Basket | Caso Hackett: Petrucci concede la grazia, il play può giocare in Serie A

hacketturlaad

Daniel Hackett può tornare a giocare in Serie A. Il presidente federale Gianni Petrucci ha concesso, infatti, la grazia al giocatore di Milano, cancellando così i restanti tre mesi di inibizione e permettendogli di tornare nuovamente sul parquet, a partire dalla prima giornata di ritorno (25 gennaio), quando i campioni d’Italia affronteranno la Vanoli Cremona al Forum. Si chiude così il caso della scorsa estate, con la fuga del giocatore dal ritiro azzurro, la marea di polemiche e accuse, fino alla squalifica per sei mesi.

Uno stop che sarebbe dovuto durare fino al prossimo 12 aprile, ma appunto cancellato da questa decisione del numero 1 della Federazione, che era nell’aria. Nell’ultimo periodo, infatti, erano arrivati degli importanti segnali distensivi tra le due parti: erano piaciute le scuse arrivate dal giocatore sin dal giorno del raduno con l’Olimpia, poi c’era stata quella deroga per partecipare alla trasmissione natalizia di Sky, nella quale Hackett aveva detto di voler tornare in Nazionale per Eurobasket 2015.

Un preludio alla grazia, arrivata come nelle previsioni alla fine del girone d’andata ed alcuni giorni dopo dallo scadere della metà della pena, oltre la quale il presidente Fip ha questa facoltà. Il campionato e Milano ritrovano uno dei suoi protagonisti principali per la seconda parte di stagione, le Final Eight di Coppa Italia ed i playoff. Cosa cambia? L’EA7 si è dimostrata la più forte in Italia, anche senza uno dei suoi leader. Il suo ritorno in campo potrebbe aumentare il divario con il resto della concorrenza.

Foto Alessia Doniselli

  • shares
  • +1
  • Mail