Atp San Paolo 2015: Luca Vanni sconfitto in finale da Cuevas

Atp San Paolo 2015 | Finale Vanni - Cuevas | 15 febbraio

2

Non ce l'ha fatta Luca Vanni. La finale dell'Atp di San Paolo 2015 va a Pablo Cuevas, vincitore 6-3; 3-6; 7-6 al termine di un match equilibrato nel quale non mancano i rimpianti all'azzurro.

Primo set piuttosto rapido. Cuevas gioca con sicurezza l’uruguaiano e la resa al servizio è emblematica con uno score di 20-0 che annulla Vanni in risposta. L’azzurro, dal canto suo, procede con altrettanta regolarità ma paga carissimo il passaggio a vuoto nel nono game con il break a 0 che consegna il 6-4 al rivale.

I primi punti in risposta per Luca arrivano tutti insieme sull’1-0 in suo favore nel secondo parziale. Cuevas riesce solo a accorciare le distanze ma non a evitare il break che proietta l’azzurro avanti 3-0 con due immediate occasioni per il controbreak annulla al rivale. Al cambio di campo, Vanni chiama il fisioterapista per un dolore al ginocchio. Il medico gli applica una fasciatura rigida all’articolazione ma il malanno non sembra preoccupante e la conferma arriva dal 6-3 che trascina la sfida al terzo.

Equilibrio e tensione anche nel set decisivo. Vanni fallisce l’allungo con un dritto sbagliato che vanifica il break point arrivato, ai vantaggi, sul 3-3. Lo scenario si ripete poco dopo ma con un esito diverso. 4-4; 30-0 per Cuevas. Rimonta e sorpasso per Luca che, al cambio di campo, va a servire per la vittoria ma l’impresa non riesce. Trema il braccio dell’azzurro, l’avversario impatta prontamente e la situazione si ribalta con Vanni costretto a salvare il match sotto 6-5. La partita prosegue. Con due ace provvidenziali sul 30-30, Luca si guadagna il tie break ma non lo vince. Passa Cuevas 7-4. Il sogno svanisce sul più bello. Ora la vera vittoria sarà confermarsi…

Atp San Paolo 2015 | La finale Vanni-Cuevas

Appuntamento con la storia per Luca Vanni. Alle 19, ora italiana, il tennista aretino (n°149 Atp) affronta nella finale dell'Atp di San Paolo 2015, l'uruguaiano Pablo Cuevas, n° 32 del mondo e quinta testa di serie del seeding brasiliano.

Mai, nemmeno in un picco di ottimismo l'azzurro si sarebbe aspettato di essere in campo nell'epilogo finale del Brasil Open. E, invece, il miracolo è accaduto. Perché proprio di miracolo sportivo si tratta. Luca è partito dalla qualificazioni. Tre le vittorie, tutte in tre set, contro Tsuchiya, Dutra Silva e Gimeno Traver, quest'ultimo specialista della terra battuta. Nel main draw, Vanni è stato accoppiato a Feliciano Lopez. L'iberico, reduce dal successo nel 250 di Quito, ha dato forfait in extremis. Il ritiro di Lopez regala il bye a Vanni che elimina De Bakker, Lajovic e il brasiliano Souza, approdando, meritatamente, in finale tre giorni dopo aver vinto la sua prima partita in un torneo Atp.

Vanni tenterà di scrivere l'ultima pagina della sua favola brasiliana contro Pablo Cuevas. L'uruguaiano ha una storia simile a quella dell'aretino anche se i risultati non sono minimamente paragonabili. La sua è una storia di costanza, impegno, tenacia. Dal 2011 al 2013, infatti, Cuevas è rimasto lontano dai campi per un infortunio al ginocchio. Rientrato ha recuperato il tempo perduto vincendo, lo scorso anno, due titoli Atp sulla terra di Bastad e Umago. Risultati quest'ultimi che confermano quanto Vanni abbia bisogno stasera di un'altra impresa per entrare nella storia del tennis italiano.

La finale di San Paolo sarà trasmessa in diretta da Supertennis. Per chi non riceve il canale della Fit sul DTT o sul bouquet Sky, può sintonizzarsi sul sito supertennis.tv e seguire la partita in streaming

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail