Cev Cup volley maschile 2015, andata Challenge Round: Trento vince ma soffre troppo col Roeselare

Vittoria al tie-break in casa per i gialloblù.

L'Energy T.I. Diatec Trentino ha vinto il match di andata del Challenge Round della Cev Cup di pallavolo maschile, ma ha sofferto in casa un po' più di quanto ci si aspettasse contro il Knack Roeselare che tuttavia, lo ricordiamo, proviene dalla Champions League ed è la squadra campione del Belgio in carica.

Stasera Stoytchev ha recuperato Filippo Lanza, che nella scorsa giornata di campionato contro la Lube Treia si è procurato una microfrattura alla seconda falange del quinto dito della mano sinistra. Lui però è destrorso e, considerato che ha giocato subito dopo l'infortunio contro Treia, è stato ovviamente presente anche oggi. Il coach bulgaro ha schierato in regia Giannelli, preferendolo al più esperto Zygadlo, Nemec opposto, poi Kaziyski con Lanza in posto 4, Birarelli e Solé al centro più Colaci libero.

L'inizio del match è stato molto equilibrate, nel primo set le squadre sono state sempre molto vicine nel punteggio, poi dopo il secondo time-out tecnico Trento è riuscita a portarsi sul +4 (19-15) e, dopo un time-out dei belgi, è volata sul +5 (23-18). I padroni di casa hanno ottenuto cinque pall-set (24-19), ma il Roeselare è riuscito incredibilmente ad annullare tre prima che i gialloblù chiudessero sul 25-22.

Nel secondo set la squadra belga ha continuato a giocare come sugli ultimi punti del primo parziale, si è portata subito sul +3 (2-5), ma dopo un time-out di Stoytchev e un eccellente turno al servizio di Kaziyski Trento si è portata in vantaggio 8-7 al primo time-out tecnico, poi al rientro in campo ha trovato il break (13-11) e in seguito ha dilagato con Kaziyski e Solé scatenati, concludendo poi sul 25-18 con un muro vincente di Nemec su Verhanneman.

Nel terzo set Trento ha cercato di chiudere il match in tre parziali, è andato subito avanti e al secondo time-out tecnico aveva un buon vantaggio di tre punti (dopo essere stato anche sul +4 sul 10-6), ma dal 16-13 i padroni di casa si sono ritrovati in parità 17-17, poi sono stati sorpassati dagli ospiti che dopo aver trovato il break 17-19 nel finale hanno incrementato il distacco e hanno chiuso sul 19-25 con un muro questa volta di Verhanneman su Lanza.

Il quarto set, dopo un inizio in cui ha prevalso Trento che è stata avanti 8-5 e poi 11-6, è diventato equilibratissimo a metà parziale, dal 12-11 è cominciata una lunghissima lotta punto a punto che si è chiusa solo ai vantaggio 24-26 con Tervaportti che ha trovato il mani-out su Kaziyski e ha permesso alla sua squadra di trascinare i padroni di casa fino al tie-break.

Anche il quinto set è stato equilibrato per metà, questa volta la prima parte, fino al 6-5, poi Trento con i muri di Birarelli e gli attacchi di Kaziyski ha trovato il +4 (10-6), il Roeselare si è avvicinato al massimo a -3 (13-10), infine con Solé Trento ha chiuso sul 15-11.

Ora Trento può restare concentrata sul confronto con il Knack Roeselare, perché questo fine settimana non ha impegni in campionato, dovendo osservare il turno di riposo, e mercoledì prossimo in Belgio dovrà vincere per guadagnare l'accesso alla semifinale.

Ecco i risultati delle quattro sfide di andata del Challenge Round:
Volley behappy2 Asse-Lennik (Belgio) - Precura Antwerp (Belgio) 3-0 (25-18, 25-21, 25-22)
Dinamo Moscow (Russia) - Fenerbahce SK. Istanbul (Turchia) 3-0 (25-16, 25-19, 25-18)
Energy T.I. Diatec Trentino (Italia) - Knack Roeselare (Belgio) 3-2 (25-22, 25-18, 19-25, 24-26, 15-11)
Zaksa Kedzierzyn-Kozle (Polonia) - Cai Teruel (Spagna) 3-0 (25-19, 25-23, 25-19)

Trentino Volley batte il Roeselare andata Challenge Round Cev Cup

Foto © CEV

  • shares
  • +1
  • Mail