Australian Open 2015: Seppi elimina Federer e conquista gli ottavi | Video highlights

Australian Open 2015 | Federer-Seppi | Terzo turno

Clamoroso agli Australian Open 2015. Andreas Seppi batte Roger Federer in quattro set 6-4; 7-6; 4-6; 7-6 e si qualifica agli ottavi di finale.

Impresa memorabile quella dell'azzurro, meritatissima. Primo set equilibrato. Seppi dimostra subito di tener testa all’avversario e lo breakka sul 4-4. Federer tenta l’immediato recupero ma le tre occasioni del controbreak si infrangono sul set point a favore dell’azzurro, 6-4 per lui. Seconda frazione altalenante. Seppi, tonico e propositivo, si ritrova nella stessa situazione precedente. Break al nono game ma stavolta la chiusura non riesce. Federer rimonta lo svantaggio ma cede di schianto al tie break 7-4, dilapidando l’1-4 iniziale.

Incredulo il pubblico della Rod Laver Arena. Federer si desta dal torpore e inizia all’attacco il terzo parziale. Il break immediato lo proietta a un veloce 6-4. Sembra il preludio al calo di Seppi che non arriva. L’azzurro attutisce la spinta dell’elvetico e mantiene il match in equilibrio. Il quarto set, se si esclude un break point per lo svizzero nel primo game, segue, senza sussulti, la successione dei servizi con Federer costretto a battere per prolungare la partita sotto 5-4. Roger si salva e si ripete poco dopo sotto 6-5, costretto due volte ai vantaggi da Andreas. Tie break. Seppi arresta tre olte l’allungo di Federer, 5-5. Grande tensione. Con un dritto vincente, l’azzurro si procura un match point e lo concretizza con una risposta di rovescio che l’avversario battezza fuori, sbagliandosi. E' il colpo del torneo che arriva nel momento più importante e impensabile. Esulta Andreas e nessuno, forse nemmeno lui, sembra credere davvero a quello che è accaduto sotto il sole cocente australiano. Domenica, sfida agli ottavi con il beniamino di casa, Nick Kyrgios. Si giocherà in un'atmosfera da Davis.

Qui tutti i risultati del 23 gennaio

A fine partita, Federer ammette i meriti di Seppi

Andreas ha giocato meglio, io non ho messo in campo il mio miglior tennis. Ieri durante la sessione di allenamento sentivo che qualcosa non andava. Sapevo che questo non sarebbe stato un match facile e questa volta non mi sono sbagliato

Ecco il punto che consegna la vittoria all'azzurro.

Australian Open 2015 | Federer - Seppi | Presentazione

Stanotte, alle 4.30 circa, Roger Federer sfida Andreas Seppi sulla Rod Laver Arena. Si gioca per l'accesso agli ottavi dell'Australian Open 2015 nella parte alta del tabellone del primo Slam stagionale.

Inizio di torneo molto positivo per entrambi. Federer, dopo l'agevole debutto con Lu, ha ceduto un set a Bolelli per poi riprendere subito in mano le redini di un match condotto facilmente in porto. Più complicate ma, al contempo, più soddisfacenti le due vittorie di Seppi contro Istomin al quinto e Chardy. In entrambe, Andreas ha dimostrato una ritrovata solidità superando gli avversari nella fase decisiva della partita.

Quello odierno è l'undicesimo confronto tra i due. En plein per Federer con dieci successi di fila e un solo set perso dal 2007 a oggi. Dei 10 precedenti, uno si è giocato proprio a Melbourne. Era il primo turno del 2009. Roger si impose in tre set (6-1; 7-6; 7-5), arricchendo la prestazione con uno dei tanti colpi che, in breve tempo. sono diventati autentiche clip virali su YouTube. Solo in un'occasione, Seppi è riuscito a impensierire il rivale, nei quarti di finale di Doha 2012. Federer vinse 6-4 al terzo e proprio durante quel torneo ha iniziato a soffrire di un persistente dolore alla schiena che ne avrebbe condizionato il rendimento nei mesi avvenire.

Una simile premessa è già ampiamente sufficiente per farci intuire come Seppi abbia bisogno oggi di un'autentica impresa per spuntarla e conquistare la quarta qualificazione in carriera agli ottavi di finale di uno Slam. L'unica "speranza" per Andreas è che Federer possa essere condizionato dal problema accusato al mignolo della mano destra durante la sfida con Bolelli. Nell'immediato dopo partita Roger ha rivelato ai cronisti di aver ancora il dito dolorante e addormentato. Non è questa però la preoccupazione per Seppi che presenta così il match contro l'ex numero uno del mondo.

Qualche giorno fa, prima dell’inizio del torneo, mi sono allenato con Federer per un’intera giornata. Ci ho sempre perso, ho visto il primo set di Bolelli e lo ha messo in difficoltà. Ma Simone tira più forte di me, io dovrò trovare altre soluzioni

Chi passa trova, domenica, agli ottavi di finale il vincitore tra Kyrgios e Jaziri con l'australiano ampiamente favorito.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail