Eurolega basket, presentate le Final Four di Milano. E l'Olimpia sogna di esserci

Dopo la giornata dell’All Star Game, il basket italiano sposta la sua attenzione sull’Eurolega e sui quarti di finale, dove Milano affronterà il Maccabi Tel Aviv con in palio un biglietto per le Final Four. Le finali si giocheranno proprio nel capoluogo lombardo, dal 16 al 18 maggio, e questa mattina sono state presentate nella cornice di Palazzo Marino, alla presenza del sindaco Pisapia e del n° 1 della massima competizione continentale Jordi Bertomeu. C’era anche Nicolò Melli, con cui abbiamo parlato dell’imminente serie con gli israeliani.

L’attesa è notevole in casa Olimpia, dove questo appuntamento manca da 17 anni: “Abbiamo corso e sudato tanto per essere qua – ha spiegato il reggiano, uno dei giocatori più migliorati nel corso dell’ultima stagione - ce lo siamo meritati e non ci siamo arrivati per il rotto della cuffia, ma arrivando secondi e vincendo partite importanti, come il doppio successo ottenuto sull’Olympiacos. Dobbiamo goderci questo momento, consapevoli che c’è ancora tanta strada da fare. Noi siamo molto determinati”.

Gli israeliani sono una delle squadre storiche del basket europeo, anche se quest’anno sono partiti con i fari più spenti: “Il Maccabi è una squadra molto profonda e la manifesta in quintetti diversi uno dall’altro, possono essere grandi e grossi, oppure piccoli e veloci. Una squadra molto atipica, con questo pivot enorme (Schortsanitis, ndr), il più dominante d’Europa. Sono una formazione molto quadrata, sarà tosta con un avversario abituato a questi palcoscenici”. E proprio il lungo ha pronosticato un 3-1 per loro: “Non glielo auguro – scherza Melli – Spero sia il contrario”.

La grande aspettativa per questa sfida, al meglio delle cinque gare, è data anche dalla vendita dei biglietti, con la quasi certezza di un doppio tutto esaurito nelle prime due sfide di mercoledì e venerdì al Forum di Assago: “Ci da una carica in più. Giocare in un palazzo da 12.000 persone fa un certo effetto, li sentiamo noi e li sentono gli avversari. Cercheremo di far valere il fattore campo”. Con l’obiettivo di conquistare una Final Four, assente per Milano da oltre 20 anni e da 3 anni per il basket italiano.

Foto Alessia Doniselli

  • shares
  • Mail