Atp Basilea 2013: Federer vince all'esordio con Mannarino

Come da tradizione, la prima giornata dell'Atp 500 di Basilea è dedicata all'esordio del padrone di casa, Roger Federer. Anche quest'anno, come nelle ultime sette stagioni, l'elvetico ha debuttato con una vittoria. Vittima di turno, il francese Adrian Mannarino, sconfitto in due set 6-4; 6-2 in poco più di un'ora di gioco.

Non è stato certo il miglior Federer ma tanto è bastato per avere la meglio dell'avversario, n°60 Atp, e sorpresa nell'ultima edizione di Wimbledon quando è riuscito a conquistare gli ottavi di finale, eliminato da un altro outsider, il polacco Kubot. Primo set deciso da un break in avvio conquistato da Roger che rischia di farsi raggiungere sul 2-1; 30-40. Scampato il pericolo, Federer tiene poi agevolmente la battuta fino al 6-4. In avvio di secondo parziale, Mannarino tiene fino al 2-2. Dopo un lottatissimo terzo game, durato 10 minuti, con quattro palle break fallite da Federer, il francese smarrisce il servizio sul 2-2 e sparisce dalla partita. Ne approfitta l'elvetico che piazza uno score di quattro giochi di fila e raggiunge gli ottavi dove attende il vincente di Istomin-Zeballos.

E' stato il terzo match tra Federer e Mannarino. L'ultimo risale a due mesi fa, al terzo turno degli Us Open con Roger agevole vincitore in tre set con solo cinque game concessi all'avversario. L'altro è del 2011 e Federer lo ricorderà sempre con piacere. Era il Secondo turno di Wimbledon e si giocò con il Centrale coperto. Fu l'unica partita disputata indoor dallo svizzero sul campo che l'ha visto trionfare 7 volte campione ai Championship. Altri tempi e, forse, altro Federer...

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail