Vuelta 2012, 19 agosto, Tappa 2: Pamplona - Viana. John Degenkolb ha vinto lo sprint, classifica generale invariata

Scritto da: -

John Degenkolb Vuelta 2012, vince la seconda tappa

John Degenkolb della Argos-Shimano ha vinto la tappa Pamplona - Viana allo sprint. Volata difficile, con l’arrivo in leggera ascesa e un po’ di vento, ma la Argos-Shimano è sicuramente una delle squadre più organizzate per questo tipo di tappe. Allan Davis al secondo posto (non la prende bene e dà un pugno sul manubrio), poi Ben Swift, Elia Viviani, Klaas Lodewyck, Vicente Reynes, Davide Cimolai, Gianni Meersman, Manuel Cardoso e Daniele Bennati.

In classifica generale, non cambia nulla.

17.53: ultimo chilometro col gruppo compatto.

17.31: ripreso Chacon, si fa vedere Alberto Contador. Al secondo sprint intermedio, il primo è Ignatyev, il secondo è Aramendia Lorente, ancora in fuga. Poi è Contador a regolare il gruppo, determinatissimo ad andarsi a prendere quei 2″ di abbuono e a mostrare a tutti di esserci.

17.27: tre uomini in fuga e gruppo che controlla attentamente, con il distacco che si riduce progressivamente. Aramendia e Ignatyev hanno 11″ di vantaggio su Chacon, che a sua volta ha un vantaggio di 27″ sul gruppo. Si tratta di un’azione che dura dall’ottavo chilometro di gara, con un vantaggio massimo di cinque minuti, che è andato progressivamente accorciandosi da quando i corridori della Movistar hanno deciso di imporre l’andatura.

Al 59° chilometro, ecco l’ordine di arrivo al primo sprint intermedio:

1. Mikhail IGNATYEV (104)
2. Javier CHACON (024)
3. Javier Francisco ARAMENDIA LORENTE (051)

Il primo (e unico) Gran Premio della montagna (nonché primo GPM della Vuelta 2012) ha visto questo ordine d’arrivo:

1. Javier CHACON (024)
2. Javier Francisco ARAMENDIA LORENTE (051)
3. Mikhail IGNATYEV (104)

Sarà dunque Chacon ad indossare, domani, la prima maglia a pois della classifica degli scalatori.

Vuelta 2012: il gruppo

17.22: la Vuelta perde, dopo la caduta di ieri, un protagonista azzurro. Enrico Gasparotto, cui è stata diagnosticata una tripla frattura alla clavicola. L’azzurro aveva tagliato comunque il traguardo, ieri, anche se fuori tempo massimo, ma poi ha dovuto dare forfait. Una pessima notizia anche per la nazionale italiana in vista dei mondiali.

19 agosto 2012: la seconda tappa della Vuelta 2012 è in diretta su Eurosport (pacchetto Sport di SKY) a partire dalle 16.45 di oggi, e naturalmente con il commento di Outdoorblog.

La seguiremo live anche su Outdoorblog. Il vincitore di ieri, Johnatan Castroviejo, dovrà difendere la sua maglia rossa, la prima della Vuelta.

Vuelta 2012, Pamplona - Viana, seconda tappa

Vuelta 2012, tappa 2, Pamplona-Viana, altimetria

Dopo la cronosquadre del 18 agosto, il Giro di Spagna si muove da Pamplona.

La seconda tappa è anche la prima in linea di questa edizione: 181 chilometri sostanzialmente pianeggianti, da Pamplona a Viana dove, salvo improbabilissime sorprese, dovremmo assistere al primo arrivo in volata.

Frazione per velocisti, dunque, con la prima salita della gara (un Gran Premio della Montagna di terza categoria ad Alto de La Chapela, 635 metri sul livello del mare) a più di 100 chilometri dal traguardo: troppi perché possa servire a far selezione.

La maglia rossa dovrà, se mai, difendersi per il bonus cronometrico che verrà assegnato al vincitore della tappa, in caso di distanze ravvicinate derivanti dalla cronosquadre.

Il finale non regala alcun tipo di sorpresa: lunghi rettilinei fra i vigneti a sud di Navarra, fino all’ingresso nella provincia di La Rioja. Viana è il primo arrivo inedito di questa Vuelta: la città, infatti, non era mai stata raggiunta dal giro.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voti.