Coppa Davis 2015 | Primo turno World Group | Presentazione dei match (6-8 marzo)

Coppa Davis 2015. Le sfide del primo turno del World Group

Nel weekend tra il 6 e l'8 marzo torna, con tutto il suo inesauribile e intatto fascino, la Coppa Davis con le 8 sfide di primo turno del World Group 2015. In attesa dei sorteggi che delineeranno la distribuzione degli incontri tra venerdì e domenica, ecco una presentazione dei match.

Kazakhstan - Italia (Astana, veloce indoor): Impegno alla portata per l'Italia contro l'insidioso Kazakhstan. Barazzutti può contare su Fognini, Bolelli e Seppi nei singolari contro Kukushkin e Golubev, quest'ultimo italiano d'adozione. In doppio schieriamo la coppia vincitrice dell'Australian Open. Da non sottovalutare comunque il duo locale composto da Golubev e Nedovyesov, capace, lo scorso aprile, di battere Federer e Wawrinka a domicilio.

Gran Bretagna - Usa (Glasgow, veloce indoor): A un anno di distanza Gran Bretagna e Usa si ritrovano contro nel primo turno di Davis. A febbraio '14, i britannici si imposero a San Diego, trascinati da Murray e Ward. Andy ci sarà anche a Glasgow e deve assicurare ai padroni di casa almeno due punti nei singolari con Isner e Young. Murray dovrebbe giocare anche il doppio con il fratello Jamie contro i fratelli Bryan.

Serbia - Croazia (Kraljevo, veloce indoor): Derby balcanico con la Serbia ampiamente favorita. Coach Obradovic è riuscito a convincere Djokovic a tornare in squadra. Nole affiancherà il rientrante Troicki nei singolari contro Coric e Delic. Assenti nella Croazia, Cilic e Dodig, due defezioni pesantissime per il capitano Krajan. Nel doppio sfida tra specialisti, Zimonjic - Draganja.

Germania - Francia (Francoforte, veloce indoor): I finalisti del 2014, senza Tsonga e Gasquet, schierano Simon e Monfils in singolare. La Germania risponde con Kohlschreiber e Becker. In doppio, Clement deve scegliere chi affiancare a Mahut. Tedeschi con lo specialista Begemann. Francia favorita.

Belgio - Svizzera (Liegi, veloce indoor): C'era da aspettarselo. Dopo il trionfo della scorsa edizione, Federer e Wawrinka hanno deciso di disertare la chiamata in Davis. Se per Roger, l'addio è definitivo, Stan potrebbe tornare nei prossimi impegni. Senza i due assi, la Svizzera schiera i semisconosciuti Marti, Bossel, Lammer e Laaksonen. Il Belgio risponde con Goffin e Darcis singolaristi e Bemelmans in doppio. Sorprenderebbe, e non poco, un'eventuale qualificazione dei campioni in carica

Repubblica Ceca - Australia (Ostrava, veloce indoor): Fa effetto vedere la R.Ceca in Davis priva della affiatatissima coppia Berdych-Stepanek. Tomas ha rinunciato per scelta, l'eterno Radek è ancora infortunato. Scelte obbligate per il capitano Navratil. Tocca a Rosol e Vesely. Nell'Australia non c'è Kyrgios fermato da un problema alla schiena. Rafter, comunque, ha alternative valide come i giovani Tomic e Kokkinakis, il bombardiere Groth e l'intramontabile Hewitt. La vincente di R.Ceca-Australia potrebbe affrontare l'Italia al prossimo turno.

Canada - Giappone (Vancouver, veloce indoor): Nishikori contro tutti. Così si può riassumere l'essenza del confronto di Vancouver. Il n°4 del mondo fronteggerà in singolare Raonic e Pospisil e potrebbe essere schierato anche in doppio, in coppia con Soeda o Ito. Ennesima convocazione per il veterano Nestor, presenza fissa nel doppio canadese. Giocherà con Pospisil, vincitore a Wimbledon in coppia con Sock.

Argentina - Brasile (Buenos Aires, terra outdoor): Dal calcio al tennis. Le due grandi rivali del Sudamerica si affrontano nel catino di Buenos Aires in un confronto che si prospetta equilibrato tra specialisti del rosso. L.Mayer, Berlcoq e Delbonis da una parte contro Bellucci e Souza dall'altra. All'apparente superiorità albiceleste nei singolari, i brasiliani possono contrapporre un doppio stracompetitivo formato da Melo e Soares.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail