Un documentario e tre film sulle bugie di Lance Armstrong (trailer)

Il documentario esce negli Stati Uniti l'8 novembre. Uno dei film è prodotto e interpretato da Bradley Cooper.

Che la vita di Lance Armstrong sia da film non ci sono dubbi, ma ecco che a meno di un anno dalla sua confessione arrivano tre pellicole su di lui più un documentario.

Uno dei film si intitola Cycle of Lies: The Fall Of Lance Armstrong ed è tratto dall'omonimo libro della giornalista del New York Times Juliet Macur. Copre 14 anni di carriera del ciclista texano, dalle cure per combattere il cancro agli affari che lo hanno reso milionario, dalle sua attività benefiche con Livestrong fino alla sua caduta. La casa produttrice, la Bad Robots di J. J. Abrams aveva contattato Bradley Cooper per un ruolo, ma l'attore ha sempre negato il suo coinvolgimento in questo progetto. Il protagonista di Una notte da Leoni dovrebbe tuttavia prendere parte a un altro lavoro su Lance Armstrong e non solo come interprete, ma anche come produttore.

Il film in cui vedremo Cooper si intitola Red Blooded American e sarà probabilmente distribuito dalla Warner Bros. Non è ancora chiaro se il celebre attore interpreterà proprio Lance Armstrong o Tyler Hamilton, il suo storico compagno di squadra alla US Postal Service che rivelò l'uso di doping da parte del texano. A dirigere Cooper ci sarà probabilmente Jay Roach (che solitamente si occupa di commedie, spesso anche demenziali) mentre la sceneggiatura è affidata a Scott Z. Burns (tra i suoi lavori spicca The Bourne Ultimatum).

Il terzo film è quello di Stephen Frears (regista pluri-premiato che ha diretto anche The Queen), scritto da John Hodge (anch'egli britannico e pluri-premiato per Trainspotting), con Ben Foster (che di recente ha interpretato Keith Haring) nei panni di Armstrong.

Ma se per i tre film occorre ancora aspettare un bel po' prima di vederli effettivamente sul grande schermo, è già in arrivo, invece, il documentario The Armstrong Lie che è stato presentato al Festival del cinema di Toronto e a quello di Venezia e che sarà distribuito nelle sale statunitensi a partire dall'8 novembre 2013. Il regista è Alex Gibney, che ha iniziato a lavorarci nel 2009, con l'intento di raccontare la carriera di Armostrong, ma che si è poi trasformato in un documentario sulle sue bugie dopo che lo scandalo doping è venuto a galla e il texano non ha più potuto negare l'evidenza, ma ha confessato tutto.
Ecco il trailer di The Armstrong Lie

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail