Federer conquista la dodicesima qualificazione consecutiva alle Atp Finals: "Ne sono fiero"

Piccola, grande, soddisfazione per Roger Federer. In quella che, forse, è l'annata peggiore della sua carriera, con un solo titolo conquistato finora (a Halle), il tennista di Basilea è riuscito a qualificarsi alle Atp Finals, il Masters di fine anno, al via la prossima settimana a Londra. Federer è riuscito nell'impresa per il 12° anno consecutivo. Decisiva la vittoria conquistata con Kevin Anderson nel secondo turno del Masters di Parigi Bercy che gli permette di distanziare definitivamente Wawrinka, Gasquet e Tsonga, inseguitori nella Race.

Un altro record si aggiunge così al palmares sterminato del campione elvetico che commenta così la qualificazione per la kermesse londinese

Sono felice di esserci riusciti. Essere qualificati per il 12° anno consecutivo al Masters di fine anno è una bellissima notizia dopo aver avuto alcuni mesi abbastanza duri. Ne vado fiero anche perché era uno degli obiettivi che mi ero fissato all'inizio della stagione

In 12 partecipazione alle Atp Finals, Federer ha disputato 8 finali, vincendone 6. Il primo trionfo risale al 2003, anno del primo trionfo a Wimbledon. All'epoca, il torneo si disputava a Houston e Roger vinse in finale, in tre set, su un certo Andre Agassi. Successo bissato, l'anno seguente, sempre a Houston con Hewitt. Il torneo poi si è disputato per 4 anni di fila a Shanghai, prima che la metropoli cinese ospitasse il Masters Mille di ottobre. In Cina, Federer ha vinto due volte (2006; 2007 con Blake e Ferrer) e perso con Nalbandian nel 2005, facendosi rimontare due set di vantaggio. Bilancio positivo anche a Londra con i due successi del 2010 e 2011 (contro Nadal e Tsonga) e la finale persa, la scorsa edizione, con Djokovic.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail