Giro dei Paesi Baschi 2014: Wout Poels ha vinto la 4a tappa. Valverde secondo, Sanchez terzo (VIDEO)

Per Wout Poels è la prima vittoria stagionale. In classifica generale Alberto Contador è sempre primo davanti ad Alejandro Valverde e Damiano Cunego.

Un'altra vittoria per l'Omega Pharma - Quick Step al Giro dei Paesi Baschi 2014: dopo quella fenomenale di Tony Martin nella seconda tappa, ecco quella altrettanto bella di Wout Poels, l'olandese che negli ultimissimi chilometri della frazione di oggi, la quarta, da Gasteiz a Eibar, è riuscito a beffare pezzi grossi come Alejandro Valverde e Alberto Contador. Il Pistolero resta primo in classifica generale, mentre il suo connazionale della Movistar gli ha rubato solo due secondi, salendo dunque da -14" a -12".

Valverde è arrivato oggi secondo dietro Poels con un secondo di distacco dopo la velocissima discesa finale, mentre al terzo posto si è piazzato Samuel Sanchez della BMC. Ancora una volta il migliore degli italiani è stato Damiano Cunego della Lampre Merida, nono a 3" dal trionfatore di giornata e terzo in classifica generale, a 36" da Contador.

La prima fuga oggi è partita intorno al 20° km, composta da Luis Leon Sanchez Gil della Caja Rural, Benjamin King della Garmin-Sharp, Jean-Marc Marino della Cannondale, Alexsandr Dyachenko dell'Astana e Nelson Oliveira della Lampre-Merida. In prossimità del primo gran premio della montagna di giornata, Luis Leon Sanchez ha attaccato e ha preso i punti per la maglia a poi, ma poi c'è stato l'attacco di Rui Costa della Lampre-Merida che ha messo fine alla fuga dei primi cinque battistrada. Il campione del mondo è stato seguito da Alejandro Valverde della Movistar e Alberto Contador e questa azione ha diviso il gruppo in due tronconi.

Sulla salita verso il secondo Gpm si è formato un nuovo gruppetto con Jérémy Roy della FDJ.fr, Tom Dumoulin della Giant-Shimano, Kristjian Durasek della Lampre-Merida, Pierre Rolland del Team Europcar, Simon Spilak del Team Katusha e Jan Bakelants dell'Omega Pharma-Quick Step, ma non sono riusciti a partire per una vera e propria fuga, cosa che è invece successa a poco più di 50 km dall'arrivo, quando si sono staccati Durasek, Dumoulin, già presenti nel gruppo precedente, più Ben Gastauer dell'Ag2r. A loro tre si sono aggiunti successivamente prima il francese basco Romain Sicard del Team Europcar poi lo spagnolo basco Jon Izagirre Insausti della Movistar. Il vantaggio di questi battistrada è sempre stato ampiamente sotto i due minuti. Sul penultimo Gpm, quello dell'Alto de Aiastia, il distacco è stato di soli 32".

L'Omega Pharma-Quick Step di Michal Kwiatkowski si è messa a tirare e a 10 km dal traguardo ha riacciuffato i battistrada. Il gruppo in testa a questo punto era composto da meno di una sessantina di corridori e man mano che si saliva si è allungato sempre di più. Peter Weening e Simon Yates dell'Orica GreenEdge hanno provato a staccarsi, mentre Tony Martin si è messo in testa al gruppo. Yates è rimasto solo e -5,7 km Pierre Rolland dell'Europacar ha cercato di raggiungerlo, ma il gruppo trainato da Roman Kreuziger della Tinkoff-Saxo li ha ripresi e a questo punto sono iniziati gli attacchi reiterati di Alberto Contador, che però non è mai riuscito a togliersi dalla ruota Alejandro Valverde. Per il Pistolero era dunque inutile tirare, perché il connazionale della Movistar lo batte in volata. All'ennesimo attacco del leader della classifica generale un gruppetto di corridori è partito in contropiede, tra di loro Wout Poels che ha trovato l'attimo perfetto per cominciare la fuga da solo sugli ultimi metri della salita e poi affrontare la discesa con un vantaggio di poco sotto i 10". L'olandese dell'Omega Pharma ha tagliato il traguardo a braccia alzate aggiudicandosi la tappa regina di questo Giro dei Paesi Baschi.

Ecco i primi dieci oggi al traguardo della quarta tappa:


    1) Wouter Poels (Ned) Omega Pharma - Quick-Step 3h 39' 29"
    2) Alejandro Valverde Belmonte (Spa) Movistar +1"
    3) Samuel Sanchez (Spa) BMC Racing Team +1"
    4) Tom Jelte Slagter (Ned) Garmin Sharp +3"
    5) Bauke Mollema (Ned) Belkin Pro Cycling Team +3"
    6) Yury Trofimov (Rus) Team Katusha +3"
    7) Cadel Evans (Aus) BMC Racing Team +3"
    8) Mikel Landa Meana (Spa) Astana Pro Team +3"
    9) Damiano Cunego (Ita) Lampre-Merida +3"
    10) Alberto Contador Velasco (Spa) Tinkoff-Saxo +3"

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale:


    1) Alberto Contador Velasco (Spa) Tinkoff-Saxo 16h 33' 35"
    2) Alejandro Valverde Belmonte (Spa) Movistar Team +12"
    3) Damiano Cunego (Ita) Lampre-Merida +36"
    4) Cadel Evans (Aus) BMC Racing Team +36"
    5) Jean-Christophe Peraud (Fra) AG2R La Mondiale +36"
    6) Yury Trofimov (Rus) Team Katusha +36"
    7) Michal Kwiatkowski (Pol) Omega Pharma - Quick-Step +41"
    8) Mikel Landa Meana (Spa) Astana Pro Team +54"
    9) Wouter Poels (Ned) Omega Pharma - Quick-Step +55"
    10) Samuel Sanchez (Spa) BMC Racing Team +56"

Wout Poels

  • shares
  • Mail