Volley femminile, Cev Champions League: Conegliano espugna di nuovo il PalaYamamay

Come sei mesi fa in semifinale dei play off scudetto, le pantere di Marco Gaspari vincono di nuovo a Busto Arsizio, questa volta in Champions League.

“Esaltatevi, divertitevi e fate il vostro gioco” sono queste le parole che Marco Gaspari ha detto alle sue ragazze in un momento di difficoltà, quando erano sotto 5-2 nel quarto set dopo aver perso il terzo. Le pantere hanno seguito il consiglio del loro coach, hanno rimontato e hanno lasciato la Unendo Yamamay Busto Arsizio a 17 punti in quello che è stato l’ultimo parziale della gara, la seconda della fase a gironi della Cev Champions League.

Che sia il PalaVerde o un altro palazzetto le giocatrici della Prosecco Doc Imoco Conegliano sanno davvero come esaltarsi e come trovare la chiave per ottenere la vittoria. Ecco perché Raffaella Calloni e compagne sono a punteggio pieno in campionato e in Champions hanno ceduto solo un punto al Galatasary.

Questa sera Conegliano è partita subito forte strapazzando le avversarie nel primo set, trovandosi a +2 al primo time-out tecnico e a +5 al secondo per poi allungare fino ad avere addirittura undici palle set e chiudendo senza farsene annullare nemmeno una sl 25-13.

Il secondo set è stato dominato dalle trevigiane fino alla seconda pausa obbligatoria (+4), poi le farfalle hanno recuperato fino a raggiungere la parità sul 16-16 e sono anche riuscite ad andare avanti (19-18), ma sono state riacciuffate sul 22-22. A quel punto è stata Conegliano a ottenere due palle set e anche in questo caso non se ne è fatta annullare nessuna portandosi sul 2-0 grazie al 25-23.

Nel terzo set Busto Arsizio ha capito che non aveva altre chance, non poteva farsi ancora mettere i piedi in testa dalle ospiti e ha fatto di tutto per aggiudicarsi il parziale e ci è riuscita, ma con immensa fatica: +2 al primo time-out tecnico, solo +1 al secondo, tre palle set, ma una subito annullata, poi il punto del 25-24 che ha dato un po’ di respiro alle padrone di casa.

Le bustocche sono riuscite ad andare avanti anche nel quarto set e si sono ritrovate sul +4 alla prima pausa, ma Conegliano, spronata dal suo allenatore, è riuscita a recuperare, a pareggiare sull’11-11, ad arrivare sul +2 al secondo time-out tecnico e poi a dilagare lasciando solo altri tre punti alle farfalle e sfruttando la prima di sette palle set per chiudere sul 25-17 e quindi sul 3-1, un risultato che ricorda molto quello del 1° maggio scorso, 3-0 (25-21, 25-13, 25-18), che regalò alle pantere la qualificazione alla finale scudetto.

Domani si disputerà il secondo match della Pool E tra Galatasaray Istanbul e Azeryol Baku. Se vincono le turche o se la partita finisce al tie-break, Conegliano resta da sola in testa alla classifica del girone.

Ecco il tabellino del match:

Unendo Yamamay Busto Arsizio - Prosecco Doc-Imoco Conegliano 1-3 (13-25, 22-25, 25-22, 17-25)

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Garzaro 4, Bianchini 17, Michel, Leonardi (L), Marcon 9, Spirito, Buijs 18, Arrighetti 7, Wolosz 5. Non entrati Ortolani, Degradi, Petrucci. All. Parisi

Prosecco Doc-Imoco Conegliano: Lloyd 5, Fiorin 11, Dona', De Gennaro (L), Calloni 14, Nikolova 23, Barcellini 6, Tirozzi 12, Barazza 8. Non entrati Daminato, Kauffeldt, Bechis. All. Gaspari

Arbitri: Seifried Marko - Nederhoed Jacobus
Spettatori: 3061
Durata set: 24', 30', 28', 27'; tot: 109'
Unendo Yamamay Busto Arsizio: battute errate 3, ace 6
Prosecco Doc-Imoco Conegliano: battute errate 9, ace 6

Foto © CEV

  • shares
  • Mail