Armin Zoeggeler medaglia di bronzo a Sochi 2014 nello Slittino: è leggendario!

Per il 40enne portabandiera azzurro è la sesta Olimpiade consecutiva. Finora ha sempre vinto una medaglia a ogni partecipazione.

Armin Zoeggeler non è un uomo, è una leggenda vivente: sei Olimpiadi, sei medaglie. Nessuno come lui nello slittino. Dal bronzo di Lillehammer a vent'anni a quello di Sochi a quarant'anni appena compiuti, passando per l'argento di Nagano e i due ori consecutivi a Salt Lake City e Torino e poi un altro bronzo a Vancouver.

A Sochi 2014 la sua medaglia di bronzo arricchisce il medagliere che in mattinata aveva riempito la sua prima casella con l'argento di Christof Innerhofer nella discesa libera di sci alpino.
Nella gara olimpica in Russia Zoeggeler è stato sempre terzo, dalla prima alla quarta manche dietro il tedesco Felix Loch e il russo Albert Demchenko.

Chi è Armin Zöggeler - Leggenda dello slittino

Armin Zöggeler

lo scorso 4 gennaio ha compiuto 40 anni. Qualche settimana dopo, il 26 gennaio, a Sigulda ha vinto la prova di Coppa del Mondo che gli è valsa anche il titolo europeo, il terzo della sua leggendaria carriera.

Lo slittinista italiano più forte di sempre è stato scelto come portabandiera dell'Italia alle Olimpiadi di Sochi 2014. In realtà il Coni gli aveva chiesto di essere l'alfiere anche a Torino 2006 e poi a Vancouver 2010, ma ha sempre rifiutato perché doveva gareggiare il giorno dopo. Anche questa volta scende in pista poche ore dopo la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici, ma si è fatto promettere dal presidente Giovanni Malagò che arriverà allo stadio all'ultimo momento e ripartirà il più presto possibile perché ha bisogno di conservare le energie.

Con lui a Sochi non ci saranno la moglie Monika e i figli Nina, di 12 anni, e Thomas, di 8 anni, perché i bambini vanno a scuola e la consorte di Armin preferisce non farli spostare durante l'anno. La famiglia Zoeggeler è il ritratto della normalità, nonostante la bacheca del campione potrebbe far impallidire tantissimi altri atleti più osannati, magari solo perché più inclini a far parlare di sé.

A Sochi 2014 Zoeggeler parte favorito anche 'stavolta? La risposta è no, perché dovrà lottare con molti ossi duri come i tedeschi Felix Loch, David Moeller e Andy Langerhan (che a Sigulda non si sono presentati), ma anche il canadese Samuel Edney e Albert Michajlovič Demčenko, che gioca in casa e si ritirerà dopo queste Olimpiadi. E poi c'è un altro azzurro, Dominik Fischnaller, che ha solo 21 anni e un grande futuro davanti. Armin però è sempre lì, davanti, con i migliori, e quindi anche questa volta può lottare per una medaglia e sarebbe la sesta. L'Italia è anche tra le favorite del Team Event.

Che cosa ha vinto Armin Zoeggeler

Armin Zoeggeler

fa parte della nazionale di slittino dal 1989 ed è nel gruppo sportivo del Carabinieri dal 1991. Ha partecipato a cinque Olimpiadi e ogni volta ha vinto una medaglia:
- Lillehammer 1994: bronzo
- Nagano 1998: argento
- Salt Lake City 2002: oro
- Torino 2006: oro
- Vancouver 2010: bronzo

Zoeggeler è stato sei volte campione del mondo: Lillehammer 1995, Koenigssee 1999, Calgary 2001, Sigulda 2003, Park City 2005, Cesana Pariol 2011.
Alla competizione iridata è finito sul podio altre quattro volte: argento a St. Mortiz nel 2000, a Igls nel 2007 e a Lake Placid nel 2009, bronzo ad Alternberg nel 2012.

Quest'anno ha conquistato il suo terzo titolo europee aggiudicandosi la prova di Coppa del Mondo di Sigulda, il primo lo ha vinto nel 2004 a Oberhof, il secondo a Cesana Pariol nel 2008. Nel 2006 a Winterberg e nel 2012 a Paramonovo è arrivato secondo, mentre a Koenigssee nel 1994, Winterberg nel 2000 e Altenberg nel 2002 ha ottenuto il terzo posto.

Ha vinto la classifica finale della Coppa del Mondo nel 1998, 2000, 2001, 2004, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011. In tutto ha conquistato 57 vittorie ed è salito sul podio ben 103 volte. Quest'anno è secondo con 595 punti alle spalle del tedesco Felix Loch che ne ha 685.

In apertura di questo post il video imprendibile della vittoria alle Olimpiadi di Torino 2006.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 30 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO