Volley maschile, Copra Elior Piacenza in vendita. Milano vuole i diritti, Modena chiede Simon

Il presidente Guido Molinaroli vuole cedere la società.

Il Copra Elior Piacenza è ufficialmente in vendita. Dopo l'eliminazione in gara 5 della semifinale scudetto, il reclamo al Giudice Unico Federale (respinto) e la promessa di continuare a chiedere la ripetizione di quella partita per l'errore commesso dall'arbitro che non ha rispettato il regolamento sul cambio del libero infortunato, il presidente Guido Molinaroli ha annunciato di voler uscire dal mondo del volley o comunque di non voler continuare a investire di tasca propria. Ha spiegato che il problema non è strettamente connesso a quanto successo in gara 5, né ai risultati della squadra che sono stati tutto sommato positivi.

Ricordiamo infatti che Piacenza quest'anno ha vinto la Coppa Italia ed è arrivata seconda in Regular Season, riuscendo anche a eliminare la Lube Macerata nei playoff 12 di Champions League, mentre l'anno scorso ha vinto la Challenge Cup ed è arrivata in finale scudetto. Insomma, che Piacenza sia una delle squadre più forti d'Italia e d'Europa e i suoi giocatori corteggiatissimi non è una novità, ma per un dirigente è difficile mantenere la società ad alti livelli per molti anni. Lo abbiamo visto con Trento l'anno scorso: Diego Mosna, il giorno dopo la vittoria dello scudetto, ha salutato l'allenatore e tutti i giocatori più forti che si sono trasferiti in Turchia dove invece trovare le risorse economiche è diventato molto più facile negli ultimi anni.

A Piacenza in molti, a partire da sindaco e assessori, sono caduti dal pero dopo l'annuncio di Molinaroli, anche perché non c'erano state avvisaglie di un suo possibile abbandono. I tifosi, i Lupi Biancorossi, hanno organizzato una manifestazione questa sera fuori dal PalaBanca per manifestare la loro vicinanza al presidente e per attirare l'attenzione sui problemi della società, in modo che il volley maschile non abbandoni la città.
I dirigenti di Milano sembrano interessati ad acquistare i diritti sportivi, in modo da poter giocare in Serie A1 dalla prossima stagione, mentre le altre società di fanno avanti per assicurarsi i gioiellini di Piacenza, a partire da Casa Modena che punta a portare al PalaPanini il fortissimo centrale Robertlandy Simon.

Robertlandy Simon

Foto © Lega Volley

  • shares
  • Mail