Basket: Spike Lee tifa Italia! Il regista statunitense in maglia azzurra

spikeleemagliaitalia

I New York Knicks e Spike Lee sono quasi una cosa unica. Impossibile andare al Madison Square Garden, quando in campo ci sono i blu arancio, e non vedere il regista statunitense a bordo campo, come spesso accade anche in trasferta. La scorsa notte era in programma il derby di New York e, ovviamente, c’era anche Spike. Era presente anche il ct azzurro Simone Pianigiani, che sta completando il suo tour americano per incontrare i giocatori italiani impegnati in NBA e si appresta a parlare con Andrea Bargnani.

L’occasione è stata ghiotta ed è stata colta dalla Federazione italiana, che ha donato una maglia azzurra al regista, con il numero 1 ed il suo nome sulle spalle. Spike Lee ha ringraziato per il pensiero e poi ha posato per qualche scatto prima di tornare in parterre a sostenere la squadra di Woodson. Di sicuro, la maglia della Nazionale ha portato bene, visto che i Knicks hanno distrutto i cugini dei Brooklyn Nets e sono in zona playoff, per la prima volta nel corso di questa travagliata stagione NBA.

Tra l’altro, il rapporto tra Spike Lee, il basket e l’Italia è già saldo da qualche anno: è stato uno dei grandi sostenitori di Danilo Gallinari quando vestiva la maglia della formazione di New York, mentre ora c’è Andrea Bargnani a NY, seppur bloccato da alcuni mesi per i problemi fisici. Tra le pellicole girate dal regista americano, spicca “He Got Game”, film che ha visto la partecipazione di diversi atleti NBA e racconta la storia di un giocatore di pallacanestro che, per evitare la prigione, deve convincere il figlio a entrare nella squadra di college del suo Stato.

  • shares
  • Mail