Volley maschile, la Fipav respinge il ricorso di Piacenza, Perugia confermata finalista

Il Giudice Unico Federale ha riconosciuto l'errore dell'arbitro, ma ha anche evidenziato che non ha realmente danneggiato Piacenza.

Il Giudice Unico Federale della Federvolley ha respinto il reclamo presentato dalla Copra Elior Piacenza dopo un errore commesso dall'arbitro Roberto Boris nell'applicazione del regolamento sulla sostituzione del libero infortunato nel quarto set di gara 5 della semifinale scudetto contro la Sir Safety Perugia.

Piacenza, pur riconoscendo che gli umbri hanno vinto la partita e sino qualificati alla finale scudetto meritatamente, hanno comunque ritenuto doveroso presentare il ricorso perché, come ha spiegato il presidente Guido Molinari, l'errore tecnico c'è stato e dunque la gara a suo parere doveva essere ripetuta.

Non è dello stesso parere il Giudice della Fipav che ha avuto il compito di prendere una decisione sul reclamo di Piacenza e che ha spiegato che anche se lo stesso arbitro "ha implicitamente ammesso" la violazione del regolamento, Piacenza non è stata davvero danneggiata da quell'errore.

Ecco che cosa ha scritto il G.U.F. nel suo provvedimento:

"La decisione sul reclamo proposto deve formarsi non secondo la logica del suo contenuto bensì attraverso una connotazione diversa del problema. In sostanza il Giudice deve decidere se privilegiare il principio dell’interesse ad agire o dare maggior credito all’errore arbitrale. Ai fini del proprio convincimento, soccorre il citato art. 67 Reg. Giur. il quale anche recependo un principio generale dell’ordinamento statuale, fa proprio il requisito dell’interesse ad agire che deve assistere anche la proposizione del reclamo. Tale requisito fondante non è stato rinvenuto nel caso di specie, perché la Soc. Copra Elior Piacenza non ha tratto svantaggio alcuno dalla errata decisione arbitrale"

Respingendo il reclamo di Piacenza il G.U.F. ha anche deliberato l'omologazione del risultato di gara 5 della semifinale e dunque il successo per 3-1 della Sir Safety Perugia che legittimamente da domani giocherà la finale scudetto contro la Cucine Lube Banca Marche Macerata.

Respinto-reclamo-Copra-Elior-Piacenza

Foto © Lega Volley

  • shares
  • Mail