Tour Down Under 2015: Richie Porte vince la tappa regina | Video

Come l’anno scorso l’australiano trionfa sulla Willalunga Hill.

Richie Porte conferma la sua profonda conoscenza della salita della Willalunga Hill e proprio come un anno fa si impone nella tappa regina del Tour Down Under. L’australiano del Team Sky ha dimostrato di avere una marcia in più proprio nella tappa più difficile della corsa, anche se la vittoria di oggi non gli ha permesso, per soli due secondi, di conquistare anche la Maglia Ocra di leader della classifica generale, al cui comando resta invece Rohan Dennis della BMC.

Proprio Dennis è stato l’ultimo a mollare e a staccarsi dalla ruota di Porte non riuscendo a resistere ai suoi attacchi sulle pendici della Willalunga Hill e ha tagliato il traguardo nove secondi dopo di lui, mentre al terzo posto si è piazzato Rubén Fernandez della Movistar, arrivato con sedici secondi di ritardo insieme con Cadel Evans della BMC e Tom Dumoulin della Giant-Alpecin. Il primo degli italiani è Domenico Pozzovivo dell’AG2R La Mondiale classificatosi sesto con un ritardo di diciannove secondi, mentre Moreno Moser della Cannondale-Garmin si è piazzato all’ottavo posto.


La tappa odierna è stata caratterizzata da un attacco iniziale di Jack Bobridge, l’ex Maglia Ocra dell’UniSa Australia, che è fuggito praticamente subito inseguito da un’altra decina di corridori, ma sono stati tutti raggiunti dopo soli tre chilometri. Bobridge però non si è arreso, ha attaccato di nuovo portando con sé Greg Henderson della Lotto-Soudal e John Kerby della Drapac. Al gruppo è andata bene questa composizione della fuga e li ha lasciati andare via. Il loro vantaggio è salito fino a un massimo di circa cinque minuti.
Kerby, che ha vinto il primo sprint intermedio mentre nel secondo è stato battuto da Henderson, è stato il primo a essere riassorbito dal gruppo a 44 km dall’arrivo. Bobridge ha messo al sicuro la sua leadership nella classifica dei re della montagna, poi anche lui e Henderson sono stati raggiunti dal gruppo.

Negli ultimi chilometri in testa al plotone si è fatta vedere soprattutto l’Astana con Dario Cataldo pronto a scortare Luis Leon Sanchez, poi anche orina GreenEdge ha cercato di prendere il comando, ma gli attacchi devastanti di Richie Porte hanno deciso la gara in suo favore.

Richie Porte ha vinto la quinta tappa del Tour Down Under 2015

Ecco i primi dieci al traguardo della tappa regina da McLaren Vale a Willalunga Hill, lunga 151 km:


    1) Richie Porte (Aus) Team Sky 3h 37’ 32”
    2) Rohan Dennis (Aus) BMC Racing Team +9”
    3) Rubén Fernandez (Spa) Movistar Team +16”
    4) Cadel Evans (Aus) BMC Racing Team +16”
    5) Tom Dumoulin (Ned) Team Giant-Alpecin +16”
    6) Domenico Pozzovivo (Ita) AG2R La Mondiale +19”
    7) Tiago Machado (Por) Team Katusha +24”
    8) Moreno Moser (Ita) Cannondale-Garmin Pro Cycling Team +26”
    9) Gorka Izagirre Insausti (Spa) Movistar Team +28”
    10) Arnold Jeannesson (Fra) FDJ.fr +28”

E queste sono le prime posizioni della classifica generale quando manca una sola tappa:


    1) Rohan Dennis (Aus) BMC Racing Team 17h 19’ 09”
    2) Richie Porte (Aus) Team Sky +2”
    3) Cadel Evans (Aus) BMC Racing Team +20”
    4) Tom Dumoulin (Ned) Team Giant-Alpecin +22”
    5) Rubén Fernandez (Spa) Movistar Team +24”
    6) Domenico Pozzovivo (Ita) AG2R La Mondiale +31”
    7) Daryl Impey (RSA) Orica GreenEdge +38”
    8) Tiago Machado (Por) Team Katusha +46”
    9) Gorka Izagirre Insausti (Spa) Movistar Team +52”
    10) Jarlinson Pantano (Col) IAM Cycling +53”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail