Atp Basilea 2013: Federer batte Istomin e conquista i quarti, eliminati Berdych, Gasquet e Wawrinka

Faticosa vittoria di Roger Federer che accede ai quarti di finale dell’Atp 500 di Basilea grazie al successo in tre set su Denis Istomin, sconfitto in rimonta 4-6; 6-3; 6-2.

Primo set deciso da un break centrato in apertura da Istomin che spezza l’equilibrio sul 2-2, argina la possibile rimonta di Federer (4 PB non sfruttate, di cui due sul 5-4) e incamera il 6-4. Nel secondo parziale, Federer mette subito pressione all’uzbeko che cede per la prima volta il servizio nel match, sotto 3-2. Il vantaggio rassicura l’elvetico che non ha problemi a chiudere 6-3. Si va al terzo. Entrambi i contendenti non concretizzano due occasioni per parte per il possibile break in apertura che arriva, comunque, nel terzo game. Lo conquista Federer. E’ la svolta della partita. Il padrone di casa allunga 3-1, Istomin perde di nuovo il servizio e incassa il veloce 6-2. Ai quarti, venerdì, Federer affronterà chi passa nell’ottavo tra Dolgopolov e il vincente di Dimitrov-Stepanek, in campo stasera.

Semifinale potenziale con uno tra Dodig, Pospisil e Karlovic, tutti outsider che possono ritagliarsi un ruolo da protagonista nel torneo a causa dell'ecatombe di teste di serie. Si salva il campione uscente Del Potro (6-4; 6-4 alla wild card locale Laaksonen) mentre, sono stati eliminati all’esordio, Thomas Berdych (4-6; 7-6; 7-6 dal redivivo Karlovic che mette a referto 23 aces), Andreas Seppi che cede 7-6; 6-3 a Brands, avversario scomodo da fronteggiare sul veloce specie se sorretto dall’efficace servizio, Richard Gasquet sconfitto nel derby francese da Llodra (6-4; 6-2) e soprattutto Stan Wawrinka che delude il pubblico di casa, perdendo nettamente 6-4, 6-3 con Roger Vasselin. La sconfitta di quest’ultimo ha fatto guadagnare una posizione a Federer, ora 6° nella Atp Race to London. Roger, ora a +40 sul connazionale, può allungare ulteriormente anche su Gasquet, 8°, con soli 65 punti di vantaggio su Tsonga, ultimo degli esclusi, che tornerà in campo a Bercy la prossima settimana. Fuori anche Kei Nishikori, non al meglio e annichilito 6-1; 6-2 da Dodig. Il nipponico aveva raggiunto la finale a Basilea nel 2011.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail