Basket NBA: Curry stende Dallas, Brooklyn vola ai playoff

Stephen Curry segna il canestro della vittoria a un decimo dalla sirena, gela l’American Airlines Center e regala a Golden State un importante successo. I Warriors mantengono così due vittorie di vantaggio in chiave playoff e mettono in difficoltà proprio Dallas, che sarebbe fuori dalla post-season se la stagione fosse finita oggi. Per fortuna dei Mavs non è così e c’è solo mezza gara di ritardo da Phoenix e Memphis, con la possibilità di recuperare nelle ultime giornate. La gara della notte, finita al supplementare, ha avuto anche Klay Thompson (27 punti) come protagonista.

Chi non ha più problemi di qualificazione ai playoff è Brooklyn. Dopo aver iniziato la stagione in maniera disastrosa, i Nets sembrano aver trovato la quadratura del cerchio ed ora sono considerati una delle mine vaganti più pericolose da affrontare. La scorsa notte hanno superato Houston (priva di Howard) con 32 punti di Joe Johnson ed hanno ottenuto la matematica certezza della post-season, con addirittura la chance di poter puntare al terzo posto ad Est, con il fattore campo nel primo turno, attualmente distante solamente una gara e mezza.

Importante vittoria anche per Portland: i Trail Blazers hanno sofferto più del previsto per avere la meglio dei Lakers, tenuti in gara da uno strepitoso Nick Young (40 punti con 15/26 dal campo), ma sono riusciti a scappare via nella fase finale del match, sulle ali della coppia Lillard-Aldridge. I due giocatori hanno totalizzato 65 dei 124 punti della propria squadra, dove comunque anche il resto del quintetto è andato in doppia cifra. Decisivo un parziale di 7-0 nel finale di terzo quarto, con i Blazers scappati a +14 e più riavvicinati.

NBA: i risultati della scorsa notte

Golden State Warriors v Dallas Mavericks

Brooklyn Nets-Houston Rockets 105-96
Dallas Mavericks-Golden State Warriors 120-122 dts
Los Angeles Lakers-Portland Trail Blazers 112-124

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail