Olimpiadi Sochi 2014: Zoeggeler sarà il portabandiera italiano

Armin Zoeggeler sarà il portabandiera italiano alle Olimpiadi invernali di Sochi 2014, in programma nella città russa dal 7 al 23 febbraio. La decisione è stata annunciata da Giovanni Malagò, presidente del Coni, nel corso della riunione odierna della Giunta del Comitato Olimpico Nazionale. Il 39enne ha vinto tutto il possibile con il suo slittino: 10 coppe del mondo (le ultime sei consecutive dal 2005 al 2011), 6 ori mondiali e due ori olimpici. Sarà alla sesta partecipazione ai Giochi, dall’esordio a Lillehammer 1994.

Il primo trionfo a cinque cerchi è arrivato a Salt Lake City 2002, per bissare quattro anni più tardi a Torino: ci sono anche un argento e due bronzi, uno dei quali vinto all’ultima edizione di Vancouver. Dunque, si tratta di un riconoscimento assolutamente meritato, per uno degli sportivi italiani migliori di sempre, non solo tra le competizioni invernali, ma all’interno dell’intero panorama del Bel Paese. Il suo palmares lo dimostra, così come il suo soprannome ‘Il cannibale’, avvicinandolo ad uno degli altri miti dello sport mondiale, come il ciclista Eddy Merckx.

Un atleta straordinario e lo è ancor di più, perché è riuscito a diventare un campione, nonostante i gravi problemi di impianti in Italia. Fino a Torino 2006, infatti, nel nostro Paese non era presente nemmeno una pista omologata per lo slittino e Zoeggeler ha dovuto allenarsi all’estero, pur rimanendo sempre fedele al tricolore. Ha ottenuto ben 57 vittorie in Coppa del Mondo, l’ultima il 9 febbraio scorso, e dal 2002 è anche Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Una scelta migliore era difficile da compiere.

Guarda la fotogallery di Armin Zoeggeler

Guarda la fotogallery di Armin Zoeggeler

  • shares
  • Mail