Alpinismo - Consegnati i Piolets d'or, gli Oscar delle Vette

Piolets d'or
Sono stati consegnati, con una doppia premiazione a Chamonix e a Courmayeur, i premi annuali più prestigiosi del mondo dell'alpinismo, i Piolets d'or.

Ospite d'onore delle cerimonie è stato Walter Bonatti, mito vivente della disciplina dell'alpinismo, che ha ricevuto il premio alla carriera nell'anno in cui è stata finalmente chiusa la diatriba che lo vedeva protagonista sulla celeberrima conquista del K2, avvenuta oltre 50 anni or sono.

Le "piccozze d'oro" assegnate sono state conferite al duo giapponese Kazuya Hiraide e Kei Taniguchi per lo spirito di esplorazione dimostrato nell'apertura della via Samurai Direct, sulla parete sud ovest del monte Kamet (7756 metri). Premiati anche Fumitaka Inchimura, Yusuke Sato e Kazuki Amano, a dimostrazione del valore dell'Alpinismo giapponese, che senza corde fisse hanno aperto una nuova via sulla nord Kalanka (6931 metri). Il terzo premio, in considerazione della difficoltà tecnica è andato alla spedizione di Ueli Steck e Simon Anthamatten che giusto un anno fa (tra il 21 e il 24 aprile) hanno superato passaggi estremi, fino allora inviolati, per salire la parete nord del Tengkampoche (6500 metri).

Via | Aostasera
Foto | Planetmountain

  • shares
  • Mail