Australian Open 2015: Serena e Venus Williams ai quarti | Risultati 26 gennaio | Torneo femminile

Australian Open 2015 | Ottavi di finale femminili | Risultati 26 gennaio

Con i 4 match disputati oggi, lunedì 26 gennaio, il tabellone del torneo femminile dell'Australian Open 2015 si è allineato ai quarti di finale.

Secondo successo consecutivo in rimonta per Serena Williams che vendica la sconfitta della scorsa edizione del Roland Garros e supera la Muguruza 2-6 6-3 6-2. La sfida si è decisa in avvio di terzo set quando, in un combattuto secondo game durato ben 21 punti, Serena ha annullato ben 7 palle break all'avversaria. Persa l'occasione, la Muguruza ha perso subito il servizio avviandosi a un rapido 6-2. Ai quarti, per la numero uno del mondo, c'è Dominika Cibulkova. La slovacca, finalista nel 2014, conferma di trovarsi a proprio agio a Melbourne Park ed elimina, a sorpresa, Vika Azarenka, 6-2 3-6 6-3. Non mancano i rimpianti per la bielorussa che, nel set decisivo, era in vantaggio 2-0; 30-15 e servizio. Prepotente la reazione della Cibulkova con un filotto di 3 game consecutivi dal 3-3 con doppio break. Per la Azarenka, comunque, un buon rientro dopo una stagione tormentata.

Dopo quattro anni, Venus Williams torna ai quarti di uno Slam. Lo fa battendo Aga Radwanska. 6-3; 2-6; 6-1. Nel terzo set, Venus, sotto di un break in avvio piazza sei game consecutivi e fulmina la polacca che vanifica così una prima settimana di torneo immacolata. Per la Williams derby statunitense ai quarti con la sorprendente Keys che si impone 6-2; 6-4 sulla connazionale Brengle dopo aver eliminato la Kvitova al terzo turno.

Australian Open 2015 | Torneo femminile | Risultati 25.1

Ottavi di finale iniziati anche nel torneo femminile dell'Australian Open 2015. Nessuna sorpresa nei match disputati domenica 25 gennaio.

Maria Sharapova domina Shuai Peng 6-3; 6-0. Dopo un inizio equilibrato, la russa prende le redini dell'incontro e piazza un parziale di 8 game a 0 che annullano la resistenza dell'avversaria. Ai quarti, sfida affascinante con la Bouchard. Più complicata la qualificazione della canadese che si impone 6-1 5-7 6-2 sulla Begu. Sembrava tutto facile per Genie in pieno controllo della partita e in vantaggio di un set e 3-0 nel secondo prima dell'inaspettato black out. La Begu ne approfitta, si porta sul 5-3 e argina il recupero della canadese breakkandola di nuovo, a 30, sul 6-5. La Bouchard risolve tutto nel terzo parziale, dominato 6-2.

Nell'altro quarto di finale della parte bassa del tabellone si affronteranno Simona Halep e Ekaterina Makarova. Entrambe vincono senza problemi contro Wickmayer (6-4; 6-2) e Georges (6-3; 6-2). Per la rumena è la seconda qualificazione consecutiva ai quarti a Melbourne. Per la Makarova, la quarta in carriera.

Australian Open 2015 | Torneo femminile | Risultati 24.1

Sconfitta con rimpianti per Camila Giorgi, eliminata al terzo turno dell'Australian Open da Venus Williams 4-6; 7-6; 6-1. Partita giocata a gran ritmo e con colpi scagliati a velocità siderale. Il break ottenuto a 15 sul 3-3 del primo set consente a Camila di avviarsi a un incoraggiante 6-4. L'azzurra sfrutta il momento favorevole e strappa il servizio all'avversaria nel game iniziale del secondo parziale. Venus rientra prontamente ma l'equilibrio dura pochissimo. Altro break Giorgi e vantaggio conservato fino al 5-4 quand'ecco il passaggio a vuoto che costa la vittoria all'azzurra. La Williams inanella un mini parziale di 11 punti a 2 che la manda a set point. Camila argina l'attacco ma cede nettamente al tie break 7-3. La partita cambia definitivamente padrone in avvio di terza frazione. Sul 2-1 e servizio, l'americana si mantiene in testa al termine di un quarto game intensissimo durato addirittura 20 con 7 break point falliti dalla Giorgi. E' l'ultimo sussulto prima del 6-1 finale che proietta Venus al nono ottavo di finale in carriera a Melbourne.

A fine partita, la Williams sottolinea i meriti di Camila

Lei ha un potenziale da top 10, ha un grande gioco, aggressivo. Sta salendo nel ranking, più gioca più impara. Deve gestire la pressione, una delle cose più dure da imparare

La Williams affronterà negli ottavi Aga Radwanska, vincitrice in due set sulla Lepchenko. La sorella Serena cede il primo set nel torneo alla promettente Svitolina ma recupera prontamente (4-6; 6-2; 6-0). Prossima avversaria della numero uno del mondo, l'iberica Muguruza. Prosegue l'ascesa della Azarenka. Anche la Strycova si arrende alla bielorussa con un doppio 6-4. Nel secondo set, ben 7 break in dieci game. Per Vika, ottavo con la Cibulkova (7-5; 6-2 alla Cornet).

Sorpresa di giornata, la sconfitta di Petra Kvitova con Madison Keys. 6-4; 7-5 il punteggio a favore dell'americana che ha approfittato della solita incostanza dell'avversaria, punita da un break sul 6-5 nel secondo parziale, nel quale è stata in vantaggio due volte con servizio a disposizione. Per la Keys è la prima qualificazione agli ottavi in uno Slam. Sfiderà la connazionale Brengle. Per entrambe un'occasione irripetibile di centrare i quarti.

Australian Open 2015 | Risultati torneo femminile | 24 gennaio

Keys b. Kvitova 6-4; 7-5
S. Williams b. Svitolina 4-6; 6-2; 6-0
Radwanska b. Lepchenko 6-0; 7-5
V. Williams b. Giorgi 4-6; 7-6; 6-1
Azarenka b. Strychova 6-4; 6-4
Cibulkova b. Cornet 7-5; 6-2
Muguruza b. Bacsinzky 6-3; 4-6; 6-0
Brengle b. Vandeweghe 6-3; 6-2

Ecco gli highlights della sfida Giorgi-Williams

Australian Open 2015 | Giorgi - Venus Williams

Con ancora negli occhi l'impresa di Andreas Seppi contro Roger Federer, stanotte all'1, Camila Giorgi affronta Venus Williams nel terzo turno del torneo femminile dell'Australian Open 2015.

Sfida affascinante per la tennista marchigiana opposta per la prima volta in carriera all'ex numero uno del mondo, vincitrice a Melbourne nel lontano 2003, in quello che è a tutti gli effetti un vero e proprio confronto generazionale tra una grande del passato e una possibile big del presente e, speriamo, anche del futuro.

Non molla Venus. La sindrome di Sjogren che la affligge dal 2010 ne ha minato il fisico ma non le motivazioni. A quasi 35 anni, l'americana è ancora sulla breccia con l'ambizione di essere competitiva al cospetto delle nuove leve tennistiche che sperano di rinverdirne i fasti della scorsa decade. La conferma ulteriore della "pericolosità" di Venus è arrivata con un promettente inizio di stagione in cui spicca l'affermazione al Wta di Auckland, in finale, contro Caroline Wozniacki.

Immacolato, fin qui, il cammino di Venere a Melbourne. I primi due turni all'Australian Open, con Davis e Torro Flor, sono stati un'autentica passeggiata. Non così per la Giorgi, comunque, impegnata solo dalla Pennetta prima della convincente vittoria con la Smitkova.

Nonostante la differenza nel ranking e nel curriculum, il pronostico non è del tutto sfavorevole a Camila che punta a ripetere l'impresa di Sara Errani nella scorsa edizione dello Us Open quando la romagnola si impose 7-5 al tie break di un emozionante terzo set. Il clan della Giorgi ci crede parecchio, in particolare il papà-coach Sergio sempre molto diretto nell'esaltare le doti della figliola

Camila batterà Venus perchè è più forte

Speriamo abbia ragione. Dovesse qualificarsi, Camila affronterà agli ottavi la vincente di Radwanska-Lepchenko, in campo allo stessa ora sulla Rod Laver Arena.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail