Giorgio Di Centa si ritira: 22° a Falun 2015 con standing ovation

Il pubblico svedese ha voluto tributare un saluto speciale al campione azzurro che chiude la sua carriera.

Giorgio Di Centa ha chiuso oggi la sua carriera a Falun, nella 50 km Mass Start di Sci di fondo dei Mondiali 2015. Uno dei più grandi campioni di sempre in questa disciplina lascia le competizioni a 42 anni, anche se per un altro paio d'anni continuerà a sciare tra gli amatori sulle lunghe distanze, perché uno come lui proprio non ce la fa a stare lontano dagli sci.

La gara di oggi è andata male, a vincere è stato l'imbattibile norvegese Petter Northug su una neve resa molto pesante dall'umidità e dal sale che hanno gettato gli organizzatori. Dietro di lui si sono piazzati il ceco Lukas Bauer e lo svedese Johan Olsson.

Il pubblico di casa, però, oltre che al proprio beniamino che ha conquistato la medaglia di bronzo, ha voluto riservare un tributo speciale proprio all'azzurro Di Centa: una standing ovation per il campione che si ritira.

Alla fine della gara Di Centa ha commentato:

"Come ultima gara non potevo scegliere giornata peggiore - dice Di Centa -, non sono mai stato realmente in gara. È stata una grande esperienza. Oggi per me è una festa. Ringrazio tutti. Lascio una Nazionale che può crescere molto"

Alla fine il migliore degli azzurri è stato Dietmar Noeckler, che ha chiuso al 12° posto con un ritardo di 21" 6 da Northug, mentre Mattia Pellegrin è arrivato 23° e Francesco De Fabiani 32°.

L'Italia del fondo chiude i Mondiali con la medaglia di bronzo nel Team Sprint conquistata da Noeckler con Federico Pellegrino.
Il capo allenatore del fondo azzurro, Sepp Chenetti, ha commentato così i Mondiali che si sono chiusi oggi:

"È stato un buon Mondiale da parte di tutti, ringrazio i nostri atleti che hanno dato tutto per tutto il Mondiale. Anche oggi abbiamo combattuto. Dobbiamo avere in futuro atleti che vogliono raggiungere la vetta e non che si accontentino di partecipare, mi pare che siamo su questa strada. Dietro ci sono giovani come Baudin e Rastelli che ci fanno ben sperare per il futuro. Tengo un voto basso, direi un sei e mezzo, perché possiamo e dobbiamo crescere"

Nel video in alto l'oro olimpico conquistato da Giorgio Di Centa ai Giochi di Torino 2006 nella 50 km tecnica libera. In quella edizione vinse l'oro anche con la staffetta con Fulvio Valbusa, Pietro Piller Cottrer e Cristian Zorzi. Nel suo Palmarès anche l'argento olimpico nella staffetta a Salt Lake City, un argento e tre bronzi mondiali.

Giorgio Di Centa si ritira

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail