Wta Masters Singapore 2014: Serena Williams trionfa in finale sulla Halep

Wta Masters Singapore 2014. Vince Serena Williams

Serena Williams si conferma campionessa del Wta Masters. Terzo titolo consecutivo per l'americana che batte in finale Simona Halep 6-3; 6-0, vendicando la sconfitta di due giorni fa nel round robin, quasi con l'identico punteggio (6-0; 6-2).

Primo set altalenante nel punteggio e poco spettacolare. Williams contratta e fallosa in avvio. Ne approfitta la Halep. Immediato break per la rumena. La fuga però dura pochissimo. Serena la riprende sul 2-2 con Simona che recrimina per due occasioni fallite per il 3-1. La tensione della partita condiziona il gioco, tutt’altro che esaltante. Ulteriore conferma sono i tre break nella fase centrale. Due sono della Williams che, in vantaggio 5-3, ritrova il servizio e chiude 6-3 in 45 minuti.

Un duro colpo per la Halep che inizia nel peggiore dei modi la seconda frazione. Serena sente l’odore della preda, azzera gli errori e affonda il colpo. Doppio break per la numero del mondo, 3-0 e partita in ghiaccio. Simona si arrende all'incedere dell'avversaria e incassa un bagel, punizione troppo eccessiva per quanto visto nella prima parte del match.

Wta Singapore 2014: le semifinali | 25 ottobre

Serena Williams e Simona Halep sono le due finaliste del Wta Masters di Singapore. Ecco cosa è accaduto nelle semifinali disputate contro Wozniacki e Radwanska.

Williams b. Wozniacki 2-6; 6-3; 7-6(6)

Dalla possibile eliminazione ai gironi all'ennesima finale nel Masters. Non si arrende mai Serena Williams che batte la Wozniacki in tre set, al termine di un match tirato ed emozionante soprattutto nella parte conclusiva.

Primi due set piuttosto rapidi. In appena 55 minuti ci si ritrova al terzo con un parziale per parte. La partita sale decisamente di livello nella terza frazione. Il primo pericolo è per la Wozniacki che annulla un pericoloso break point sotto 2-1. Segue una fase di equilibrio e bel gioco fino al 4-4. Il nastro manda Caroline a palla break ma l'opportunità svanisce con un dritto sbilenco. La danese ci riprova e, stavolta, l'attacco va a segno al termine di uno scambio in cui la Williams affossa in rete un passante di rovescio.

La Wozniacki va a servire per chiudere ma Serena non si scompone. Anzi, attacca e, con coraggio, si riprende immediatamente il break, a 30, con smash e solita esultanza sul punto decisivo. Le emozioni proseguono. La danese ha un'altra chance per strappare il servizio all'avversaria sul 5-5 ma il rovescio la tradisce. La Williams ringrazia, ribalta il punteggio e mette pressione alla Wozniacki che concede un match point, brillantemente annullato al termine di uno spettacolare scambio a rete.

La sfida si decide al tie break, l'epilogo più giusto. Buona la partenza di Caroline che, cambia campo, avanti 4-2. Il volto corrucciato di Serena si trasforma poco dopo in ruggito. Sono quattro i punti di fila per la numero uno del mondo che spreca due match point sul 6-4 e chiude la contesa 8-6 su un errore di dritto dell'amica che consola con un abbraccio. Per Serena è la 7.a finale in carriera al Masters. Per la Wozniacki, la 4.a sconfitta in due mesi con l'americana.

Bianco

Halep b. Radwanska 6-2; 6-2

Decisamente meno combattuta la seconda semifinale. La Halep si conferma, finora, la migliore delle 8 regine e non lascia scampo alla Radwanska che incassa, senza lottare, la terza sconfitta consecutiva dopo il successo, al debutto, sulla Kvitova. Non c'è stata partita. Dall'1-0 per la polacca in avvio di primo set, la Halep ha cominciato un assolo che le ha consentito di archiviare la sfida in poco più di un'ora. Aga non è riuscita a creare nulla nè al servizio nè in risposta, surclassata dall'incedere dell'avversaria, cui tutto è funzionato alla perfezione. Traguardo meritato per la rumena che, domani, deve fronteggiare le ambizioni di rivincita della Williams, già sconfitta nel round robin 6-0; 6-2

Wta Masters Singapore 2014: le semifinali | 25 ottobre

Terminata la fase a gruppi con l'ultima giornata decisiva per determinare le prime classificate, stamattina, si disputano le due semifinali del Wta Masters di Singapore.

Si inizia alle 8.30 ora italiana con Serena Williams opposta alla Wozniacki. Si è salvata in extremis la numero uno del mondo. Se la Halep, ieri, non avesse vinto un set con la Ivanovic, onorando l'impegno nonostante la certezza del primo posto, la stagione di Serena si sarebbe già conclusa e, invece, ecco l'insperata semifinale contro l'amica del cuore Caroline, sempre vincente nel round robin. E' passato poco più di un mese dalla finale dello Us Open vinta dalla Williams in due set, terzo confronto del 2014 appannaggio di Serena che ha prevalso anche nei due premier di Cincinnati e Montreal.

In quest'ultimo confronto, la Wozniacki ha impensierito e non poco l'avversaria che, nonostante le altalenanti prestazioni offerte a Singapore, si lascia ancora preferire nel pronostico. Ieri la danese poteva perdere con la Kvitova. In quel caso avrebbe qualificato la ceca, cedendole il primo posto con conseguente aggiramento dell'ostacolo Williams, sicura, al massimo della seconda piazza nel girone rosso. Caroline, da grande sportiva, non ha voluto fare calcoli ma ripensandoci...

Alle 12 circa, la seconda semifinale tra le due underdog, Simona Halep e Aga Radwanska. La rumena è stata la migliore della prima fase, distraendosi solo nel terzo e ininfluente set con la Ivanovic. Bene anche la Radwanska. Per la polacca, giunta a Singapore senza grandi ambizioni, la semifinale è il riscatto di una parte finale di stagione poco produttiva. Per quanto visto finora, la finale non dovrebbe sfuggire a Simone. Guai però a sottovalutare Aga che, con la sua ragnatela, può imbrigliare chiunque.

Post in aggiornamento

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail