Parigi-Nizza 2015, seconda tappa: ha vinto Greipel in volata davanti a Démare e Degenkolb | Video

Il migliore degli italiani oggi è stato Niccolò Bonifazio della Lampre-Merida, decimo.

André Greipel ha conquistato oggi la sua seconda vittoria stagionale. Dopo il trionfo nella quinta tappa della Volta ao Agarve, il belga della Lotto-Soudal ha trionfato nella seconda frazione della Parigi-Nizza da Zoo Parc de Beauval-Saint Amand Montrond, lunga 172 km, battendo in volata gli altri temibili velocisti, da Arnaud Démare della FDJ arrivato secondo e John Degenkolb della Giant-Alpecin ad Alexander Kristoff, il norvegese del Team Katusha finora il più forte negli sprint di inizio stagione, che oggi si è dovuto accontentare dell'ottavo posto.

Nei primissimi chilometri della tappa di oggi ha attaccato in solitaria Arnaud Gerad della Bretagne-Séché Environnement. La fuga di un uomo da solo ovviamente non ha impensierito il gruppo che lo ha lasciato correre e incrementare il proprio vantaggio fino a ben oltre sette minuti. Il francese ha anche conquistato tre punti allo sprint intermedio, mentre nel gruppo si sono distinti Alexander Kristoff del Team Katusha che ha preso due punti e John Degenkolb della Giant-Alpecin che ne ha avuto uno.

Dal 70° km in poi il gap è cominciato a scendere rapidamente, tanto che nel giro di 20 km da 7' 35" si è ritoddo a 2' 05". Intanto Gerard ha conquistato altri tre punti al secondo sprint intermedio, Degenkolb ne ha presi due e uno è rimasto a Michael Matthews dell'Orica GreenEdge. Sul gran premio della montagna, invece, oltre ovviamente a Gerard che ha preso quattro punti, si sono distinti Philippe Gilbert della BMC che ha preso tre punti e Jonathan Hivert della Bretagne-Séché Environnement che ne ha avuto uno. Subito dopo il gpm proprio Gilbert, Hivert e Laurens De Vreese dell'Astana hanno tentato di staccarsi, ma sono stati ripresi poco dopo e a 32,5 km dalla fine è stato riacciuffato anche Gerard.

La Cannondale-Garmin ha cercato di prendere la guida del plotone negli ultimi 30 km, intanto intorno ai -15 km fine Bryan Coquard del Team Europcar ha avuto problemi meccanici e due suoi compagni di squadra lo hanno aiutato a rientrare in gruppo.

Poco dopo i -10 km Tony Martin dell'Etixx-Quick Step ha attaccato da solo, ma è stato raggiunto da Geraint Thomas del Team Sky e Lars Boom dell'Astana, mentre Matti Breschel della Tinkoff-Saxo ha avuto problemi meccanici e si è mosso un gruppetto di contrattaccanti che sono stati subito ripresi. Martin, Thomas e Boom sono rimasti davanti con un piccolissimo vantaggio. La Lotto-Soudal si è messa in testa al gruppo e ha annullato il vantaggio dei tre attaccanti a 1,5 km dalla fine. Nell'ultimo chilometro si sono fatte vedere anche Giant-Alpecin e Katusha con i treni per i loro velocisti, ma alla fine André Greipel ha bruciato tutti e si è aggiudicato la tappa che ha voluto dedicare a sua madre, emozionandosi nell'intervista a fine corsa.

André Greipel ha vinto la seconda tappa della Parigi-Nizza 2015

Qui di seguito i primi oggi al traguardo, tutti con lo stesso tempo di Greipel:


    1) André Greipel (Lotto Soudal) 4h 30' 18"
    2) Arnaud Démare (FDJ)
    3) John Degenkolb (Giant-Alpecin)
    4) Michael Matthews (Orica GreenEdge)
    5) José Joaquin Rojas (Movistar)
    6) Nacer Bouhanni (Cofidis, Solution Crédits)
    7) Moreno Hofland (LottoNL-Jumbo)
    8) Alexander Kristoff (Katusha)
    9) Jonas Van Genechten (IAM)
    10) Niccolò Bonifazio (Lampre-Merida)

E queste le prime posizioni della classifica generale:


    1) Michal Kwiatkowski (Etixx - Quick-Step) 9h 53' 16"
    2) Rohan Dennis (BMC Racing Team) s.t.
    3) John Degenkolb (Team Giant-Alpecin) +2"
    4) Tony Martin (Etixx - Quick-Step) +7"
    5) Michael Matthews (Orica GreenEdge) +9"
    6) Luis Léon Sanchez (Spa) Astana Pro Team +10"
    7) Lars Boom (Ned) Astana Pro Team +10"
    8) Sylvain Chavanel (Fra) IAM Cycling +10"
    10) Tom Dumoulin (Ned) Team Giant-Alpecin +13"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail