Giro del Trentino 2014: Cadel Evans ha vinto la generale, a Mikel Landa l'ultima tappa

Franco Pellizotti terzo all'arrivo sul Monte Bondone. Domenico Pozzovivo secondo nella classifica generale definitiva.

Mikel Landa, spagnolo dell'Astana, ha raccolto il suo primo successo stagionale aggiudicandosi la quarta e ultima tappa del Giro del Trentino 2014. Dietro di lui si sono piazzati il giovane sudafricano della MTN Qhubeka Louis Meintjes e l'italiano Franco Pellizotti dell'Androni. La vittoria della classifica generale va a Cadel Evans che essersi imposto con la sua BMC nella cronosquadre del primo giorno ha consolidato il suo vantaggio con il quarto posto nella seconda tappa e la vittoria della terza. Oggi si è piazzato quinto a 41" da Landa e ha così potuto festeggiare il suo primo Giro del Trentino.

La tappa di oggi da Val Daone a Monte Bondone ha visto partire la prima fuga intorno al km 17 quando Diego Rosa dell'Androni, Leonardo Duque del Team Colombia e Alex Dowsett della Movistar si sono staccati dal gruppo e hanno guadagnato oltre un minuto di vantaggio. Al loro inseguimento si è lanciato Giorgio Cecchinel della Neri Sottoli Yellow Fluo, ma non è riuscito a raggiungerli, allora la sua squadra ha aumentato il ritmo in testa al plotone che è riuscito a riprendere prima Dowsett, poi Duque, mentre Rosa ha transitato per primo sul Gpm di Passo Carlo Magno con 1' 06" di vantaggio su Jonathan Monsalve della Neri Sottoli, in possesso della Maglia Verde.

Rosa è riuscito a restare in testa alla corsa da solo con poco meno di un minuto di vantaggio sul gruppo e intorno al km 70 è stato raggiunto da undici contrattaccanti, si tratta idei suoi compagni di squadra Gianfranco Zilioli ed Emanuele Sella, Leonardo Duque che si è rifatto sotto dopo il primo tentativo di fuga fallito, Moreno Moser (che oggi è praticamente passato davanti a casa sua dove era atteso un gruppo di tifosi) della Cannondale, poi Josè Serpa Perez della Lampre Merida, Adriano Malori della Movistar, Philip Deignan di Sky, Angelo Pagani della Bardiani, Marek Rutkiewicz della CCC Polsat, Jaques Janse van Rense della MTN Qhubeka, Yonattah Monsalve della Neri Sottoli.

Questi dodici battistrada sono riusciti a guadagnare un vantaggio massimo di poco sotto i 4'. Duque ha transitato per primo al traguardo volante di Cloz davanti a Malori e Sella e si è assicurato la Maglia Russa. Intanto in testa al gruppo si sono fatti vedere soprattutto gli uomini della BMC di Cadel Evans e dell'Ag2r La Mondiale di Domenico Pozzovivo.

Sul gran premio della montagna di Palù sono passati prima Rosa e Monsalve, poi gli altri dieci fuggitivi un po' più arretrati. A 20 km dal traguardo il distacco si era ormai ridotto a 30" e tutti i fuggitivi si sono arresi tranne Emanuele Sella che ha provato a stare ancora in testa ed è stato raggiunto da Jim Songezo della MTN Qhubeka.
Il gruppo si è pian piano allungato, hanno provato a creare i vuoto quattro uomini Pozzovivo, Evans, Fabio Duarte del Team Colombia e Louis Meintjes, ma dopo poco sono stati raggiunti da altri corridori e si è formato un nuovo gruppo in cui sono rimasti Pozzovivo ed Evans più tre uomini Astana, ossia Michele Scarponi, Fabio Aru e Mikel Landa, Steve Morabito della BMC, Przemyslaw Niemiec della Lampre-Merida, Franco Pellizotti, Matteo Rabottini della Neri Sottoli Yellow Fluo e Tiago Machado della NetApp Endura. Tutti insieme hanno affrontato l'inizio della salita del Bondone sul quale poi ci sono stati vari attacchi, il più deciso quello di Meintjes che ha guadagnato un discreto vantaggio, ma Landa è riuscito a raggiungerlo e a contrattaccare nell'ultimo chilometro arrivando per primo al traguardo.

Ecco i primi dieci oggi al traguardo:


    1) Mikel Landa (Astana) 4h 49' 39"
    2) Louis Meintjes (MTN Qhubeka) +10"
    3) Franco Pellizotti (Androni) +35"
    4) Przemyslaw Niemiec (Lampre Merida) +41"
    5) Cadel Evans (BMC) +41"
    6) Fabio Duarte (Team Colombia) +41"
    7) Domenico Pozzovivo (Ag2r La Mondiale) +46"
    8) Michele Scarponi (Astana) +46"
    9) Tiago Machado (NetApp Endura) +49"
    19) Fabio Aru (Astana) +49"

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale definitiva:


    1) Cadel Evans (BMC) 14h 14' 03"
    2) Domenico Pozzovivo (Ag2r La Mondiale) +50"
    3) Przemyslaw Niemiec (Lampre Merida) +1' 01"
    4) Fabio Duarte (Team Colombia) + 1' 01"
    5) Louis Meintjes (MTN Qhubeka) +1' 06"
    6) Tiago Machado (NetApp Endura) +1' 07"
    7) Fabio Aru (Astana) +1' 09"
    8) Michele Scarponi (Astana) +1' 11"
    9) Franco Pellizotti (Androni) +1' 26"
    10) Mikel Landa (Astana) +1' 32"

Cadel Evans ha vinto il Giro del Trentino 2014

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail