Atp Basilea 2013: Federer e Del Potro in finale, sconfitti a fatica Pospisil e Roger Vasselin

Brividi e fatica ma alla fine, dopo 2 ore e 40 minuti di gioco, Federer ha avuto la meglio di un ottimo Vasek Pospisil. Si è complicato la vita da solo l'elvetico. In pieno controllo della partita, avanti di un set e 5-3 nel secondo, al momento di servire per il match, Federer ha avuto un inaspettato passaggio a vuoto. Pospisil ha impattato 5-5, vinto nettamente il tie break 7-3 per poi, addirittura, avvantaggiarsi 3-1 nel terzo parziale. A quel punto, padrone di casa ha deciso, finalmente, di risvegliarsi. Con 7 punti di fila ha immediatamente azzerato il gap, poi, sul 5-5 ha pressato il canadese e gli ha strappato il servizio alla quarta occasione utile. Nel game seguente è arrivato il 7-5 finale e il sospiro di sollievo del pubblico della St Jakob Halle.

Per Federer è l'8° finale consecutiva a Basilea. Domani sarà rivincita con JM Del Potro. Il campione in carica ha impiegato tre set per avere la meglio di Roger Vasselin. Dopo il primo set vinto 6-4 grazie a un break nel game iniziale del match, Del Potro si è ritrovato in vantaggio 4-3 e servizio nel secondo quando il francese, a sorpresa, ha conquistato tre giochi di fila trascinando la sfida al terzo. Svanito il black out, Del Potro ha rimesso subito le cose a posto con un veloce 6-2.

Atp Basilea 2013: i risultati delle semifinali

Del Potro b. Roger Vasselin 6-4; 4-6; 6-2
Federer b. Pospisil 6-3; 6-7(3); 7-5

Atp Basilea 2013: presentazione delle semifinali

Sabato con le semifinale all'Atp 500 di Basilea. Nell'ecatombe di teste di serie, sono solo due i big rimasti nei giorni decisivi del ricco torneo svizzero che precede Parigi Bercy e le Atp Finals di Londra.

Si comincia alle 14.30 con il campione uscente Juan Martin Del Potro opposto alla sorpresa Roger Vasselin, per la prima volta in una semifinale in un Atp 500. E' stata una settimana davvero poco impegnativa, finora, per l'argentino che ha superato, in due set, i tre avversari sin qui incontrati, Laaksonen, Baghdatis e Mathieu, nessuno in grado di impensierirlo. Roger Vasselin invece ha arrecato un dispiacere al pubblico locale, eliminando Wawrinka e complicando la corsa al Masters di fine stagione dell'elvetico. Precedenti in parità, 1-1. Mi stupirei, oggi, di un risultato diverso dal 2-0 per il gigante di Tandil.

A seguire, Roger Federer cerca la sua ottava finale consecutiva nel torneo di casa contro l'ottimo Vasek Pospisil. Il canadese è alla sua seconda semifinale in un evento del circuito maggiore Atp, dopo quella raggiunta in estate nel Masters di Montreal. Non male per un tennista abituato a frequentare i challenger. Fin qui è stato un buon Federer quello ammirato a Basilea. La conferma ulteriore è arrivata ieri nei quarti contro Dimitrov con la bella rimonta da uno svantaggio di 5-3; 0-40 nel secondo set. I due si sono incontrati due anni fa nel primo turno del Masters di Toronto. Vinse Roger in due set. Con la finale a Basilea, Federer si garantirebbe punti preziosi per Londra. Tra l'altro, il sorteggio del tabellone di Parigi Bercy ha accoppiato nello stesso ottavo Tsonga e Gasquet. Pertanto un concorrente nella Race, la prossima settimana, abbandonerà la corsa alla qualificazione in anticipo.

Solo differite su Supertennis.

Foto © Getty Images

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail