Wrestling | "The Ultimate Warrior" muore a 54 anni - Foto e video

Muore una leggenda del wrestling

La morte di James Brian Hellwig, in arte "The Ultimate Warrior" ha scosso il mondo del wrestling americano. Tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90, insieme ai mitici Hulk Hogan, The Undertaker, André The Giant e “Macho Man” Randy Savage, ha imperversato nelle tv statunitensi ed ha contribuito a rendere più popolare questo sport, anche al di fuori dei confini nazionali. James Brian Hellwing si è spento ieri all'età di 54 anni in Arizona e secondo alcuni media statunitensi l'ex atleta potrebbe essere deceduto a causa di un attacco cardiaco. Hellwing aveva iniziato la propria carriera nel 1987 e divenne famoso per la sua lunga chioma bionda.

Wrestling | La carriera di "Ultimate Warrior" - Foto


Una delle sue particolarità era l'entrata sul ring sulle note rock di Unstable di Jim Johnston, seguita da un'energica scossa alle corde. Hulk Hogan, il rivale di tante battaglie, è molto scosso e su Twitter lo ricorda ogni tre o quattro ore con alcuni status: "Riposa in pace Warrior. Solo amore". Appena quattro giorni fa la federazione WWE, che promuove l'attività dei lottatori professionisti, aveva inserito "Ultimate Warrior" nella sua prestigiosa Hall Of Fame.

Il suo modo di lottare si diversificava dallo stile più tecnico preservando soprattutto la forza fisica che il suo fisico statuario e scolpito era in grado di offrirgli (188 cm per 125 kg). Ma due anni dopo il titolo conquistato ai danni di Hulk Hogan (video in alto), fu sospeso dalla Federazione insieme a The British Bulldog per sospetto utilizzo di sostanze dopanti. Il guerriero non ha mai negato di aver preso steroidi: “Il problema è che nell’ambiente è facile procurarsi di tutto, dagli antidolorifici alla marijuana”.


ultimate-warrior (1)

  • shares
  • Mail