Parigi - Tours 2013: ha vinto John Degenkolb. 2° Morkov, 3° Demare

Per il tedesco del Team Argos-Shimano è la quarta vittoria in dieci giorni.

Finale di stagione con i fiocchi per John Degenkolb. Il 24enne del Team Argos - Shimano ha completato oggi un poker di vittorie davvero speciale confezionato in soli dieci giorni: alle due tappe del Circuit Franco-Belge in Belgio e alla vittoria della Parigi-Bourges, il tedesco ha aggiunto un altro trionfo in terra francese, quella della Parigi-Tours. Con uno sprint finale devastante Degenkolb ha preso la testa del gruppo che ha rimontato Jetse Bol, l'olandese della Belkin che era in fuga solitaria da quasi sette chilometri, e ha bruciato tutti gli altri per distacco, potendo così tagliare il traguardo a braccia alzate.

Alla fine della gara se l'è un po' presa con la Belkin, per come ha disputato tatticamente la gara negli ultimi chilometri, con Lars Boom che si è imposto alla guida del gruppo mentre il suo compagno Bol era in fuga. Quest'ultimo è riuscito a restare da solo davvero fino a un passo dal traguardo, ma lo scatto di Degenkolb è stato micidiale. Il tedesco ha ringraziato i suoi compagni del Team Argos - Shimano e poi ha detto questa vittoria per lui è "davvero molto molto molto importante" perché ha confermato la sua capacità di chiudere una lunga e faticosa stagione in ottima forma e di essere un uomo da gare di un giorno, da classiche insomma.

La Parigi-Tours, anche se ha fatto parte del calendario UCI Pro Tour solo per poco tempo, è una delle classiche più antiche ed è sempre stata considerata prestigiosa, vinta da alcuni dei più grandi nomi del ciclismo mondiale, anche se è l'unica corsa di un giorno che Eddy Merckx non è mai riuscito a conquistare.

La gara di oggi è stata caratterizzata da una fuga di quattro uomini: Sebastian Lander della BMC, Julien Duval della Roubaix Lille Metropole, Aleksejs Saramotins della IAM e Yannick Martinez del Team La Pomme-Marseille. I battistrada sono arrivati ad avere oltre dieci minuti di vantaggio sul gruppo, ma a 30 km dall'arrivo il gap era solo di 1' 07". A quel punto Duval ha provato a staccarsi dagli altri compagni di fuga, poi lo stesso ha fatto Saramotins e ci è riuscito, guadagnando un vantaggio di 23" su tutti mentre gli altri fuggitivi venivano ripresi. A 11,3 km dal traguardo anche il lettone è stato riacciuffato e sono cominciati gli attacchi in testa al gruppo. Si è formato un gruppetto con Marco Marcato della Vacansoleil, partito con il numero 1 perché vincitore del 2012, Sylvain Chavanel dell'Omega Pharma - Quick Step, Arnaud Demare della FDJ, Sep Vanmarcke e Jetse Bol della Belkin, Michael Morkov del Team Saxo Tinkoff, John Degenkolb, quasi tutti grandi protagonisti del finale.
Bol ha provato due volte a fuggire da solo e ci è riuscito la seconda, quando ormai mancavano meno di 7 km all'arrivo, mentre in testa al gruppo c'è stato un attacco di Greg Van Avermaet della BMC.

Bol è riuscito a guadagnare un vantaggio di 13" a 3,2 km dall'arrivo, ma non è bastato, il gruppo si è riavvicinato impetuoso e John Degenkolb ha subito fatto vedere di avere una marcia in più degli altri e ha vinto con una paio di biciclette di vantaggio sul secondo, Morkov.

Il primo degli italiani è Enrico Gasparotto dell'Astana, classificatosi 24°, mentre il vincitore dell'anno scorso, Marco Marcato, nonostante una buona gara, si è ritrovato 68°, subito dopo il protagonista dell'ultima fuga, Bol (67°).

In questa stagione Degenkolb, oltre alle ultime quattro gare di ottobre ha vinto anche una tappa del Giro d'Italia (la quinta da Cosenza a Matera), la Classica di Amburgo e un'altra gara in Germania (Bad Homburg).

Ordine d'arrivo della Parigi-Tours 2013:


    1) John Degenkolb (Team Argos - Shimano) 5h 29' 19"
    2) Michael Morkov (Team Saxo - Tinkoff)
    3) Arnaud Demare (FDJ)
    4) Tyler Farrar (Garmin - Sharp)
    5) Michael Van Staeyen (Topsport Vlaanderen - Baloise)
    6) Heinrich Haussler (IAM Cycling)
    7) Samuel Dumoulin (Ag2r La Mondiale)
    8) Jon Aberasturi (Euskaltel - Euskadi)
    9) Ioannis Tamouridis (Euskaltel - Euskadi)
    10) Niki Terpstra (Omega Pharma - Quick Step)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail