Olimpiadi Sochi 2014: Hockey sul ghiaccio uomini, la presentazione del Gruppo C

Repubblica Ceca, Svezia, Svizzera e Lettonia si daranno battaglia nel Gruppo B, la presentazione delle quattro nazionali con i roster completi e le previsioni.

Chiudiamo la nostra rassegna sulle squadre che si contenderanno l'oro del torneo di hockey sul ghiaccio maschile a Sochi, lo facciamo analizzando quelle del gruppo C. È il girone della Svezia, la nazionale che insieme a Canada e Russia parte con i favori del pronostico, per molti i gialli sono addirittura un gradino sopra rispetto alle altre due. Ci sarà poi grande battaglia tra una Repubblica ceca leggermente in calo e una Svizzera che alla fine riesce sempre a sorprendere. Per finire c'è la Lettonia, cenerentola tra le big. Il torneo inizierà proprio con le partite di questo gruppo, il 12 febbraio si giocano infatti Repubblica Ceca - Svezia e Lettonia Svizzera.

Il roster della Repubblica Ceca

Nel 1998, trascinata da un leggendario Hazek questa squadra stupiva tutti andando a conquistare l'oro olimpico, ottimo anche l'argento conquistato a Torino, da allora però sembra essere iniziato un lento declino, quattro anni fa a Vancouver i cechi hanno chiuso quinti. Dando uno sguardo ai nomi scelti da Alois Hadamczik quello che salta all'occhio sono soprattutto le assenze, per certi versi inspiegabili di alcuni giocatori che si pensava dovessero andare a Sochi. Primo fra tutti il portiere Jacub Kindl, il goalie dei Detroit Red Wings sembrava avere le carte in regola per fare addittura da starter e invece alla fine c'è soltanto Pavelec a rappresentare l'NHL, mentre gli altri due, Kovar e Salak, giocano in Europa. Difficile non rimpiangere i tempi del "Dominator" Hasek.

In difesa l'uomo che offre maggiori garanzie è Zidlicky, al suo fianco gente come Michalek, Rozsival e Smid, uomini che non sono certo al top delle graduatorie personali in NHL ma che in ogni caso possono dire la loro, in aggiunta c'è anche il vecchio Tomas Kaberle. Anche in questo reparto si notano delle assenze abbastanza inspiegabili, non sono stati scelti Roman Polak e Jan Hejda, stabilmente in NHL, a loro sono stati preferiti Barinka e Krajicek. In attacco spazio all'esperienza, in squadra c'è anche il 41enne Petr Nedved, così come non poteva mancare il veterano Jaromir Jagr, alla sua quinta olimpiade. Completano il reparto uomini sempre affidabili come Elia, Michalek e Plekanec. La Repubblica Ceca sta soffrendo maledettamente il ricambio generazionale che non sembra voglia avviarsi del tutto, ma ha ancora qualche freccia nel suo arco e potrebbe arrivare più lontano di quanto sia preventivabile.

Portieri
Jakub Kovar, Avtomobilist Yekaterinburg
Ondrej Pavelec, Winnipeg Jets
Alexander Salak, SKA St. Petersburg

Difensori
Michal Barinka, Vitkovice Ostrava
Radko Gudas, Tampa Bay Lightning
Tomas Kaberle, Rytiri Kladno
Lukas Krajicek, Dynamo Minsk
Zbynek Michalek, Phoenix Coyotes
Michal Rozsival, Chicago Blackhawks
Ladislav Smid, Calgary Flames
Marek Zidlicky, New Jersey Devils

Attaccanti
Roman Cervenka, SKA St. Petersburg
Patrik Elias, New Jersey Devils
Michael Frolik, Winnipeg Jets
Martin Hanzal, Phoenix Coyotes
Ales Hemsky, Edmonton Oilers
Jaromir Jagr, New Jersey Devils
David Krejci, Boston Bruins
Milan Michalek, Ottawa Senators
Petr Nedved, Bili Tygri Liberec
Jiri Novotny, Lev Prague
Ondrej Palat, Tampa Bay Lightning
Tomas Plekanec, Montreal Canadiens
Vladimir Sobotka, St. Louis Blues
Jakub Voracek, Philadelphia Flyers

Il roster della Svezia

Gli svedesi partono come i maggiori favoriti a scalzare dal trono il Canada, freschi vincitori dell'ultimo IIHF World Championship che si è disputato proprio in Svezia. L'intero roster è composto da giocatori che militano nell'NHL con la sola eccezione di Jimmie Ericsson che gioca in patria ma al quale non sono mancate le offerte per un trasferimento in Nord America. Scorrendo la lista dei 25 risulta molto difficile trovare punti deboli in questa squadra che può godere anche di due ulteriori vantaggi: nessuno dei giocatori ha sofferto infortuni gravi di recente e da buoni europei si troveranno a loro agio con le dimensioni internazionali del ring.

Lo starter tra i pali sarà ovviamente Henrik Lundqvist, per molti il migliore in assoluto in questo momento, meno affidabili le sue riserve Enroth e Gustavsson e questa potrebbe essere l'unica debolezza di una squadra altrimenti quasi perfetta. La difesa è un buon mix di giocatori dinamici e con spiccate doti offensive come Karlsson e veri e proprio muri impenetrabili, è il caso di Jonathan Ericsson, fratello del già citato Jimmie. Senza dimenticare Ekman-Larsson, Kronwall e Edler, tra i migliori dell'NHL. L'attacco è una galleria delle meraviglie, c'è il capitano Zetterberg, Daniel Sedin (il gemello Henrik ha dovuto rinunciare all'ultimo momento ed è stato sostituito da Johansson dei Capitals) e Backstrom. Sono reduci da due leggeri infortuni Loui Eriksson e Alexander Steen, se anche loro dimostreranno di essere completamente recuperati allora sarà dura per tutti strappare questo oro alla nazionale delle Tre Corone, già trionfatrice a Torino.

Portieri
Jhonas Enroth, Buffalo Sabres
Jonas Gustavsson, Detroit Red Wings
Henrik Lundqvist, New York Rangers

Difensori
Alexander Edler, Vancouver Canucks
Oliver Ekman-Larsson, Phoenix Coyotes
Jonathan Ericsson, Detroit Red Wings
Niklas Hjalmarsson, Chicago Blackhawks
Erik Karlsson, Ottawa Senators
Niklas Kronwall, Detroit Red Wings
Johnny Oduya, Chicago Blackhawks
Henrik Tallinder, Buffalo Sabres

Attaccanti
Daniel Alfredsson, Detroit Red Wings
Nicklas Bäckström, Washington Capitals
Patrik Berglund, St. Louis Blues
Jimmie Ericsson, Skellefteå AIK
Loui Eriksson, Boston Bruins
Gustav Nyquist, Detroit Red Wings
Carl Hagelin, New York Rangers
Marcus Krüger, Chicago Blackhawks
Gabriel Landeskog, Colorado Avalanche
Daniel Sedin, Vancouver Canucks
Marcus Johansson, Washington Capitals
Jakob Silfverberg, Anaheim Ducks
Alexander Steen, St. Louis Blues
Henrik Zetterberg, Detroit Red Wings

Il roster della Svizzera

La Svizzera può disporre di un roster abbastanza completo in tutti e tre i reparti ed è forte di un campionato nazionale di altissimo livello, inferiore solo alle grandi leghe NHL e KHL. Il punto di forza di questa squadra è nei portieri, Jonas Miller è di sicuro affidamento ma in caso di forfait del goalie dei Ducks non ci sarebbe da preoccuparsi, Reto Berra è molto di più di un backup. Il reparto difensivo può contare sull'apporto di Mark Streit e altri suoi colleghi che giocano in America, più altri blueliners sicuramente affidabili anche se meno conosciuti. L'attacco potrebbe essere il punto debole di questa squadra. La punta di diamante è Damien Brunner, in forza ai Devils, ma il reparto non sembra avere la stessa profondità di quello di altre nazioni.

C'è da dire che molti giocatori sono per lo più sconosciuti a chi non segue la lega svizzera, ma i loro numeri parlano chiaro, e spesso questa nazione ha dimostrato che anche chi non proviene espressamente dall'NHL se la sa giocare con qualunque avversario, quindi non sorprendiamoci se scopriremo qualche nome nuovo. Premesso che la Svezia molto probabilmente cannibalizzerà il girone, allora la Svizzera dovrà lottare per il secondo posto, per poi avere un buon tabellone ai play off se non proprio l'accesso diretto come migliore seconda ai quarti di finale, il 15 febbraio la sfida con la Repubblica Ceca sarà decisiva.

Portieri
Reto Berra Calgary Flames
Jonas Hiller, Anaheim Ducks
Tobias Stephan, Genève-Servette HC

Difensori
Severin Blindenbacher, ZSC Lions Zurich
Rafael Diaz, Montreal Canadiens
Philippe Furrer, SC Bern
Roman Josi, Nashville Predators
Mathias Seger, ZSC Lions Zurich
Mark Streit, Philadelphia Flyers
Julien Vauclair, HC Lugano
Yannick Weber, Vancouver Canucks

Attaccanti
Andres Ambühl, HC Davos
Matthias Bieber, Kloten Flyers
Simon Bodenmann, Kloten Flyers
Damien Brunner, New Jersey Devils
Luca Cunti, ZSC Lions Zurich
Ryan Gardner, SC Bern
Denis Hollenstein, Genève-Servette HC
Simon Moser, Milwaukee Admirals
Nino Niederreiter, Minnesota Wild
Martin Plüss, SC Bern
Kevin Romy, Genève-Servette HC
Reto Suri, EV Zug
Morris Trachsler, ZSC Lions Zurich
Roman Wick, ZSC Lions Zurich

Il roster della Lettonia

I lettoni partono con l'etichetta di vittima sacrificale, la squadra nella sua interessa è forse la meno competitiva nel gruppo delle 12, essere capitati in un girone con Svezia, Repubblica Ceca e Svizzera suona quasi come una condanna. Non manca qualche nome interessante, a partire dal vecchio Ozolinsh, 41 anni e un passato in America, oggi alla Dinamo Riga, come la maggior parte dei suoi colleghi di reparto, per arrivare a Bartulis (ex Philadelphia Flyers, ora in KHL). In attacco bisognerà tenere d'occhio Girgensons, un ragazzo alla prima stagione a Buffallo che sta facendo molto bene, lo conosce a menadito Ted Nolan che oltre a essere il manager dei Sabres è anche il selezionatore della Lettonia.

Gli altri nomi più o meno importanti, quelli da cui ci si aspetta qualcosa, sono quelli di Daugavins (ex Senators) e Sprukts (gia ai Panthers), per il resto è difficile sbilanciarsi. Ma il punto debole sta forse nella scarsa scelta tra i portieri, il migliore del lotto Gudlevskis, in passato è stato in orbita Lightnings, ma è davvero poco per un torneo competitivo come quello Olimpico, per i lettoni sarà difficile andare a punti.

Portieri
Kristers Gudlevskis, Syracuse Crunch
Edgars Masalskis, no club team
Ervins Mustukovs, Esbjerg IK

Difensori
Oskars Bartulis, Donbass Donetsk
Ralfs Freibergs, Bowling Green State University
Arturs Kulda, Salavat Yulayev Ufa
Sandis Ozolins, Dinamo Riga
Georgijs Pujacs, Dinamo Riga
Krisjanis Redlihs, Dinamo Riga
Arvids Rekis, Dinamo Riga
Kristaps Sotnieks, Dinamo Riga

Attaccanti
Armands Berzins, Beibarys Atyrau
Martins Cipulis, Dinamo Riga
Lauris Darzins, no club team
Kaspars Daugavins, Genève-Servette HC
Zemgus Girgensons, Bufalo Sabres
Miks Indrasis, Dinamo Riga
Koba Jass, Bili Tygri Liberec
Martins Karsums, Dynamo Moscow
Ronalds Kenins, ZSC Lions Zurich
Vitalijs Pavlovs, Dinamo Riga
Mikelis Redlihs, Lokomotiv Yaroslavl
Janis Sprukts, Lokomotiv Yaroslavl
Juris Stals, HK Poprad
Herberts Vasiljevs, Krefeld Pinguine

Il calendario del Gruppo C

Il calendario completo del torneo di Hockey sul Ghiaccio maschile potete trovarlo qui. Di seguiro il dettaglio delle sfide del Gruppo C.

12 febbraio 2014

Ore 21: Repubblica Ceca - Svezia
Ore 21: Lettonia - Svizzera

14 febbraio 2014

Ore 9: Repubblica Ceca - Lettonia
Ore 13.30: Svezia - Svizzera

15 febbraio 2014

Ore 18: Repubblica Ceca - Svizzera
Ore 18: Svezia - Lettonia

  • shares
  • +1
  • Mail