Coppa Italia volley maschile 2015: Trento-Modena è la finalissima

Modena ha eliminato i campioni d'Italia della Cucine Lube Banca Marche Treia in cinque set. Domani la finale live su Blogo.

Energy T.I. Diatec Trentino-Modena Volley sarà la finalissima della Coppa Italia 2015. Trento ha vinto la prima semifinale al tie-break contro la Sir Safety Perugia, mentre Modena ha eliminato i campioni d'Italia in carica della Cucine Lube Banca Marche Treia, anche in questo caso al quinto set. L'ultimo atto del primo trofeo dell'anno sarà dunque una sfida tra le due squadre che guidano la classifica della SuperLega.

Modena è scesa in campo con Bruno al palleggio, Vettori opposto, N'Gapeth e Petric di banda, Piano e Verhees al centro e Rossini libero, mentre la Lube Treia ha risposto con Baranowicz in regia, Sabbi opposto (nonostante i problemi alla caviglia), Parodi e Kurek in posto 4, Stankovic e Podrascanin al centro più Henno libero. La Lube ha perso Kovar nel primo set, quando Modena conduceva 16-12, a causa di un infortunio alla caviglia sinistra, che si è girata mentre atterrava.

Nel primo set Modena è riuscita subito a imporre il suo gioco tanto che Giuliani sul 7-4 per i ragazzi di Lorenzetti ha chiamato il time-out discrezionale, ma la Lube al rientro in campo ha recuperato solo un punto di distacco e alla pausa tecnica i gialli erano avanti 12-10, un vantaggio che hanno poi aumentato fino a renderlo abissale. In particolare è da segnalare il punto del 15-11 per Modena: N'Gapeth ha praticamente fatto una piroetta in aria ed è andato a segno no-look, tirando un coniglio fuori dal cilindro come spesso sa fare. I gialli sono arrivati fino al +7 (21-14), poi con Petric scatenato hanno guadagnato sei palle-set, una sola annullata da Vettori sbagliando il servizio, prima che il parziale venisse chiuso sul 25-19.

Nel secondo set partenza sprint di Modena che si è portata rapidamente sul 5-1, ma ha poi subìto un parziale di 4-0 che ha permesso alla Lube di pareggiare sul 5-5. Da quel momento è cominciata una lunghissima lotta punto a punto. Modena è arrivata al time-out tecnico solo sul +1 (12-11), ma al rientro in campo è stata momentaneamente superata (13-15), poi ancora parità (15-15), un piccolo break per i gialli sul 21-19 dopo un errore in battuta di Parodi, ma di nuovo parità dal 21-21 fino a quando Podrascanin a muro ha prima trovato la palla-set e poi l'ha messa a frutto ancora a muro bloccando N'Gapeth per il 23-25.

Nel terzo set la partenza sprint è stata invece della Lube, ma è stata determinante sin da subito, perché a differenza di Modena, i biancorossi, dopo essere volati sul 2-8, non si sono fatti raggiungere, sono arrivati al time-out tecnico con il doppio dei punti degli avversari (6-12) e poi hanno allungato a dismisura dominando in lungo e in largo, ritrovandosi infine con ben 13 set-ball, una sola annullata per un errore al servizio prima di chiudere, con Parodi, sul 12-25.

Modena si è ripresa dal set-horror riuscendo a tornare a giocare alla pari con la Lube Treia nel quarto parziale, che è stato fin dall'inizio molto equilibrato. I biancorossi sono arrivati in vantaggio al time-out tecnico, ma di un solo punto(11-12), poi i gialli sono riusciti a compiere il sorpasso e a passare a condurre con un break di vantaggio (16-14), ma sono stati di nuovo raggiunti subito, poi un altro break (18-16) e a questo punto Modena si è portata sul +4 (22-18), ma, soprattutto a causa degli errori in battuta, si è vista raggiungere un'altra volta (22-22). Lorenzetti ha fatto uscire Vettori, in più sbadato al servizio, mandando al suo posto Casadei e proprio lui ha trovato due set-ball, la prima annullata da Fei, la seconda invece regalata da Podrascanin che, sbagliando la battuta, ha permesso a Modena di vincere 25-23.

Il buon momento di Modena è continuato nel tie-break. Trascinata da N'Gapeth la squadra di Lorenzetti è arrivata al cambio campo sul +3 (8-5) e poi ha allungato fino al +7 (12-5). La Lube ha accorciato di un break (12-7) e la panchina di Modena ha chiamato il time-out e nonostante il gran vantaggio i gialli hanno dovuto sudare per chiudere la partita. Vettori ha trovato cinque palle-match (14-9), Kurek ha annullato la prima, Petric ha sbagliato l'attacco annullando la seconda e Lorenzetti ha dovuto chiamare il time-out. Al rientro in campo è stato Petric a chiudere il discorso sul 15-11.

Ecco dunque i risultati delle due semifinali:

Energy T.I. Diatec Trentino - Sir Safety Perugia 3-2 (22-25, 28-26, 19-25, 25-14, 15-10)

Modena Volley - Cucine Lube Banca Marche Treia 3-2 (25-19, 23-25, 12-25, 25-23, 15-11)

Domani seguiremo la finale tra Trento e Modena in diretta qui su Blogo a partire dalle ore 17 con tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

Modena in finale di Coppa Italia volley maschile 2015

Foto © Lega Volley

  • shares
  • +1
  • Mail