegue l'azione degli azzurri in testa al gruppo che stanno cercando di fare ancora selezione.

13:26 - Nel gruppetto dei corridori attardati dopo il forcing della squadra italiana ci sono anche big come Alberto Contador e Peter Sagan.

13:11 - Il distacco dai battistrada è di 6' 30".

13:10 - Ora sono sul muro di Via Salviati, azzurri sempre davanti, stanno decidendo se continuare l'attacco o no.

13:09 - Il gruppo si è spezzato, davanti ci sono solo una quarantina di corridori.

13:07 - C'è stata una caduta, ma ancora non si sa di chi. L'Italia è sempre al comando del gruppo, ora allungatissimo. Ora è chiaro che il loro è una attacco per spezzare il gruppo, come hanno fatto le ragazze ieri con Francesca Cauz, ma in questo caso ci si sono messi in nove.

13:05 - Ora il gruppo è in discesa e nelle prime nove posizioni ci sono i nove azzurri.

13:05 - L'Italia ha preso il comando del gruppo, forse vuole attaccare in discesa.

13:03 - Ora Paolini e Scarponi stanno decidendo la tattica da applicare sulla salita, si sono messi in parallelo ai britannici in testa al gruppo.

12:59 - Anche nel circuito è sempre la Gran Bretagna al comando del gruppo, ma nelle prime 15 posizioni ci sono anche gli italiani (Vanotti il primo) e Peter Sagan. Wiggins però è in coda, come ben sappiamo lui detesta la pioggia.

12:53 - Cominciano le comunicazioni in codice con le lavagnette. Sull'ammiraglia italiana è stata sostituita la bici di Ivan Santaromita, perché, come ricordiamo, l'ha cambiata. I battistrada sono a 7' 30".

12:52 - Da adesso mancano 106 km all'arrivo e inizia il primo giro del circuito (dovrà essere percorso 10 volte).

12:47 - Emozionante il passaggio del gruppo da Piazza Duomo.

12:45 - I battistrada sono passati per la prima volta sulla linea del traguardo.

12:41 - Ci sono state un paio di scivolate, di un olandese e di uno sloveno.

12:37 - Nonostante il brutto tempo, il passaggio dei ciclisti nel centro storico di una delle città più belle del mondo è qualcosa di meraviglioso.


12:35 - Nel centro storico, invece, il pubblico c'è eccome, con gli ombrelli, ma c'è.

12:32 - I ciclisti sono arrivati a Firenze, non c'è moltissimo pubblico a causa del maltempo, davvero un peccato. Il vantaggio dei battistrada è di 9 minuti.

12:28 - Intanto Fabian Cancellara si è cambiato la mantellina, ha tolto quella bagnata per indossarne un'altra asciutta.

12:22 - Per i battistrada sono quasi finiti i primi 100 km in linea, tra poco arriveranno a Firenze.

12:21 - Intanto la Rai si è collegata con il ct Paolo Bettini che ha detto che inizialmente si era preoccupato per la caduta di Santaromita, ma ora, anche se un po' dolorante, per il Campione d'Italia è tutto ok.

12:19 - Sempre pessimo il tempo, non solo sul percorso, ma anche al traguardo dove si è alzato un forte tempo. La situazione della gara non cambia, cinque battistrada e gruppo sempre guidato da Mark Cavendish.

12:08 - Luca Paolini, il regista della nostra nazionale, sta parlando con l'ammiraglia in cui c'è Paolo Bettini. Questo è l'unico modo per comunicare con il ct perché, a differenza della crono, non è consentito l'uso della radiolina.

12:05 - Siamo a meno di 195 km dall'arrivo. Ora i ciclisti sono vicini alla zona di Quarrata, dove vive Cavendish, che continua a stare in testa al gruppo.

11:58 - La Gran Bretagna continua a trainare il gruppo, ma l'Italia è tutta lì, subito dietro gli inglesi.

11:48 - Momento molto emozionante perché adesso i battistrada sono passati da Casalguidi, il paese del grande Franco Ballerini. Sappiamo che sua moglie Sabrina in questo momento è vicino alla sua tomba, il percorso porta i corridori a passare proprio davanti al cimitero. Ecco l'omaggio al grande campione e ct. Questo è il suo Mondiale.

11:46 - Alla fine della discesa del San Baronto il distacco è di 6' 55".

11:43 - Ancora Mark Cavendish alla guida del gruppo. Intanto il distacco scende a 7' 07" e adesso la pioggia è abbastanza forte.

11:41 - Il distacco tra i cinque battistrada e il gruppo è di 7' 40". i fuggitivi, lo ricordiamo, sono: il polacco Bartosz Husarski, il tunisino Rafaa Chtioui, il ceco Jan Barta, l’austriaco Matthias Brandle e il venezuelano Yonder Godoy, che è il più giovane partecipante con i suoi 20 anni, ma non ha potuto prendere parte alla gara Under 23 perché non aveva i punti sufficienti.

11:31 - Finora la media è stata di circa 45 km/h e mancano più di 210 km all'arrivo. Ora con la salita il ritmo si abbasserà.

11:26 - Problemi anche per il bielorusso Kanstantsin Siutsou, intanto si è sempre più vicini al San Baronto.

11:25 - Ora arrivano informazioni più precise: Nibali non è caduto, a differenza di Santaromita, ma un contatto con un altro ciclista lo ha costretto a cambiare la bicicletta.

11:22 - La Gran Bretagna continua a stare in testa al gruppo imponendo un ritmo piuttosto alto. I battistrada però hanno incrementato il loro vantaggio a 7 minuti. Intanto anche Santaromita, dopo la caduta, è riuscito a rientrare in gruppo.

11:09 - Nibali e Santaromita sono caduti. Lo Squalo dello Stretto ha cambiato bici, per questo si è fatto aiutare da Nocentini a rientrare in gruppo. Il campione d'Italia invece è rimasto fermo più a lungo, si è fatto male a una spalla.

11:05 - Ecco Nibali e Nocentini in coda al gruppo.

11:00 - I cinque battistrada hanno cinque minuti e mezzo di vantaggio sul gruppo.

10:59 - La pioggia aumenta. La situazione meteorologica è in evidente peggioramento.

10:56 - Al momento non arrivano immagini dalla regia internazionale perché il segnale è stato interrotto dal maltempo.

10:45 - La Gran Bretagna è sempre in testa al gruppo ed è ancora Cavendish a dettare il ritmo mentre ci si avvicina alla salita di San Baronto. Il velocista dell'Omega Pharma - Quick Step è tra quelli che difficilmente arriveranno a fine gara, per questo può sacrificarsi già da ora.

10:39 - Una scena che non siamo abituati a vedere: Mark Cavendish detta l'andatura al gruppo in salita...

10:37 - Con il polacco Husarski e il tunisino Chtioui ci sono in fuga anche il ceco Jan Barta, l'austriaco Matthias Brandle e il venezuelano Godoy.

10:28 - I due battistrada sono allo strappo di Montecarlo. Intanto ci sono quattro contrattaccanti.

10:25 - Con Chtioui c'è anche il polacco Huzarski a tentare la fuga. Il gruppo non si preoccupa e li lascia andare.

10:25 - Bradley Wiggins sembra apprezzare particolarmente il panorama.

10:23 - Qualcuno prova già a staccarsi dal gruppo, tra questi coraggiosi c'è il tunisino Rafaa Chtioui. Per gli altri è difficile capire chi siano perché i numeri sono coperti dalla mantelline.

10:18 - Il gruppo ora sta per arrivare a Porcari, sempre in provincia di Lucca. Un comune che quest'anno festeggia il suo centenario.

10:13 - C'è stata già una prima foratura.

10:11 - Asfalto bagnatissimo, il gruppo si sta già allungando un po', qualcuno prova a farsi avanti, ma viene subito ripreso.

10:07 - Il nostro Diego Ulissi era partito senza mantellina e ha dovuto chiamare l'ammiraglia per farsela dare.

10:07 - Alcuni ciclisti hanno usato creme e cerotti revulsivanti, anche se per fortuna non fa freddo, anche se sette ore di pioggia creeranno certamente molti problemi.

10:00 - Sono appena partiti! Quasi tutti hanno la mantellina.

9:55 - Ci siamo, il grande momento è arrivato, la corsa che vale il titolo iridato sta per cominciare, i corridori sono sulla linea di partenza, tra cinque minuti lo start. Purtroppo i meteorologi ci avevano visto bene: piove.

Mondiali Ciclismo 2013: diretta della gara in linea Uomini Élite

Siamo giunti all'ultima e più importante giornata dei Mondiali di Ciclismo 2013 che si corrono in Toscana. Oggi è in programma la corsa in linea della categoria Uomini Élite, alla quale prenderà parte tutto il meglio del ciclismo mondiale. La tabella di marcia prevede la partenza da Piazza Napoleone a Lucca, dove i 208 corridori inizieranno a pedalare fino ad arrivare a Firenze dopo 106km. Una volta giunti nel capoluogo toscano i partecipanti entreranno nel circuito finale lungo 16.57km che verrà percorso per 10 volte, fino a comporre i 272,26km complessivi di questa prova.

Si annuncia una gara molto dura, non solo per l'agguerrita concorrenza tra i corridori, ma anche per la avverse condizioni climatiche. Fin dalle 10 del mattino è infatti previsto che la corsa si correrà sotto una pioggia battente ad una temperatura che oscillerà tra i 18 ed i 20 gradi.

Il dorsale numero 1 sarà sulle spalle del campione del mondo in carica, il belga Philippe Gilbert. Il corridore della BMC ha vissuto una stagione molto complicata a causa di un paio di brutte cadute che hanno minato la sua condizione fisica proprio nei momenti chiave. L'unica vittoria stagionale è arrivata il 5 settembre scorso sul traguardo di Tarragona alla Vuelta di Spagna, grazie ad una splendida volata in progressione ai danni del norvegese Edvald Boasson Hagen, beffato proprio sul traguardo. Molto difficilmente Gilbert riuscirà a ripetersi quest'anno, anche se ovviamente prenderà il via alla corsa con l'ambizione di dare battaglia per provare a difendere la maglia iridata.

Il percorso di oggi è uno dei più duri per le corse in linea dei mondiali, perché per 10 volte i corridori dovranno affrontare la salita di Fiesole, 4.3km ad una pendenza media del 5.2%, e poi anche il 'muro' di Via Salviati, uno strappo di 600 metri con una pendenza che oscilla tra il 10 ed il 16%.

Un percorso così 'nervoso' potrebbe ben adattarsi alle caratteristiche dello slovacco Peter Sagan, corridore decisamente eclettico, in grado di tenere il passo degli scalatori su salite non eccessivamente impegnative, ma anche di vincere una corsa in volata. Nel caso in cui al traguardo dovesse arrivare un gruppetto ristretto, il corridore della Cannondale avrebbe ottime possibilità di vittoria. La squadra più competitiva nel suo complesso è senz'altro la Spagna che può contare su fuoriclasse del calibro di Joaquim Rodriguez, Alejandro Valverde, Daniel Moreno, Alberto Contador, Luis Léon Sanchez e Samuel Sanchez, tutti in grado di fare la differenza con un percorso di questo tipo.

Il problema della squadra spagnola potrebbe essere quello di trovare un'intesa sul da farsi a gara in corso mettendo da parte gli egoismi personali. Altra squadra molto interessante è la Colombia, nella quale corrono Nairo Quintana e Carlos Alberto Betancur che hanno effettuato una preparazione molto accurata in vista di questo mondiale. Nella formazione colombiana non si può certamente ignorare la presenza di Sergio Henao e Rigoberto Uran, anche se probabilmente i due del Team Sky sono arrivati a questo appuntamento un po' scarichi, logorati da una stagione molto impegnativa.

Molto interessante anche la Gran Bretagna che può contare su Bradley Wiggins e soprattutto su Chris Froome. Il vincitore dell'ultimo Tour de France avrà come sempre i riflettori puntati addosso, anche se oggettivamente il percorso di questo Mondiale poco si sposa con le sue caratteristiche visto che oltre alle due salite, nel circuito finale ci sono da affrontare anche delle discese molto tecniche dove normalmente Chris Froome non brilla. Attenzione però a non sottovalutare il britannico tutto pelle e ossa; la fame di vittoria lo ha sempre portato a migliorarsi ed anche a correre qualche rischio se necessario.

E poi c'è l'Italia, con Vincenzo Nibali capitano indiscusso. Lo squalo dello stretto è arrivato a questo appuntamento al termine di una stagione massacrante, nella quale ha preso parte a due grandi giri da protagonista. Correre il mondiale in casa è però una grandissima opportunità e Nibali certamente cercherà di non farsela sfuggire. Il percorso finale è perfetto per le caratteristiche del siciliano; due dislivelli importanti e soprattutto tanta discesa. In più c'è anche la pioggia, che per il vincitore dell'ultimo Giro d'Italia è come manna dal cielo. Le condizione climatiche saranno decisive; non ci resta che sperare che le previsioni vengano rispettate, perché nessuno va forte in discesa sotto la pioggia come il "nostro" Nibali. Forza ragazzi. Questo mondiale è alla nostra portata.

Appuntamento alle ore 10, orario di inizio della corsa ed anche della nostra cronaca in diretta.

L'altimetria del circuito finale a Firenze

Albo d'oro Uomini Élite corsa in linea

1994 - Luc Leblanc
1995 - Abraham Olano
1996 - Johan Museeuw
1997 - Laurent Brochard
1998 - Oscar Camenzind
1999 - Óscar Freire
2000 - Romāns Vainšteins
2001 - Óscar Freire
2002 - Mario Cipollini
2003 - Igor Astarloa
2004 - Óscar Freire
2005 - Tom Boonen
2006 - Paolo Bettini
2007 - Paolo Bettini
2008 - Alessandro Ballan
2009 - Cadel Evans
2010 - Thor Hushovd
2011 - Mark Cavendish
2012 - Philippe Gilbert

Mondiali Ciclismo 2013: partecipanti corsa in linea

BELGIO

1 - GILBERT Philippe
2 - BAKELANTS Jan
3 - LEUKEMANS Bjorn
4 - MONFORT Maxime
5 - PAUWELS Serge
6 - VAN AVERMAET Greg
7 - VAN SUMMEREN Johan

SPAGNA

8 - CASTROVIEJO NICOLAS Jonathan
9 - CONTADOR VELASCO Alberto
10 - HERRADA LOPEZ Jose
11 - MARTINEZ DE ESTEBAN Egoi
12 - MORENO FERNANDEZ Daniel
13 - RODRIGUEZ OLIVER Joaquin
14 - SANCHEZ GIL Luis Leon
15 - SANCHEZ GONZALEZ Samuel
16 - VALVERDE BELMONTE Alejandro

ITALIA

17 - NIBALI Vincenzo
18 - NOCENTINI Rinaldo
19 - PAOLINI Luca
20 - POZZATO Filippo
21 - SANTAROMITA Ivan
22 - SCARPONI Michele
23 - ULISSI Diego
24 - VANOTTI Alessandro
25 - VISCONTI Giovanni

COLOMBIA

26 - ACEVEDO CALLE Janier
27 - ANACONA GOMEZ Winner
28 - ATAPUMA HURTADO Darwin
29 - BETANCUR GOMEZ Carlos Alberto
30 - HENAO MONTOYA Sergio Luis
31 - QUINTANA ROJAS Nairo Alexander
32 - RUBIANO CHAVEZ Miguel Angel
33 - SARMIENTO TUNAROSA Jose Cayeta
34 - URAN URAN Rigoberto

GRAN BRETAGNA

35 - CAVENDISH Mark
36 - CUMMINGS Stephen
37 - EDMONDSON Joshua
38 - FROOME Christopher
39 - ROWE Luke
40 - STANNARD Ian
41 - THOMAS Geraint
42 - WIGGINS Bradley

OLANDA

43 - DUMOULIN Tom
44 - GESINK Robert
45 - HOOGERLAND Johnny
46 - KELDERMAN Wilco
47 - LANGEVELD Sebastian
48 - MOLLEMA Bauke
49 - SLAGTER Tom Jelte
50 - TEN DAM Laurens
51 - WEENING Pieter

FRANCIA

52 - BARDET Romain
53 - BARGUIL Warren
54 - GAUTIER Cyril
55 - MOINARD Amael
56 - PINOT Thibaut
57 - RIBLON Christophe
58 - ROUX Anthony
59 - VICHOT Arthur
60 - VOECKLER Thomas

AUSTRALIA

61 - CLARKE Simon
62 - DENNIS Rohan
63 - EVANS Cadel
64 - HAYMAN Mathew
65 - MATTHEWS Michael
66 - MEYER Cameron
67 - PORTE Richie
68 - SUTHERLAND Rory
69 - TANNER David

STATI UNITI

70 - BUSCHE Matthew
71 - HORNER Christopher
72 - HOWES Alex
73 - PHINNEY Taylor
74 - STETINA Peter
75 - TALANSKY Andrew
76 - VAN GARDEREN Tejay

SLOVACCHIA

77 - JURCO Matej
78 - SAGAN Juraj
79 - SAGAN Peter
80 - TYBOR Patrik
81 - VELITS Martin
82 - VELITS Peter

REPUBBLICA CECA

83 - BARTA Jan
84 - HUNAL Martin
85 - KOZUBEK Stanislav
86 - NOVAK Jakub
87 - RABON Frantisek
88 - STYBAR Zdenek

SVIZZERA

89 - ALBASINI Michael
90 - CANCELLARA Fabian
91 - ELMIGER Martin
92 - FRANK Mathias
93 - RAST Gregory
94 - REICHENBACH Sebastien
95 - SCHAR Michael
96 - WYSS Danilo
97 - ZAUGG Oliver

POLONIA

98 - BODNAR Maciej
99 - GOLAS Michal
100 - HUZARSKI Bartosz
101 - KWIATKOWSKI Michal
102 - MAJKA Rafal
103 - MARCZYNSKI Tomasz
104 - NIEMIEC Przemyslaw
105 - PATERSKI Maciej
106 - SYLWESTER Szmyd

GERMANIA

107 - BURGHARDT Marcus
108 - DEGENKOLB John
109 - GESCHKE Simon
110 - MARTENS Paul
111 - NERZ Dominik
112 - WEGMANN Fabian

IRLANDA

113 - BENNETT Sam
114 - BRAMMEIER Matt
115 - MARTIN Daniel
116 - ROCHE Nicolas

UCRAINA

117 - BUTS Vitaliy
118 - GRECHYN Sergiy
119 - GRIVKO Andriy
120 - KHRIPTA Andriy
121 - KONONENKO Mykhaylo
122 - POPOVYCH Yaroslav

SLOVENIA

123 - BOLE Grega
124 - BOZIC Borut
125 - BRAJKOVIC Janez
126 - KOREN Kristijan
127 - MATEJ Mugerli
128 - POLANC Jan

AUSTRIA

129 - BRANDLE Matthias
130 - DENIFL Stefan
131 - EIBEGGER Markus
132 - EISEL Bernhard
133 - PREIDLER Georg
134 - ZOIDL Riccardo

RUSSIA

135 - CHERNETSKI Sergei
136 - KOLOBNEV Alexandr
137 - TROFIMOV Yury

MAROCCO

138 - AADEL Reda
139 - ABELOUACHE Essaid
140 - AYOUNE Ismail
141 - JELLOUL Adil
142 - SABER Lahcen

DANIMARCA

143 - BRESCHEL Matti
144 - FUGLSANG Jakob
145 - SORENSEN Chris Anker

ERITREA

146 - RUSSOM Meron
147 - TEKLEHAYMANOT Daniel
148 - TEWELDE WELDEGABIR Jani

PORTOGALLO

149 - CARDOSO André Fernando
150 - FARIA DA COSTA Rui Alberto
151 - MACHADO Tiago Jose Pinto

KAZAKISTAN

152 - IGLINSKIY Maxim
153 - LUTSENKO Alexey
154 - ZEITS Andrey

VENEZUELA

155 - GODOY Yonder
156 - MONSALVE Yonathan
157 - OCHOA Carlos Jose
158 - RODRIGUEZ Jackson
159 - SEQUERA Pedro
160 - VARGAS Freddy

HONG KONG, CHINA

161 - CHEUNG King Lok
162 - KWOK Ho Ting

SVEZIA

163 - KESSIAKOFF Fredrik Carl Wilhelm
164 - LOVKVIST Thomas
165 - LUDVIGSSON Tobias

MALESIA

166 - LOH Sea Keong

ALGERIA

167 - REGUIGUI Youcef

BRASILE

168 - ANDRIATO Rafael
169 - FISCHER Murilo Antonio

NOVERGIA

170 - BOASSON HAGEN Edvald
171 - HUSHOVD Thor
172 - NORDHAUG Lars Petter

CROAZIA

173 - DURASEK Kristijan
174 - KVASINA Matija
175 - ROGINA Radoslav

LETTONIA

176 - LUKSEVICS Viesturs
177 -SARAMOTINS Aleksejs
178 - SMIRNOVS Andris

SUDAFRICA

179 - IMPEY Daryl
180 - JANSE VAN RENSBURG Reinardt

ESTONIA

181 - JAKIN Alo
182 - JOEAAR Gert
183 - KANGERT Tanel

MESSICO

184 - MAGALLANES ARANDA Juan Pablo
185 - MARTINS Uri
186 - RANGEL ZAMARRON Hector Hugo

CANADA

187 - MEIER Christian
188 - PARISIEN Francois

NUOVA ZELANDA

189 - BAUER Jack
190 - BENNETT George
191 - BEWLEY Sam

ARGENTINA

192 - MOYANO Enzo

UNGHERIA

193 - KUSZTOR Peter

BIELORUSSIA

194 - SIUTSOU Kanstantsin

COSTA RICA

195 - AMADOR BIKKAZAKOVA Andrey
196 - OBANDO BRENES Gregory

TUNISIA

197 - CHTIOUI Rafaa

BULGARIA

198 - GYUROV Spas

ECUADOR

199 - RAGONESSI Jose
SERBIA

200 - STEVIC Ivan

MOLDAVIA

201 - TVETCOV Serghei

LITUANIA

202 - BAGDONAS Gediminas
203 - KONOVALOVAS Ignatas
204 - NAVARDAUSKAS Ramunas

ROMANIA

205 - NECHITA Andrei

LUSSEMBURGO

206 - JUNGELS Bob

GRECIA

207 - TAMOURIDIS Ioannis

FINLANDIA

208 - VEIKKANEN Juss

Mondiali Ciclismo 2013: le foto di oggi

Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi

Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi

Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi
Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi
Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi
Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi
Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi
Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi
Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi
Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi
Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi
Mondiali di Ciclismo 2013: le foto di oggi

  • shares
  • Mail