Wta Masters Singapore 2014: Wozniacki e Radwanska vincono con Sharapova e Kvitova | I risultati del 21 ottobre

Wta Masters Singapore 2014. Seconda giornata | 21 ottobre

Il resoconto dei match della seconda giornata del Wta Masters di Singapore 2014 | 20 ottobre.

Gruppo Bianco

Wozniacki b. Sharapova 7-6; 6-7; 6-3
Caroline Wozniacki conquista la prima vittoria al Masters al termine di una battaglia durata tre set e oltre tre ore con la Sharapova.

Primo set di grande intensità durato più di un’ora. Parte bene la Wozniacki. Break in apertura e 2-0. La Sharapova ha 3 immediate chance per riprendersi il servizio ma la danese rimonta da 0-40 e conferma il vantaggio, 3-0. Il controbreak arriva, comunque, poco dopo e con esso l’aggancio, 3-3. Dopo aver messo la freccia, Masha approfitta di un nuovo calo in battuta della rivale e le strappa nuovamente il servizio nel nono game. Avanti 5-4, la russa si incarta a un passo dalla chiusura. Due doppi falli e un sanguinoso errore di rovescio permettono alla Wozniacki di tornare in parità e di operare il sorpasso.
Maria si ritrova così a servire per salvare il set. Altri 2 doppi falli mandano Caroline a un punto dal 7-5 ma un dritto a fil di riga consente alla russa di rimanere in scia e di guadagnarsi, a fatica, il tie break nel quale la Sharapova cerca di sfruttare l’inerzia favorevole. Dal 4-2 in suo favore però sono 5 i punti di fila della Wozniacki, l’ultimo dei quali sull’ennesimo doppio fallo dell’avversaria.

Coach Groeneveld cerca di consolare la sua allieva. L’inizio del secondo parziale, tuttavia, è nettamente favorevole alla danese. Break in apertura, 2-0 e 15-40 per la Wozniacki nel terzo gioco. A un passo dal baratro, la Sharapova trova la forza per reagire e avviare la rimonta che si completa sul 3-3. Piccola beffa per Caroline che perde concentrazione anche per una discussione con la giudice di sedia a causa dell’illuminazione, a suo dire, troppo impattante presente sul campo. La parità dura comunque pochissimo. Si riprende a giocare, la Sharapova smarrisce di nuovo il servizio e la Wozniacki, sul 5-4, è a un passo dalla vittoria. Niente da fare.

La russa gioca il tutto per tutto e viene premiata da un break a 30 che prolunga la contesa. Emozionante il 12esimo game. Sotto 6-5, Caroline mantiene i nervi saldi quando, senza più challenger da chiamare, il giudice di linea reputa buono un dritto dell’avversaria finito in corridoio. E’ il set point per la Sharapova ma la Wozniacki rimedia alla grande con 3 punti di fila e si arriva così al secondo tie break. Masha lo vince 7-5 mantenendosi in testa fin dai primi punti. Si prosegue. Due ore e mezza di gioco. La danese non si demoralizza e riprende immediatamente le redini della sfida. Il break rimontato in avvio è il preludio a un nuovo allungo che proietta la Wozniacki 5-2. La Sharapova non ne ha più e si arrende al meritato 6-2 per la rivale.

Radwanska b. Kvitova 6-2; 6-3

Risultato sorprendente nel secondo match del gruppo bianco. Agnieszka Radwanska supera Petra Kvitova in due set. Definire disastrosa la partita della campionessa di Wimbledon è quasi un eufemismo. La ceca ha sbagliato a profusione (42 gratuiti) e ha avuto un'unica fiammata quando si è portata avanti di un break e 3-2 nel secondo set. Vantaggio effimero per Petra come dimostrano i quattro game di fila subiti che hanno sancito una sconfitta meritatissima che complica, e di molto, il cammino nel torneo.
Bene, molto bene la Radwanska. Nonostante l'arrendevolezza dell'avversaria, Aga, a tratti ha mostrato un buon tennis senza lesinare giocate di pregevole fattura.

Classifica Gruppo Bianco: 1. Radwanska (1V; 2SV); 2. Wozniacki (1V; 2SV;1SP). 3. Sharapova (1P; 1SV;2SP). 4. Kvitova (1P; 2SP)

Bianco

Wta Masters Singapore 2014: programma 21 ottobre

Seconda giornata al Wta Masters di Singapore. Debuttano le quattro regine del Girone Bianco, quello di Sharapova, Kvitova, Radwanska e Wozniacki, ribattezzato il gruppo dell'Est per la provenienza geografica delle protagoniste.

Si comincia alle 13.30 con Sharapova-Wozniacki. Caroline torna al Masters dopo tre anni. L'ultima partecipazione a Istanbul 2011 con l'eliminazione al round robin. In questa edizione la danese, in virtù di un buon ruolino di marcia avviato in estate, ambisce alla semifinale ma non sarà facile. Il cammino si prospetta piuttosto insidioso e già il confronto odierno la vede sfavorita al cospetto di una Sharapova, reduce dal successo di Pechino e con velleità di primato nel ranking, ipotesi quest'ultima realizzabile con un buon risultato e il concomitante harakiri di Serena.

Conoscendola, Maria non avrà certo dimenticato la sconfitta che le ha rifilato la Wozniacki negli ottavi dello Us Open. Per vendicarla serve una prestazione di grande livello. Attenzione però a Caroline che sta di nuovo dimostrando, dopo due annate decisamente in chiaroscuro, di poter di nuovo competere con le big.

Bianco

Meno incerta, almeno nel pronostico, si prospetta la seconda sfida di giornata tra Petra Kvitova, campionessa del Masters 2011 e Agnieszka Radwanska. Risultati recenti diametralmente opposti per le due contendenti. Al trionfo a Wimbledon, Petra ha aggiunto il Premier di Wuhan e la finale di Pechino persa con la Sharapova. Dal successo di Montreal, invece, il rendimento di Aga è stato decisamente calante. Lo dimostrano le sconfitte con Lepchenko, Garcia e Vinci a Seul, Wuhan e Pechino, tutte avversarie alla sua portata.

Dirette e approfondimenti in studio dalle 13 su Supertennis e in streaming su Supertennis.tv.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail