Atp Sydney 2015: Bolelli e Del Potro eliminati nei quarti | I risultati del 15 gennaio

Atp Sydney 2015 | Quarti di finale | 15 gennaio


Finisce ai quarti di finale il cammino di Simone Bolelli all'Atp di Sydney 2015. Sconfitta con non pochi rimpianti per l'azzurro contro Troicki, 6-3 3-6 7-5. Nel terzo set, Bolelli ha servito per il match sul 5-4 in un decimo game davvero molto combattuto nel quale il serbo si è riportato in parità al quinto break point a disposizione. Persa l'occasione, Simone ha perso nuovamente la battuta sotto 6-5 con Troicki abile a chiudere la contesa al primo match point concesso dal bolognese.

Troicki affronterà in semifinale il veterano Gilles Muller, vincitore con un doppio tie break su Bernard Tomic. Partita molto equilibrata. L'australiano ha avuto la chance di portarla al terzo con due set point non concretizzati sul 6-5 del secondo parziale. Bellissimo il tie break finale vinto dal lussemburghese 15-13 al sesto match point a disposizione e con 4 palle set annullate all'avversario tra la delusione del pubblico di casa.

La sorpresa di giornata è l'eliminazione di JM Del Potro contro Kukushkin. Il kazako, proveniente dalle qualificazioni e prossimo avversario degli azzurri in Coppa Davis, si impone in due tie break (7-5; 7-3) in un match dall'andamento simile a quello tra Tomic e Muller con 0 break e altrettanti break point. Non bastano all'argentino i 13 ace messi a referto. Palito può comunque consolarsi con l'aver superato due turni contro avversari ostici come Stakhosvky e Fognini dopo un anno di inattività.

Con il ko di Del Potro svanisce il derby albiceleste in semifinale dove approda Leonardo Mayer. Non sorprende il successo dell'argentino 6-3; 7-6 contro Julien Benneteau. Mayer, numero 5 del seeding, è la testa di serie più alta rimasta in corsa in un torneo, il cui vincitore non sarà sicuramente tra quelli pronosticati alla vigilia.

Atp Sydney 2015 | Programma e risultati del 15 gennaio

Giovedì con i quarti di finale all'Atp 250 di Sydney. Si procede con una giornata di anticipo rispetto alla tradizionale programmazione dei tornei Atp, questo per permettere la conclusione dell'evento sabato prossimo e favorire il trasferimento degli atleti a Melbourne, dove da lunedì inizia l'Australian Open.

Nel primo match di giornata (alle 5.30 ora italiana), il campione in carica JM Del Potro sfida il kazako Kukushkin, proveniente dalle qualificazioni. Incoraggiante, finora, il rientro dell'argentino, vincitore nei primi due turni su Stakhovsky e Fognini, due avversari ostici da affrontare specie dopo quasi un anno di inattività. Dovrebbe essere la partita più semplice per Palito anche se Kukushkin venderà cara la pelle.

Chi passa affronterà in semifinale il vincente del confronto tra Benneteau e Leonardo Mayer. Partita interessante. L'argentino - con Goffin - è stato una delle rivelazioni nella seconda parte della scorsa stagione. La sua ascesa è cominciata dal Roland Garros, dove al secondo turno, riuscì a eliminare proprio Benneteau in quattro set. Curiosamente uno dei quattro prcedenti tra i due si è disputato proprio a Sydney e sempre nei quarti di finale. Era il 2010 e vince Benneteau.

Di buon mattino - alle 8.30 circa - Simone Bolelli contende la semifinale a Viktor Troicki. Nei primi due turni, l'azzurro è stato semplicemente perfetto liquidando, in due ore complessive di gioco, Matosevic e Goffin. Vittorie che gli sono valse il ritorno nella top 50 Atp e che lo pongono nel ruolo di favorito della sfida odierna contro il serbo che, pian piano, sta cercando di risalire posizioni nel ranking dopo la squalifica per doping.

Dove passare, Bolelli affronterà Tomic o Muller, protagonisti del match della sessione serale (metà mattina italiana). Attenzione all'australiano che nei tornei casalinghi di solito esprime il suo miglior tennis. Lo conferma il brillante successo ottenuto ieri con Kohlschreiber, sconfitto agevolmente in due set.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail