Wta Pechino 2013: Petra Kvitova elimina la Errani negli ottavi di finale

Petra Kvitova si conferma un'avversaria insuperabile per Sara Errani. La ceca ha sconfitto la nostra numero uno per la settima volta consecutiva negli ottavi di finale del Wta di Pechino con il punteggio di 6-4; 6-7; 6-3 in due ore e mezza di gioco.

Match tutt’altro che entusiasmante con tanti errori e zero spettacolo. Nel primo set il servizio è un optional per entrambe. La Kvitova si porta in vantaggio in due occasioni ma entrambe le volte Sara recupera il break fino a impattare sul 4-4. Costretta a servire per rimanere nel set, sotto 5-4, la Errani subisce il nuovo allungo della ceca, quello decisivo per il 6-4. Secondo parziale con andamento simile al precedente. L’azzurra riesce per la prima volta a portarsi in vantaggio strappando il servizio all’avversaria sul 3-3 ma la supremazia dura pochissimo. Ennesimo break di Petra, nuova parità e vantaggio per l’ex campionessa di Wimbledon, 5-4. Il decimo game è un macigno per Sara che si salva, in battuta, grazie agli errori della ceca. La partita prosegue ed ecco, puntuale, il black out della Kvitova. Break Errani a 15 e 6-5. Si va al terzo ?. Macchè, l’azzurra si fa sorprendere di nuovo, 6-6 e tie break. Si cambia campo con l’azzurra avanti 4-2 ma, stavolta, la rimonta non riesce alla ceca che subisce il 7-3.

Il festival del break prosegue anche nella terza frazione, con tre nei primi tre giochi. La Kvitova scappa sul 4-1 ma la continuità non è il suo forte. La ceca non uccide il match. Sara tenta di rientrare, recupera un break ma non sfrutta un’opportunità per il 4-4 e perde 6-3, smarrendo di nuovo il servizio nel game finale. Petra ora si giocherà la semifinale con la beniamina di casa Na Li che, nell'ultimo ottavo di finale di giornata, ha eliminato Sabine Lisicki 7-5; 6-4.

Negli altri match del mercoledì, raggiungono gli ottavi Agnieszka Radwanska (6-3; 6-2 alla Keys), Polona Hercog che sorprende un’incerta Ana Ivanovic 6-4; 6-4, Andrea Petkovic che, dopo la Azarenka, supera anche la Kuznetsova (4-6; 6-4; 6-1) e Jelena Jankovic (6-3; 5-7; 6-3 alla Voskoboeva).

  • shares
  • Mail