Ad Agosto la traversata dello stretto di Messina in kite e windsurf

Il logo della Crossing raceL'estate è alle porte e gli amanti del windsurf e del kitesurf che odiano il freddo e le mute stagne fremono dalla voglia di gettarsi in acqua con la loro attrezzatura. Per tutti coloro che non sono regatanti professionisti, ma che non disdegnano qualche gara amatoriale tra luglio e agosto, è tempo di iniziare il proprio allenamento in vista della seconda edizione della "Crossing Race", la gara riservata a windsurf e kitsurf, che si terrà da giovedì 6 a domenica 9 agosto tra Reggio Calabria e Messina.

La traversata dello Stretto avrà base logistica a Reggio Calabria presso la passeggiata rialzata del lungomare "Falcomatà" e sarà organizzata da NewKiteZone Centro IKO di Kite a Punta Pellaro (RC) in collaborazione con la Lega Navale e con BLUOCEAN Production.

Visto il successo della precedente edizione, gli organizzatori si vedono costretti a limitare il numero dei partecipanti a 60 tra kiters e windsurfers. La gara si svolgerà nei 12 km che separano le sponde delle due regioni italiane (in totale 24 km per l'andata e ritorno). L'evento non si limiterà ad essere una semplice competizione tra sportivi, ma ha già in programma diversi intrattenimenti a 360 gradi tra terra e mare.

Musica ed animazione saranno presenti per tutta la durata dell'evento, dal 4 all'11 agosto, che andrà oltre l'effettivo periodo di regata. Sul lungomare calabrese verrà allestito per l'occasione un vero e proprio "surf village" che si svilupperà per ben 400 metri con diversi stand per l'esposizione e la prova del materiali del 2010.

Come da tempo accade tra Corsica e Sardegna, con la consueta traversata delle bocche di Bonifacio, nota con il nome di "Le defi inter-iles" (la sfida tra le isole) che si tiene ogni anno nelle prime settimane di settembre, anche questa nuova iniziativa sembra voler diventare una classica degli sport con tavola e vela.

Intanto, nella passata edizione, le esibizioni in acqua e forse ancor di più le feste a tema organizzate a terra, hanno attirato l'attenzione del programma Total Request Live dell'emittente MTV: chissà se quest'anno la copertura mediatica non si faccia più corposa.

  • shares
  • Mail