Tennis: muore russa Degtiareva per un malore

E' morta per un malore la tennista russa Violetta Degtiareva: aveva 23 anni.

E' morta mentre si stava allenando la tennista russa Violetta Degtiareva, appena 23 anni. Le versioni di amiche e colleghe, attraverso i social network, danno in realtà due versioni del decesso: in campo, dopo aver perso i sensi; dopo il trasporto in ospedale a causa del malore accusato negli allenamenti. Quando i medici avevano rassicurato sulle condizioni di salute della ragazza.

Violetta era entrata nelle classifiche Wta a 22 anni ed era numero 1084 della classifica. Il best ranking era la 947esima posizione, un paio di mesi fa. Non aveva mai vinto un torneo Itf, né in singolare né in doppio. I medici parlano di insufficienza cardiaca. La sua amica, Anastasia Vdovenco, ha annunciato la triste notizia attraverso il suo profilo facebook.

Era nata nel 1991 a Rostov, sulle rive del fiume Don, non molto distante dai confini orientali dell'Ucraina. Il miglior risultato raggiunto in carriera i quarti di finale nel torneo di Antalya (montepremi 10 mila dollari), nel 2013. In doppio, nel ranking mondiale, aveva occupato - come miglior risultato di sempre - la 904esima posizione.

Aveva iniziato a praticare tennis da giovanissima ed era entrata nei circuiti Itf nel 2009, quando aveva 17 anni. Il mondo del tennis è naturalmente in lutto per questa morte improvvisa e al momento inspiegabile. Se ci sono dei responsabili, vanno trovati. E parliamo naturalmente dei medici che hanno concesso a Violetta il certificato d'idoneità per fare sport.

Violetta Degtiareva

  • shares
  • +1
  • Mail