Champions League volley maschile 2015: finisce il sogno di Perugia. In Final Four ci va il Belchatow

Il Block Devils sconfitti in Polonia per 3-1 nella gara di ritorno dei Playoff 6.

La Sir Safety Perugia esce dalla Cev Champions League 2015, ma, possiamo dirlo, a testa alta, per lo straordinario cammino compiuto, da esordiente assoluta nelle coppe europee, fino a stasera, quando si è ritrovata ad andare a caccia della qualificazione alla Final Four in casa del PGE Skra Belchatow, davanti a un pubblico di 12mila polacchi che sono stati davvero fondamentali per spingere la loro squadra. I padroni di casa, infatti, stasera hanno cominciato malissimo la gara, mentre Perugia ha fatto vedere ottime cose nel primo parziale, poi però ha subìto la rimonta della squadra di Miguel Ángel Falasca che va così a giocare la sua quarta Final Four. All'andata, lo ricordiamo, Perugia ha vinto in casa propria, ma solo al tie-break e dunque la sconfitta di stasera per 3-1 gli è stata fatale.

Nel primo set Perugia è partita in quarta e si portata rapidamente al primo time-out tecnico sul +3 (5-8), poi ha raddoppiato questo vantaggio alla seconda pausa obbligatoria (10-16) e si è spinta fino al +9 (11-20). Il Belchatow è riuscito a recuperare qualche punto, fino al -5 (16-21), ma un errore in attacco di Lisinac ha permesso ai Block Devils di guadagnare otto palle set e poi l'errore in attacco di Facundo Conte ha consegnato il set agli ospiti per 16-25.

Nel secondo set c'è stato inizialmente molto equilibrio e al primo time-out tecnico il Belchatow era in vantaggio di un solo punto (8-7), poi è riuscito a incrementare il distacco arrivando alla seconda pausa obbligatoria sul +3 (16-13) spingendosi in seguito fino al +4 e guadagnando proprio quattro palle-set grazie a Klos. Atanasijevic e Buti hanno annullato le prime due, poi Miguel Ángel Falasca ha chiamato il time-out discrezionale e al rientro in campo i suoi hanno chiuso sul 25-23.

Perugia ha cominciato il terzo set con un ottimo turno in battuta di Atanasijevic, tanto che sullo 0-3 Falasca ha chiamato il time-out, ma Perugia ha continuato a macinare punti ed è arrivata al time-out tecnico sul +5 (3-8), poi si è spinta fino al +7 (8-15), ma ha subìto un parziale di 5-0 che ha permesso al Belchatow di riavvicinarsi (13-15), poi finalmente Barone ha interrotto la serie negativa e ha portato Perugia sul +3 al secondo time-out tecnico (13-16), dopo che Nikola Grbic era stato costretto a chiamarne uno discrezionale sul 12-15. I polacchi però hanno continuato ad attraversare un momento positivo e grazie anche a un cartellino rosso dato ad Atanasijevic per proteste hanno pareggiato sul 19-19 e Winiarski ha suonato la carica permettendo il sorpasso (20-19) e poi regalando ai suoi tre palle-set (24-21), una annullata da Barone, un'altra da un errore di Conte, ma un servizio out di Atanasijevic ha permesso ai padroni di casa di vincere il set 25-23 e portarsi sul 2-1.

Nel quarto set è di fatto arrivata la resa di Perugia, perché l'unico che ha continuato a crederci è stato Grbic, ma i giocatori erano ormai poco convinti di potercela fare e Fromm e Atanasijevic sono stati sostituiti perché ormai non c'era davvero più con la testa. L'unico che ha tenuto un po' a galla i Block Devils è stato Sunder, ma il Belchatow ha avuto poche difficoltà ad andare sul +2 al primo time-out tecnico (8-6), sul +3 al secondo (16-13) e poi ha guadagnare sei palle-match chiudendo subito con un ace di Marechal 25-18 e dunque 3-1.

Per il secondo anno consecutivo l'Italia non avrà una squadra nella Final Four di Champions League maschile. Il Belchatow molto probabilmente affronterà l'Asseco Resovia che stasera gioca in casa contro il Lokomotiv Novosibirsk che ha battuto già per 3-1 all'andata in trasferta. L'altra semifinale sarà tra lo Zenit Kazan, che ha eliminato i vice-campioni uscenti dell'Halkbank Ankara (nonostante la sconfitta rimediata oggi in Turchia), e la squadra organizzatrice della Final Four, il Berlin Recycling Volleys.

Risultati Playoff 6, gare di ritorno:
PGE Skra Belchatow - Sir Safety Perugia 3-1 (16-25, 25-22, 25-23, 25-18)
Asseco Resovia Rzeszow - Lokomotiv Novosibirsk ore 20:30
Halkbank Ankara - Zenit Kazan 3-2 (25-23, 17-25, 25-18, 23-25, 16-14)

Sir Safety Perugia fuori dalla Champions League

Foto © CEV

  • shares
  • +1
  • Mail