Atp Shanghai 2014: Federer ai quarti con Djokovic, Murray sconfitto | Risultati del 9 ottobre

La cronaca degli ottavi di finale dell'Atp Masters di Shanghai 2014 | 9 ottobre

16.25: La giornata si conclude con la qualificazione di Roger Federer che si impone 6-4; 6-2 su Bautista Agut.

Primo set in controllo per Federer. Più sciolto e fluido nei colpi rispetto all’ottavo da brivido con Mayer, Roger gira intorno al break nei primi 3 game in battuta di Bautista. Sono cinque i break point sventati dall’iberico, di nuovo in apnea anche sul 5-4. Stavolta il pressing di Federer dà i suoi frutti e un passante di rovescio in corridoio dell’avversario gli regala il punto del 6-4.
Il copione non cambia nella seconda frazione. I giochi consecutivi per Federer diventano 5. Acquista sempre più fiducia lo svizzero. Si demoralizza Bautista che ha un’occasione per il controbreak sul 4-2 annullata però da Roger con l’ennesima prima vincente. E’ la resa per lo spagnolo che si arrende 6-2 con break finale quasi inevitabile. Dunque, qualificazione con il minimo sforzo per un buon Federer atteso, domani, da Benneteau, avversario che, in passato, gli ha arrecato non pochi fastidi.

14.50: Djokovic ai quarti non senza difficoltà. Mikhail Kukushkin si arrende solo al terzo set in due ore di gioco.

Primo set vinto cinicamente da Djokovic che arriva al 6-3 grazie all’unica palla break ottenuta e concretizzata nell’ottavo game, in vantaggio 4-3. Kukushkin reagisce con veemenza in avvio di secondo parziale e assesta uno score di 13 punti a 3 che lo porta sul 3-0. Il kazako gestisce il break fino al 5-3 quando si ritrova a servire per trascinare la partita al terzo. Superato il periodo di appannamento, Djokovic gli strappa la battuta a 15, esaltandosi sul punto conclusivo. Esultanza smodata ed eccessiva quella del numero uno del mondo che, al cambio di campo, si incarta e consegna il 6-4 a Kukushkin, il quale ricambia il gesto al serbo, applaudito anche dal pubblico cinese, soddisfatto di potersi gustare altro tennis.

Nel terzo set va tutto come previsto. Il kazako si mantiene in scia fino al 2-2, viene breakkato da 40-15, tenta l’ultimo assalto al serbo che contiene e chiude 6-4 una sfida che si è rivelata, alla prova del campo, molto più insidiosa del previsto. Ad applaudire Nole anche le vecchie glorie del Milan (Shevchenko, Maldini, Baresi e tanti altri) presenti in tribuna, a margine di un impegno amichevole a Shanghai. Per il serbo, tifosissimo rossonero, un bel regalo prima del quarto di finale di domani con Ferrer.

14.25: Qualificazione ai quarti per Feliciano Lopez. Con due break, l'iberico neutralizza Isner 6-3; 6-4 e si guadagna una semifinale alla portata con Youzhny, vincitore in rimonta su Monaco.

10.35: Ferrer elimina Murray in rimonta, in tre set. Grande prestazione dell'iberico, forse la migliore di una stagione altalenante. Sotto di un set, perso rapidamente 6-2 in mezzora, Ferrer non sbaglia più nulla e manda in tilt l'avversario. Nervosissimo, Murray precipita con il servizio, commette gratuiti in serie e vince solo tre game nei restanti due parziali, in cui si fa notare soprattutto per gli improperi rivolti a se stesso e una racchetta sfasciata. Ferrer dovrebbe affrontare Djokovic. Per Murray, invece, si fa sempre più difficile la qualificazione al Masters di Londra. Non è escluso, a questo punto, che lo scozzese chieda una wild card per uno dei 250 indoor (Mosca, Stoccolma, Vienna) in programma la prossima settimana.

09.15: Già deciso il primo quarto di finale. Lo disputeranno Berdych e Simon. Il ceco si conferma in buona forma e, con due break, doma il servizio di Ivo Karlovic. Tutto facile per il francese che approfitta al meglio dell'accoppiamento favorevole con il qualificato Jaziri e lo batte agevolmente in due set in poco più di un'ora di gioco.

Atp Shanghai 2014: risultati ottavi | 9 ottobre

Berdych b. Karlovic 6-3; 6-4
Ferrer b. Murray 2-6; 6-1; 6-2
Djokovic b. Kukushkin 6-3; 4-6; 6-4
Federer b. Bautista Agut 6-4, 6-2
Simon b. Jaziri 6-2; 6-3
Benneteau b. Sock 6-3; 6-4
Youzhny b. Monaco 5-7; 6-2; 6-3
F.Lopez b. Isner 6-3; 6-4

Quarti di finale: Djokovic-Ferrer; Federer-Benneteau; Berdych-Simon; F.Lopez-Youzhny

Atp Shanghai 2014: programma ottavi | 9 ottobre

Archiviate le emozioni di ieri con la vittoria al cardiopalma di Federer e le eliminazioni di Nadal, Wawrinka e Nishikori, oggi si disputano gli ottavi di finale all'Atp Masters di Shanghai.

Come al solito si comincia alle 7. Sul Centrale scendono in campo, per primi, Berdych e Karlovic. Il ceco è il grande favorito per la finale nella parte bassa del tabellone privata in un sol colpo delle tre teste di serie più accreditate, Nadal, Wawrinka e Raonic. Contro Gasquet, all'esordio, Thomas ha dominato. Attenzione però al bombardiere croato, avversario che il ceco, in passato, ha sofferto e parecchio come dimostrano le quattro sconfitte in sei precedenti, l'ultima delle quali arrivata a inizio stagione a Doha. Chi vince, troverà ai quarti Simon o Jaziri, quest'ultimo bravo ad approfittare dell'accoppiamento favorevole con Wang, il giustiziere di Fognini.

Alle 9 circa, una delle sfide più interessanti di giornata, quella tra Murray e Ferrer. Nelle ultime due settimane, Andy ha perso solo con Djokovic a Pechino. David, dopo i ko al primo turno a Shenzhen e Tokyo, ieri, ha piegato in tre ore l'insidioso Klizan. I due tornano ad affrontarsi dopo la drammatica finale del Masters di Miami '13, una sconfitta che l'iberico non ha ancora dimenticato.

Tra Murray e Ferrer, uscirà il possibile avversario di Novak Djokovic. Ottavo di finale alquanto alla portata per Nole opposto al kazako Kukushkin, nostro prossimo avversario in Davis, reduce da due belle vittorie con Robredo e Anderson. Ieri, il serbo ha sfoggiato un'altra prova di forza con l'emergente Thiem, imponendosi in due set, risultato che ci aspettiamo anche stamane.

Chiude il programma sul Centrale, non prima delle 14, Roger Federer che ritrova dopo un mese dal successo agli ottavi dello Us Open, Roberto Bautista Agut. Da brivido l'esordio dell'elvetico con Leo Mayer, uscito dal campo in lacrime dopo aver dilapidato 4 match point. Tre ore che, forse, peseranno sulle gambe di Roger, ovviamente favorito per il passaggio ai quarti. Chi passa avrà un accoppiamento non certo sfavorevole contro Benneteau o Sock, vincitori, nel mercoledì delle sorprese, con Dimitrov e Nishikori.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail