Basket | Serie A 2013/14: gli allenatori in coro "Vincerà Milano"

Dopo la Supercoppa di ieri sera, al Teatro Arena Sole di Bologna c'è stato l'appuntamento di apertura della nuova stagione con la classica presentazione del campionato. Presenti, oltre al 'padrone di casa' Valentino Renzi, anche il presidente federale Gianni Petrucci ed il ct azzurro Simone Pianigiani, per ricordare l'avventura azzurra in Slovenia, così come i successi dell'Under 20 e del Maxi Basket: "La Nazionale è il traino del movimento, tutta Italia ne ha parlato e significa che il basket piace - ha detto il numero uno del basket italiano - Siamo lo sport più adorato, dopo il calcio".

I numeri di spettatori nei palazzetti ed in tv, degli scorsi playoff, lo hanno in parte dimostrato: "Ci siamo lasciati con un playoff interessante - ha ribadito il presidente di Lega - e gli Europei ci hanno dato un risultato positivo". Nonostante questo, però, si è arrivati fino a poche settimane fa senza sapere quale emittente avrebbe trasmesso il campionato (sarà la Rai, con il posticipo domenicale) e tuttora sono ancora da vendere i pacchetti Silver e Bronze, per i secondi e terzi diritti, così come quelli per gli eventi come Final Eight di Coppa Italia e All Star Game.

A questo proposito, è stata annunciata la conferma del Forum di Assago come sede della Coppa Italia 2014, mentre è ancora da definire dove verrà disputata la partita delle stelle. Il presidente Renzi ha anche lanciato un appello politico: "Vorremmo una nuova legge 91, che tuteli il professionismo in maniera diversa, l'altro aspetto è la legge sugli impianti. Infine, è il momento di adattare il lodo Petrucci al basket, per fare in modo che piazze storiche non scompaiano dalla pallacanestro". Appello raccolto dallo stesso Petrucci: "Noi spingeremo, ma dipende dal Parlamento".

Intanto domenica inizierà la stagione, che si preannuncia incerta ed equilibrata, anche se gli allenatori italiani sono quasi tutti concordi su come finirà: "Milano vincerà" hanno detto l'80% circa degli intervistati. Anche se qualcuno ha citato anche Siena o Sassari. Ci si attende grande spettacolo, soprattutto da alcuni stranieri tornati in Italia, come Thomas, Smith e White, tutti presenti, così come il pluri-premiato e campione in carica Minucci: "Siamo molto più deboli, ma metteremo in campo la nostra esperienza e speriamo che nessuno sia in grado di batterci". La caccia è aperta.

  • shares
  • Mail