Volley maschile, Cev Cup: a Cuneo basta un punto per andare agli ottavi

La Bre Lannutti Cuneo gioca in casa la gara di ritorno dei sedicesimi contro il Nantes Rezé Métropole.

Oltre al big match di Champions League femminile tra Busto Arsizio e Conegliano, domani sera scende in campo un'altra squadra italiana, la Bre Lannutti Cuneo, che gioca la gara di ritorno dei sedicesimi di finale della Cev Cup maschile.

I ragazzi di Roberto Piazza sono a un passo dagli ottavi. All'andata, infatti, hanno vinto in Francia per 3-1 (25-22, 17-25, 25-18, 25-20) contro il Nantes Rezé Métropole e domani li ospitano al PalaBreBanca di San Rocco Castagnaretta per la gara di ritorno che deciderà chi passerà il turno.

A Cuneo basta un punto, questo significa che può anche perdere, ma al tie-break. Il Nantes, invece, per passare agli ottavi deve vincere per 3-0 o 3-1 e, nel caso ci riuscisse, dovrebbe imporsi anche al Golden Set, che si disputa nel caso in cui le due squadre terminano gli incontri di andata e ritorno con gli stessi punti e dunque è necessario il set di spareggio. Questo sistema sembra certamente più giusto di quello che è stato in vigore fino all'anno scorso quando contava invece solo la vittoria senza tenere in considerazione i punti, perciò se una squadra vinceva un incontro per 3-0 ma perdeva l'altro per 3-2 doveva comunque disputare il Golden Set.

Finora il match di andata dei sedicesimi di Cev Cup è l'unica partita ufficiale che la Bre Lannutti Cuneo è riuscita a vincere, mentre in campionato ha rimediato due sconfitte consecutive nelle prime due giornate. La prima, giocata in casa, ha visto i piemontesi perdere al tie-break contro la Sir Safety Perugia, mentre domenica scorsa sono stati battuti a Verona in quattro set.

Superare il turno di Cev Cup senza troppi patemi sarebbe di certo una bella iniezione di fiducia per ricominciare a vincere anche in campionato e darebbe una spinta a una squadra che durante le state ha perso molti pezzi importanti, a partire dal capitano Wout Wijsmans, che è andato a giocare a Pechino, e dal palleggiatore Nikola Grbic, che ha preso il posto di Valerio Vermiglio allo Zenit Kazan.

Foto © Piemontevolley.it

  • shares
  • Mail